Milan, davanti tante cessioni tecnicamente indolori. Ma Cutrone è un caso a parte

Milan, davanti tante cessioni tecnicamente indolori. Ma Cutrone è un caso a parte

Non è stato facile tagliare il cordone ombelicale che univa l’attaccante comasco al club rossonero. Ora la battaglia al coronavirus e la nuova avventura in viola

di Redazione VN

Nella lista dei freschi ex attaccanti del Milan passati in rassegna da La Gazzetta dello Sport, c’è anche Patrick Cutrone. Tra le cessioni tecnicamente indolore ed i pochi rimpianti, il centravanti viola si colloca come caso a parte. Il giovane bomber di Gattuso, il ragazzo del vivaio rossonero, è tornato in Italia, alla Fiorentina, dopo un periodo non particolarmente brillante al Wolverhampton. Tagliare il cordone ombelicale non è stato facile, perché Patrick è stato comunque un giocatore importante nel momento del bisogno: 27 gol non sono pochi, ne aveva segnati altrettanti Stephan El Shaarawy prima di essere ceduto alla Roma, con conseguenti serate di gloria e altre convocazioni in Nazionale. Poi Stephan ha deciso di trasferirsi in Cina, gioca nello Shanghai Shenhua, ma anche da lì il c.t. lo segue e lo convoca. Patrick invece ha dovuto dar battaglia al coronavirus, ora sta bene e sembra pronto a tornare in pista, appena la situazione mondiale lo permetterà.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy