Malesani: “Firenze, non dimentico due cose. La Fiorentina di oggi e Chiesa…”

Malesani: “Firenze, non dimentico due cose. La Fiorentina di oggi e Chiesa…”

“Ero pronto per fare il salto dopo 7 anni di Chievo, ad entrare empaticamente in una città meravigliosa, a tirare fuori il meglio da tutti”

di Redazione VN

Alberto Malesani, tra le altre cose doppio ex della sfida di domenica prossima tra Bologna e Fiorentina, ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport. Ve ne proponiamo uno stralcio: “Firenze? Ero pronto per fare il salto dopo 7 anni di Chievo, ad entrare empaticamente in una città meravigliosa, a tirare fuori il meglio da tutti. Siamo stati felici tutti a Firenze e non dimentico due cose: centinaia di tifosi che vennero a casa mia per convincermi a restare e la gente che resta dentro lo stadio dieci minuti ad applaudire dopo la fine di un Fiorentina-Juve 3-0. Come a teatro.

La Viola di oggi? Squadra ancora indefinibile, ma in via di definizione: gli manca gente di esperienza come Bati o Rui Costa che avevo io. Chiesa crescerà: ho allenato suo papà Enrico al quale mancava una cosa, la rabbia. Ecco: Fede è la fotocopia di Enrico con la rabbia addosso. Completo. Il Bologna di oggi? Questo Bologna ha giovani ed è destinato a crescere, stile Fiorentina. Inzaghi? Come da giocatore: adrenalinico, concreto, ovvio che debba maturare ma è sempre arrivato all’obiettivo e ci arriverà anche stavolta. Pronostico secco? Pareggio”. PATTO TRA CHIESA E SIMEONE IN VISTA DELLA SFIDA DI DOMENICA

Violanews consiglia

Chiesa-Simeone, il patto: dallo sfogo di Frosinone ai colloqui per cercarsi di più

Verso Bologna: Simeone davanti per tornare al gol, Pioli tra 4-3-3 e… 3-5-2

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gasgas - 1 anno fa

    Fu un 3-0, mister. Delirio totale. Per me la Fiorentina di Malesani è stata la più bella, qualcosa di incredibile se rileggiamo le formazioni e il loro schieramento. Mi sono divertito tanto, che poi alla fine per noi tifosi viola deve essere il vero obiettivo. Gran calcio, grandi interpreti ma anche onesti pedalatori. Federico avrà più rabbia, sicuramente è esploso prima, ma auguro a lui di diventare come il papà Enrico, uno dei più grandi giocatori che ho visto in maglia viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ale 1926 - 1 anno fa

      Alcune partite con Terim, da fantascienza. La Fiorentina di Malesani aveva un gioco più costante, ma io ho ancora negli occhi il Fiorentina Milan 4-0 con Terim.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Xela - 1 anno fa

      Malesani e Terim le due più belle fiorentine degli ultimi 40 anni! Quella di Malesani aveva più spensieratezza, quella di terim era più quadrata ma discontinua. Ricordo ancora un fiorentina Parma con terim dove si perse 1-0 ma si giocava da playstation. una goduria!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user - 1 anno fa

    In questi anni caro Malesani cè stato un “furto” e nessuno è ancora riuscito a trovare il colpevole/colpevoli.Hanno rapinato tutti i miei sogni !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy