La Viola riparte e vola con le big. L’articolo di Rialti su Stadio

La Viola riparte e vola con le big. L’articolo di Rialti su Stadio

La Fiorentina torna alla vittoria giocando una delle sue partite meno belle della stagione

di Redazione VN

Si cresce così, imparando anche a essere cinici – scrive Alessandro Rialti su Stadio -. La Fiorentina torna al successo dopo tre sconfitte consecutive (due in campionato con Napoli e Roma, con in mezzo il tonfo europeo) giocando una delle sue gare meno belle, ma efficace. Conta l’uno-due che ha messo giù il Verona. Conta aver risposto alle prime della classe, conta aver mostrato di saper gestire anche una squadra d’attacco con la coppia Rossi-Kalinic.

Conta, per la Fiorentina, aver saputo reggere in fase difensiva e aver digerito anche il match puramente fisico con un Verona quasi disperato. Botte a muso duro, con la calma di chi sente di avere la partita in pugno. Non è stata, quella di Sousa, la Fiorentina del primo tempo di Napoli, neppure quella capace di mettere la Roma in un angolo, salvo soffrirla nelle ripartenze.

E’ stata però una Fiorentina pronta a sfruttare le occasioni che le sono arrivate anche per la pochezza degli uomini di Mandorlini. Una Fiorentina pronta anche a diventare fredda, mortale quando la gara si stava troppo accendendo. Da squadra vera, oramai solo alla ricerca di riuscire a salire l’ultimo scalino. Ci sono gli uomini di Sousa, sono lassù e pare proprio siano decisi a restarci. Con le buone o con le cattive, con classe o anche senza. Bene così.

(…)

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Raff - 5 anni fa

    parlan tutti di Roma e Napoli, ma io dico: c’è anche la viola e secondo me, in questo momento è la più forte di tutte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marco Chianti - 5 anni fa

    Ogni partita è diversa e ieri la Fiorentina l’ha saputa interpretare bene stanando l’avversario a inizio partita col possesso palla, colpendolo in occasione del primo gol, addormentando la partita successivamente e, cosa più importante, è riuscita a infliggere il colpo del KO quando se ne è presentata l’occasione. A volte contro queste squadre basta un angolo, una punizione o una mischia in area nei minuti finali e si perdono punti preziosi. Ieri non è successo ne abbiamo rischiato che succedesse.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. i'giannelli - 5 anni fa

    ma cosa vola con le big…e’ un miracolo che siamo ancora lassu’, in questo momento siamo in calo, meno brillanti…il napoli e’ una gran squadra a differenza della nostra, anche ieri abbiamo stentato contro un verona pieno di riserve e primavera, gliene mancavano sette o otto,levi kalinic davanti siamo da dodicesimo posto a essere ottimisti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. AnticoToscano - 5 anni fa

      Con rispetto per le opinioni (ed il tifo di tutti), se levi Iguain al Napoli in che posizione lo metti…se levi Pianic alla Roma in che posizione la metti…se levi Tevez alla Juve in che posizione è…Forza VIOLA sempre

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. i'giannelli - 5 anni fa

        a parte la juve che dybala ha 21 anni…e se levi pirlo e vidal e giochi con lemina sturaro perche’ marchisio e’ indisponibile e khedira manca, ma se levi higuain c’e’ sempre gabbiadini(che non e’ higuain), ma poi c’e’ callejon insigne mertens, la roma gervinho, salah dzeko… parte dzeko che non segna perche’ forse segnano gli altri, ma se togli kalinic, chi segna per noi? baba 90 minuti regolarmente ancora l’ho da vedere, ilicic manco con le mani, rossi segna dopo il 3 a 0, berna mai…non abbiamo mezzo centrocampista che segna…credo che stiamo vivendo un miracolo, per rimanere in alto mancano delle certezze…roma e napoli ne hanno, noi abbiamo solo kalinic che trasforma, lo stesso blasci che dovrebbe essere uno dei piu’ esperti stecca spesso senza incidere…il napoli in quel ruolo ha callejon, la roma florenzi…la stessa inter ha santon e nagatomo da quella parte ed in attacco ha ljaic icardi jovetic palacio con una difesa dove non si passa…noi abbiamo giocato coll’inter che non aveva miranda…quando inizia una partita della fiorentina e pensi…oggi chi la risolve? penso a kalinic…e poi penso a qualche miracolo…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Fiore63 - 5 anni fa

      Oh Giannelli, perché non sei mai contento? Quello che ha da venire nessun vecchio lo ricorda,vedremo cosa succederà, chi te lo dice che non si possa stare dove siamo adesso? Fai parte forse di quelli che sperano di andate male per poi dire “Ecco vedi lo sapevo”, spero di no sempre forza viola.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. AnticoToscano - 5 anni fa

    “Non è stata, quella di Sousa, la Fiorentina del primo tempo di Napoli, neppure quella capace di mettere la Roma in un angolo…”
    Caro Rialti, che leggo sempre con grandissima attenzione, se fosse stata quella Fiorentina ieri sera avresti perso. Tutto qui. Invece la squadra ha avuto la forza e l’umiltà di calarsi in pieno nello spirito della gara: botte, aggressività senza pause, campo pesante. Occorreva macinare gioco, non cadere nelle provocazioni (vedi Chiellini),e pronti a colpire. Insoamma, vittoria dove ti “sporchi” i pantaloncini. Insomma, da grande squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy