La prima doppietta in Serie A rilancia Vlahovic: a Verona ancora titolare?

La prima doppietta in Serie A rilancia Vlahovic: a Verona ancora titolare?

Poco spazio, niente Under 21: Vlahovic è però carico e si candida per una maglia da titolare a Verona

di Redazione VN

L’unica nota positiva di Cagliari se l’è presa Dusan Vlahovic, che nonostante la prima doppietta in Serie A voglia di sorridere ne aveva poca al rientro a Firenze. In mezzo anche la delusione per la mancata convocazione in Under 21, che gli ha portato ad annullare tutti gli appuntamenti in agenda nei giorni successivi. Come scrive La Nazione, anche i numeri non sono del tutto scintillanti: due sole gare da titolare, 106 minuti totalizzati prima di Cagliari. Poco male, visto che il serbo ha già dimostrato di poter stare con i grandi ed è il primo millennial viola a realizzare una doppietta in Serie A. L’assenza di Pedro (via per gli impegni con l’Under 23 del Brasile) rilanciano le chances per una maglia da titolare a Verona: con il rientro di Ribery dalla squalifica l’ipotesi tridente con Chiesa non è del tutto peregrina.

Milenkovic vale già 40 milioni. In estate c’ha pensato anche il Barcellona, ma la Fiorentina vuole tenerlo

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. damci - 3 settimane fa

    secondo me dovremmo far giocare Vlahovic,riportare Chiesa nel ssuo rruolo di esterno,far giocare a Verona Zurkowsky eBenassi , rafforzare la difesa facendo giocare a destra Caceres e a sinistra Ranieri,con limitate possibilità di spingere;il tutto in attesa di mettere Pulgar al centro,con Castrovilli e Benassi o zurkowsky ai fianchi,per arrivare a gennaio ,quando sarà necessario un altro centrocampista.Quindi 4-3-3.Ma fare questa scelta significherebbe sconfessare largamente la campagna acquisti di Pradè e Montella,per cui dubito che si voglia farlo,Vedremo,perciò gli inutiliBadely,Boaeng e Lirola,ancora in campo e la dissennata impostazione con Dalbert,che spinge e non difende,la difesa scoperta e preesa d’infilata,anche perchè il centrocampo non fa filtro,l’attacco affidato all’estro di Ribery ed un Chiesa,asfissiato in una posizione non sua,che verrà di nuovo accusato di scarso impegno o di incapacità.Allegria!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy