La Nazione: la Fiorentina di domani, tre nomi per il mercato del futuro

La Nazione: la Fiorentina di domani, tre nomi per il mercato del futuro

Sono tre i nomi di dirigenti che potrebbero rientrare in orbita Fiorentina nella prossima stagione: Corvino, Marino e Sartori. Ecco cosa li differenzia

di Redazione VN

Secondo quanto riporta questa mattina La Nazione, nel giro di poltrone che vede protagonista la Fiorentina verso la prossima stagione, potrebbero ben presto rientrare tre dirigenti. Il primo è Corvino, che sarebbe pronto a giocarsi una seconda chance in viola, dopo essere riuscito a liberarsi dal contratto che lo lega al Bologna, impresa, questa, che potrebbe non essere così in discesa come invece sembrava appena qualche giorno fa.

Il secondo profilo è quello di Pierpaolo Marino, libero dalla scorsa estate dopo l’addio all’Atalanta. Scopritore di talenti ma anche abile nel destreggiarsi negli intrecci finanziari di un mercato sempre più per esperti (con una caccia grossa alle maxi plusvalenze).

Il terzo è quello di Giovanni Sartori, che ha preso proprio il posto di Marino alla direzione tecnica dell’Atalanta.
La figura di Sartori non è una novità in casa viola. Fin dalle stagioni del Chievo, il ds è stato (più volte) ritenuto un dirigente in giacca a cravatta apprezzato dalla famiglia Della Valle.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. unial5_575 - 4 anni fa

    E’ meglio parlare di dirigenti nuovi piuttosto di soldi veri sul piatto. Poeri noi come siamo messi male.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ivan - 4 anni fa

    Passare da Pradè a Marino è come passare dalla cotto al bollito. Ovviamente se si vuole mantenere un profilo galleggiante, tra vecchi marpioni e abili manovratori è il profilo giusto. Non certo entusiasmante. Corvino per quanto mi riguarda è ben accetto anche se non amo i ritorni, maglio lui degli attuali 7/8 dirigenti. Per rilanciare la squadra preferirei un nome nuovo, Sabatini in primis.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele - 4 anni fa

      Su marino non sono affatto daccordo è brassimo nello scoprire giovani talenti a poco prezo ed è proprio quello che servirebbeb a noi, ti ricordo che è lui che ha portato lavezzi e hamsik a napoli per pochissimo quand’erano due giocatori semi sconosciuti a noi serve uno così

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy