La Giovine Viola: il borsino dei gioielli della Fiorentina dopo la prima di campionato

La Giovine Viola: il borsino dei gioielli della Fiorentina dopo la prima di campionato

Il punto del quotidiano

di Redazione VN

La Repubblica in edicola oggi traccia a mente fredda un bilancio della prova offerta dai giovani della Fiorentina contro il Napoli: Castrovilli, Vlahovic, Venuti e Sottil si sono disimpegnati bene, al di là di qualche pallone trattato con ingenuità, e Montella ha vinto la sua piccola scommessa. Venuti ha coronato il suo sogno con la maglia viola, fuori ruolo e contro clienti non facili cui ha lasciato degli spazi ma contro i quali ha continuato a lottare; meraviglioso Castrovilli nel suo passaggio da trequartista a mezzala, protagonista suo malgrado in entrambi i rigori, assist-man per Boateng. Vlahovic è quello che ha brillato di meno, per una volta, ma contro i due colossi azzurri era tutt’altro che semplice, e ha combattuto con talento; Sottil un trionfo di personalità e sfrontatezza: ottime giocate, forse a volte troppo insistite, ma sufficienti per far impazzire Mario Rui e Koulibaly. Insomma, l’anagrafe conta, ma fino a un certo punto: il talento viola c’è.

Il Corriere dello Sport-Stadio aggiunge: il tridente era tutto Made in Florence, come dice Barone; ottime le reazioni social, senza polemiche e con grande entusiasmo. Senza dimenticare gli altri, perché Montiel ha dato un gran contributo in Coppa Italia e, Terzic ha sfornato degli ottimi cross nel suo esordio ufficiale, prima di lasciare il posto proprio a Venuti.

Nicchi boccia Massa e Valeri: “Non era rigore su Mertens, errore che mi preoccupa”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy