La Gazzetta esalta Berna: “Ora è Ronaldeschi. E i 40 milioni alla Fiorentina sembrano pochi”

La Gazzetta esalta Berna: “Ora è Ronaldeschi. E i 40 milioni alla Fiorentina sembrano pochi”

L’analisi del momento di grande forma dell’ex giocatore della Fiorentina

di Redazione VN

Questa mattina La Gazzetta dello Sport dedica ampio spazio all’ex viola Federico Bernardeschi e al suo grande momento di forma. Addirittura è a lui che viene dedicata la prima pagina, esaltando il suo rapporto con Cristiano Ronaldo:

Berna ha fatto clic – leggiamo – e di colpo quei 40 milioni sembrano pure pochi: l’anno passato l’a.d. Beppe Marotta tribolò per settimane nel trattare e poi staccò un maxi-assegno per la Fiorentina. Esagerato secondo qualche scettico, ma un anno dopo Bernardeschi non è più un comprimario e vale almeno il doppio. C’è un garante altamente qualificato sul prezzo: Ronaldo ha scelto l’azzurro come partner in crime. La sintonia è in campo, nella ricerca della giocata di coppia, ma soprattutto fuori, nell’amicizia e nelle risate: Ronaldeschi, nuovo supereroe che governa sul pianeta bianconero, è nato così, tra un cross e una cena in zona Gran Madre.

Dn5G1JJXsAAM-mS

Violanews consiglia

Adani: “Cholito un gradino sopra a Icardi. Pjaca? Se gioca sarà decisivo”

Probabile formazione, Pioli con le idee chiare (o quasi): torna Fernandes, dubbio in attacco

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. folder - 2 anni fa

    Spero che Gobbardeschi venga cancellato dalla memoria viola e mi piacerebbe che le Istituzioni,che ogni tanto danno premi agli ex viola no lo premiassero mai come ex giocatore della Fiorentina.GOBBO E’ E GOBBO RESTA FINO ALLA FINE!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. 65viola - 2 anni fa

    col frosinone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Sbroz - 2 anni fa

    Ma che fosse un regalo già all’epoca era evidente. Non penso neanche sia colpa della società che all’improvviso si è trovata un giocatore cresciuto nel vivaio che voleva andare via in tutti modi cascasse il mondo. Chi sosteneva fosse un pacco non capisce granché. Oggi i giocatori che fanno la differenza sono i giocatori di passo. Bernardeschi, insieme a Chiesa, è uno dei pochi giocatori italiani che può vantarsi di ciò.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Gamba - 2 anni fa

    mah.. ci mancherebbe diventerà anche fortissimo. ma il titolo mi sembra delirante come tanti della gazzetta. Nessuna particolare qualità fisica, quasi sempre partito dalla panchina. Chiesa mi sembra abbia enormi più potenzialità, motivo per cui Berna fu fatto partire

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. woyzeck - 2 anni fa

    Erano e sono pochi, un regalo dei DV alla juve….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy