La Fiorentina non ha l’età, la Juventus non conosce pietà. E lo 0-3 ha una logica di fondo

La Fiorentina non ha l’età, la Juventus non conosce pietà. E lo 0-3 ha una logica di fondo

I bianconeri sono stati superiori e abili a difendersi nei momenti di difficoltà. I viola ci provano, ma non spaventano quasi mai Szczesny

di Redazione VN

La Fiorentina non ha l’età, la Juve non conosce pietà, e al «Franchi» non poteva finire diversamente. Sebbene lo 0-3 punisca con durezza la tenera gioventù dei viola, il risultato conserva una logica di fondo. A tratti è sembrata una partita tra formazioni di differenti categorie. La Fiorentina ha cercato di compensare l’abisso con corsa e aggressività, ha alzato il ritmo, per quanto tutti sapessero che sarebbe stato impossibile correre oltre soglia per un’ora e mezza filata. Viola con spirito garibaldino, ma preda di fisiologiche sbavature, improvvisi momenti di stacco psicofisico in cui la Juve si è intrufolata con ferocia. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.

Violanews consiglia

Pioli: “Stiamo di m***. Perché continuano a fischiare questi rigori? Bisogna tornare a segnare”

Pioli, Della Valle, gli ultrà: la sconfitta contro la Juve allarga la crisi della Fiorentina

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy