Il solido progetto atalantino di fronte alle ambizioni della proprietà viola

La sfida di oggi mette di fronte due realtà che stanno attraversando una fase diametralmente opposta

di Redazione VN

Per presentare la partita di oggi, nell’edizione odierna di La Repubblica Firenze, si fa il punto sull’epoca calcistica che stanno vivendo le due squadre. In casa Atalanta, la rivelazione degli ultimi anni del calcio italiano, troviamo un progetto ambizioso che affonda le radici nel settore giovanile. E a questo dobbiamo aggiungere uno stadio appena ristrutturato (con la curva bergamasca avvicinata notevolmente alla porta). Questi fattori e una grande organizzazione societaria hanno portato i nerazzurri a raggiungere per la seconda volta consecutiva gli ottavi di finale di Champions League. In casa Fiorentina se per lo stadio siamo solo al dibattito e alla polemica, per inizio del prossimo anno sono previsti i lavori di inizio per il centro sportivo. Che ricordiamo sarà tra i più belli d’Europa. Per quanto riguarda i progetto tecnico, complice anche il cambio di proprietà della scorsa stagione, siamo soltanto all’inizio. Per i viola occorreranno tempo e organizzazione per raggiungere i traguardi attuali dell’Atalanta. Le intenzioni ci sono e la voglia di investire del Presidente non manca, ma ad oggi la sfida con i nerazzurri non può essere alla pari

Vlahovic a caccia del gol perduto. In campionato le punte non segnano da 72 giorni

 

Prandelli-Barone-Antognoni-Dainelli
GERMOGLI PH: 22 NOVEMBRE 2020 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI SERIE A FIORENTINA VS BENEVENTO NELLA FOTO I DIRIGENTI DELLA FIORENTINA OMAGGIANO PIETRO VUTURO
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy