Il silenzio di Commisso: prima il CDA, poi le mosse. E spuntano nuovi dettagli

Il silenzio di Commisso: prima il CDA, poi le mosse. E spuntano nuovi dettagli

Sono giorni decisivi per il futuro della Fiorentina

di Redazione VN

In attesa del CDA dell’attuale proprietà viola (RINVIATO A DOMANI) il Corriere Dello Sport studia le prossime mosse di Rocco Commisso, che nel frattempo è rimasto in silenzio dall’America aspettando gli sviluppi. Domani seguirà come di consueto la squadra B dei suoi Cosmos e attorno a lui regna silenzio assoluto ma non pessimismo. Probabilmente, si legge, se non fossero usciti spifferi sulla trattativa, il CDA si sarebbe svolto già lunedì mattina e il fatto che domani le borse saranno chiuse non è un dettaglio da sottovalutare.
Al di là delle altre possibili offerte per il club viola, comunque, la trattativa appare in fase avanzata: i tempi di scadenza del pre-accordo parlano di metà giugno e anche le cifre sarebbero più alte rispetto ai 150 milioni riportati dal NY Times, circa 200 milioni. Tuttavia, le irritazioni che Diego Della Valle ha avuto al momento delle anticipazioni potrebbero far oscillare ancora il prezzo. La sensazione, insomma, è che se domani arrivassero notizie positive dal Consiglio d’Amministrazione, la chiusura dell’affare potrebbe essere davvero vicina.

Violanews consiglia

Il misterioso rinvio del CDA: dubbi sulla vendita del club?

Cda, due scenari: closing in arrivo o più offerte sul tavolo? La situazione

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. LupoAlberto - 4 mesi fa

    La borsa chiusa? Quando è stata quotata in borsa la Fiorentina? Ma soprattutto se DDV vuole vendere la sua quota non ha bisogno di un CDA per farlo.
    Lui è il socio di maggioranza (97%) ma non ha cariche nel Consiglio, per cui non è neanche necessaria la sua presenza.
    Al massimo può richiedere un cambiamento anche radicale, invitando gli amministratori a dimettersi, e nominando un nuovo amministratore unico o un nuovo consiglio di “transizione”, ma la cessione delle quote la decide solo lui.
    SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bati - 4 mesi fa

    Ma certo che a questo punto arriva Commisso. Con lettera di impegno reciproca c’è sicuramente la volontà di chiudere da entrambe le parti. Saranno già anche a buon punto ormai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy