“Il Franchi non si tocca”: l’ente dell’Unesco scrive a Franceschini e Nardella

L’Icomos scrive al sindaco e al ministro per i beni culturali: “Il Franchi è un’opera iconica che deve restare integra”

di Redazione VN

Repubblica Firenze si concentra non solo sulla sconfitta della Fiorentina contro il Milan, ma anche sul futuro dell’Artemio Franchi. L’Icomos, International Council on Monuments and Sites, ente consultivo dell’Unesco, ha invitato due lettere, una per il sindaco di Firenze e l’altra per il Mibact, firmate dal presidente mondiale Icomos Toshiyuki Kono e da quello italiano Maurizio Di Stefano, che bocciano la possibilità di demolire anche in parte lo stadio realizzato da Nervi, su cui è atteso un parere del ministero.

I vertici di Icomos rendono noto di aver emanato un “alert heritage”, un “ allarme sul patrimonio”, proprio relativo allo stadio Franchi ( condiviso da Ordine degli architetti, Italia Nostra, Docomomo e Fai) e chiedono agli enti pubblici italiani di “riconsiderare” la loro “approvazione anche di uno smantellamento parziale dello stadio” annunciando pure “una vigorosa campagna internazionale per prevenire la deturpazione del Franchi in modo da garantire la salvaguardia della sua integrità nel suo complesso, come tesoro da preservare per le generazioni a venire“.

Una “terribile situazione” la definisce l’Icomos, definendo il Franchi “un’opera iconica del patrimonio culturale italiano del XX secolo che dovrebbe essere preservato“, “per il design sportivo, l’ingegneria strutturale, le forme audaci e gli elementi architettonici poetici ed evocativi” e richiedendo “che venga condotto uno studio completo per determinare le condizioni effettive della struttura e quali siano i cambiamenti necessari per mantenerlo in vita ed assicurare la sua funzione come luogo di interesse culturale e sportivo”. Icomos si appella al ministro e al sindaco: “È imperativo che il Comune e il Ministero si ritirino da ogni progetto di smantellamento o addirittura distruzione dello stadio”.

Ma che cos’è l’Icomos?

Fondato nel 1965, è un’organizzazione internazionale non governativa che fornisce consulenza al Comitato per il patrimonio mondiale dell’Unesco. Non ne è diretta emanazione, ma si tratta in pratica del principale organismo tecnico di analisi e indagini sul territorio per conto dell’organizzazione delle Nazioni Unite.

 

80 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. violacomunque - 2 mesi fa

    Ok, Risilto il problema. Stadio a Campi e l’unesco stanzia i soldi per la ristrutturazione del Franchi e per riportarlo a come era prima dei mondiali. I soldi l’unesco, lì può riprendere dalla vendita dei biglietti ai milioni di turisti che ogni anno visiteranno questo meraviglioso monumento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. gianni - 2 mesi fa

    Scusate la dimenticanza , anche le torri faro vanno tolte, deturpano l’originalità del monumento, solo luci nascoste a creare un effetto scenico , quindi utilizzo solo durante lebore diurne.. e via anche quell’oscenico tabellone in cemento armato su due pilastri pure in c.a. veramente brutto, a pag. 31 del passaporto non ci sono ne le torri faro né il tabellone luminoso. Le cose o si fanno secondo le regole, altrimenti non si può lasciare brutturie perché fanno comodo, si snatura il senso artistico e la originalità dell’opeta Nerviana.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. gianni - 2 mesi fa

    Non mi stancherò mai di ripetere : se deve essere Monumento Nazionale che sia riportato alle origini. Via tutti gli scempi apportati in questi ultimi 80 anni . Poi qualche organismo pubblico o privato o insieme, che provvedano ai lavori di ripristino e di manutenzione ordinaria o straordinaria . Basta polemiche , si aiuti la fiorentina a costrirsi in tempi brevissimi uno stadio in una località che non rompa le scatole a nessuno con la realizzazione delle strutture viarie necessarie … facciamo ridere tutti .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. MrBreaker - 2 mesi fa

    Ma facciamo Tabula Rasa e via! Squadra in B per ricominciare da zero con un nuovo DS, e stadio a Campi!
    Il Franchi ch se lo tenga e mantenga il comune, grande decisione questa, cosí si togliono utili risorse ai Fiorentini che hanno perso il lavoro e magari anche la casa per mantenere in piedi uno scheletro malato che non potrá piú essere usato per niente…Mamma mia che gente, mica si parla di Ponte Vechio o del David qui!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Sblinda - 2 mesi fa

      Se lo mantiene il comune, lo mantieni tu.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Larry_Smith - 2 mesi fa

    Un tempo erano i fiorentini a proteggere con orgoglio il loro patrimonio artistico. Ora abbiamo bisogno degli organismi internazionali per difenderci da noi stessi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TintaUnita - 2 mesi fa

      “Ora abbiamo bisogno degli organismi internazionali per difenderci da noi stessi”.
      Se solo ci soffermassimo a rileggere attentamente il senso di questa frase probabilmente ci renderemmo conto di quanto essa sia profondamente vera, e non solo per quanto riguarda il caso specifico ma anche per tutte quelle scelte disastrose che ci troviamo a fare ogni giorno senza renderci conto che spesso vanno proprio contro i nostri stessi interessi.
      Un caso per tutti: il modo in cui selezioniamo la nostra classe dirigente, di cui poi immancabilmente ci lamentiamo, come se la sua scarsa qualità non fosse anche responsabilità nostra. Purtroppo non sempre ci sono organismi internazionali preposti a difenderci da noi stessi, o almeno a metterci in guardia.
      Grazie Larry di questo invito alla riflessione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Ritornodifiamna - 2 mesi fa

    Ristrutturazione a dovere viene una chicca! Meno tempo e meno spesa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Mauro65 - 2 mesi fa

    Entro venerdì dovrebbe essere reso noto il parere della FAO e prossima settimana c’è il consiglio esecutivo di SAVE THE CHILDRENS attendo con impazienza la loro decisione! Ma va fan zoom!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Eziogolgobbo - 2 mesi fa

    Mancavano queste teste a pinolo… noi si va a Campi, il Franchi non importa demolirlo fra un po’ viene giù da se!… domanda: gli amici di repubblica da che parte stanno? Oppure si potrebbe utilizzare i soldi che il governo gira alle varie emittenti o giornali per parlarci di Covid per ristrutturare il Franchi! W Rocco!!! Forza Viola sempre!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. CippoViola - 2 mesi fa

    Non capisco il problema quale sia, si va tutti a Campi e via. E t’ho fatto anche la rima tiè.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Barsineee - 2 mesi fa

    il sunto … siamo in piena lotta per non retrocedere con una tendenza al ribasso, non segnamo da oltre un mese e ci sono 65 commenti su un progetto assolutamente inutile e assolutamente fuori logica? Ma di quale stadio state parlando? Domani se non ci fosse il covid e si riaprisse il franchi ci sarebbero a mala pena 15mila persone a guardare la pena di calcio che fa la fiorentina. Bombe di distrazione di massa altrochè … intanto 8 punti in classifica è la più grande delle FAKE NEWS!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Glover - 2 mesi fa

      Gombloddo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Axel - 2 mesi fa

    Se è talmente importante lo rendano patrimonio dell’umanità. Se non lo fanno vuol dire che nemmeno per loro ha tutta questa valenza…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. claudiog197_3585294 - 2 mesi fa

    Prevedo un futuro radioso per il franchi. Con tutti questi soggetti , enti, discendenti e esperti d’arte vari che si schierano perché il franchi non venga toccato , una volta che non ci sarà più la fiorentina non dovrebbe essere un problema trovare i fondi per preservarlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. jackfi1 - 2 mesi fa

    Xela questo estratto è tutto per te. Ti presento il piccolo problema di erosione…
    “Il quadro che emerge dalla relazione mostra per alcuni blocchi della struttura, a causa della resistenza del calcestruzzo, una tolleranza ad un eventuale sisma che impone interventi celeri. Entro pochi anni si dovrà intervenire per scongiurare la possibilità di collasso in caso di terremoto in parti della Curva Fiesole, Curva Ferrovia e Tribuna Monumentale. L’impianto progettato da Nervi mostra anche criticità strutturali “statiche”.
    La relazione ha simulato il comportamento della struttura con il carico massimo di spettatori in ogni settore e sono emerse alcune problematiche di resistenza che “devono essere immediatamente risolte”, tant’è che nel documento si legge che “Nelle more degli interventi che l’Università sta studiando, settore per settore, è giocoforza applicare una limitazione di capienza per consentire la prosecuzione della fruibilità dello Stadio in sicurezza da parte del pubblico”.

    Per risolvere i problemi statici si stima un costo per l’intervento su tutte le criticità pari a 700.000 – 1.000.000 di euro, mentre per la risoluzione dei problemi sismici l’importo sale a 4-5 milioni di euro.
    Il documento verifica anche le condizioni degli impianti (elettrico, idraulico, sanitario, riscaldamento, ecc.) che risultano fortemente usurati. Anche l’impianto di illuminazione del campo (con le torri-faro) necessiterebbe della sostituzione delle lampade (per adeguarsi alla normativa UEFA), e per il comfort del pubblico andrebbero incrementati il numero dei bagni, la larghezza dei gradoni e i noti problemi di visibilità del campo dai settori di curva.
    Credo basti questo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Superviola - 2 mesi fa

    Xela, il tuo commento è veramente penoso ed intriso di arroganza.
    Solo perché Natali e Pessina dicono una cosa e, siccome sono personaggi ritenuti illuminati, tutti devono abbassare il capo ed annuire come pecore.
    Per fortuna in Italia oggi non c’è più analfabetismo, siamo tutti andati a scuola, siamo tutti diplomati o laureati e soprattutto siamo abituati a pensare con le nostre teste e non con le teste degli altri…
    Probabilmente Natali e Pessina sono tuoi miti, hai il loro poster nella cameretta, per me invece sono delle persone che come tutti possono anche loro sbagliare o ragionare in modo non corretto.
    Il Franchi è uno stadio attivo ed operante, è un impianto sportivo commissionato dallo Stato all’Ing.Nervi negli anni 30 per un preciso scopo, essere uno stadio, svolgere quindi una funzione pubblica per la cittadinanza , non per essere un esempio di bellezza testimone del razionalismo. Quello è venuto dopo di conseguenza ma non era quella la finalità.
    E’ diverso dal caso di un quadro o di una scultura rinascimentale che invece venivano commissionati agli artisti proprio per essere ammirati e ricordati per la loro bellezza, essi non avevano altra funzione.
    Se dopo 90 anni questa funzione pubblica il Franchi non la esercita più, lo Stato ha il dovere di modificarlo e renderlo moderno.
    Si può certamente mantenere gli elementi essenziali proprio in virtù della rilevanza dello stile architettonico, come peraltro previsto dalla Legge,ma non puo’ essere questo il motivo della sua intoccabilita assoluta, perché non era questa la sua finalità originaria, se lo stadio Franchi non restasse più stadio il bene verrebbe snaturato.
    Il Franchi non è un quadro, una scultura, non è il Colosseo che non svolge alcuna funzione pubblica, è uno stadio pienamente attivo dove oggi viene svolta una funzione pubblica per la cittadinanza.
    Detto questo puoi stare tranquillo, Commisso non metterà mano al Franchi, ma non per queste buffonate dei vari comunicati, ma perché lui voleva rifarlo tutto ex novo come detto in più di una occasione e questo la legge non lo permette.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Xela - 2 mesi fa

      e niente, mi toccherebbe ribadire quanto detto ma tanto non ci arriveresti nuovamente. abbiamo tutti studiato etc etc… quindi siete tutti medici, ingegneri, virologi, storici etc??? ma ti leggi? pessina e natali vi stanno dicendo delle banalità, ogni settimana vi arrivano nuovi argomenti da altra gente, da altri enti, da altre commissioni e sono TUTTI concordi sulla stessa idea. MA PORCA MISERIA, VORRA’ DIRE QUALCOSA OPPURE CONTA IL TUO PARERE DI LAUREATO IN GIURISPUDENZA O ALLA SCUOLA DELLA VITA? anch’io ho studiato e laureato, te la fai togliere da me l’appendicite? immagino non ti serva sapere in cosa sia laureato vero?

      Il Franchi è un caso molto particolare, l’ho scritto un miliardo di volte. Ci volevano riunioni, dialogo, valutazioni, proposte ed invece qui verte tutto sulla violenza di commisso del “o si demolisce o coi miei soldi non ci fate nulla di diverso”. Questa è violenza e ignoranza. non a caso il signore è un fan di Trump.

      non c’è alcuna “intoccabilità assoluta”, l’hanno spiegato un milione di volte ma non ci sentite! nè voi nè commisso.

      Tranquillo che in italia l’analfabetismo c’è e non solo quello funzionale come dimostrate in centinaia qui.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Superviola - 2 mesi fa

        L’articolo recita…il Franchi non si tocca….
        e’ tutta qui la materia del contendere, secondo me invece si può e si deve toccare eccome, per poterlo far vivere come stadio per i prossimi 90 anni…altrimenti è come se morisse.
        Perché la Soprintenednza aveva detto subito no , inorridita, all’abbattimento delle due curve? Cosa rappresentano le curve?, non bastava il restante stadio, oltre il 60% del manufatto complessivo,a mantenere la testimonianza storica? Ti rendi conto che se un anno fa avessero detto sì Commisso avrebbe accettato ed a quest’ora non ci sarebbero stati tutti questi problemi?
        E’ questa intransigenza e indisponibilità assoluta che non si capisce e non si accetta.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. jackfi1 - 2 mesi fa

        Si ma non ti focalizzare solo su Commisso. Lui c’è da 2 anni e lo stadio da quasi 100. Prima di oggi hai mai sentito ventilare l’ipotesi di riunioni o tavoli vari? Andava a tutti bene così? L’associazione Nervi ha mai richiesto un tavolo di confronto o una riunione per parlare della situazione Franchi? Oppure credi che questi problemi siano tutti nati nell’ultimo anno?? Il tuo ragionamento è giusto, in un paese civile funziona esattamente come hai detto te, ma qui purtroppo no. Hai detto bene servono proposte. Quale associazione oggi ha portato una propria idea?NESSUNA. L’unica cosa che dicono è non toccate il Franchi. L’unica associazione che ad oggi ha chiesto gentilmente di essere ascoltata è l’IDRA(mi scuso se il nome è sbagliato) che ha chiesto nella perizia di valutare la presenza in quella zona del monumento dedicato ai ragazzi uccisi nella seconda guerra mondiale.Tutte le altri associazioni si sono solo espresse con toni prevaricatori senza lasciare possibilità di dialogo. A me sinceramente viene solo da pensare che tante di queste associazioni scrivano oggi solo per avere un minimo di risalto mediatico e magari qualche fondo extra perchè se davvero fossero state dalla parte del Franchi avrebbero negli anni ascoltato i tifosi, perchè i bagni sono vergognosi da 10 anni e non da quest’anno e lo stesso dicasi dei pilastri.
        Sul fatto che non c’è intoccabilità ti invito a leggere l’intervista a Pessina: “Franchi resta un monumento e non si tocca“. Prima del decreto l’unica cosa che poteva fare era uno stadio dentro allo stadio e aiutami a dire che bello schifo sarebbe stato. Non mistifichiamo la realtà su

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Calandrino - 2 mesi fa

    Ma perché insistere sul Franchi: lasciamolo in custodia a tutti questi “sapientoni” e vediamo che fine farà il Franchi. Dov’erano tutti questi sapientoni mentre il Franchi invecchiava ed aveva bisogno di manutenzioni? Cosa aspettavano ad intervenire? Aspettavano che facesse la fine del Ponte Morandi di Genova? Se chiacchierassero di meno e si frugassero di più in tasca forse di incomincerebbe a risolvere qualcosa. E’ facile discorrere con i soldi degli altri. Presidente vai a Campi e lascia perdere questi irresponsabili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Bottegaio - 2 mesi fa

    Non fatevi trovare impreparati e attrezzatevi con un altro account.
    Quando lo farà,lo stadio, il Sor Commisso vorrà rientrare dei soldi spesi e 800/1000 eurini per l’abbonamento per una seggiola in gradinata li vuole, eccome se li vuole.
    Ah ricordatevi pure di metterci su il diecino per il posto macchinina a botta. Mica penserete di parcheggiare dove vi pare? Ci pensa il Sindaco di Campi a salaccarvi bene bene.
    Quindi un altro account per dirgliene quattro a Commisso ci vuole!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jackfi1 - 2 mesi fa

      Perchè fino ad oggi te allo stadio hai parcheggiato dove ti pare? Oddio probabile tu faccia parte di quelli che la lasciano in mezzo alla corsia dei due sensi di marcia ma andrebbe parcheggiata bene pure ora eh. E magari pagare pure il parcheggio se non è domenica. Poi sennò ci si lamenta con i vigili se ci fanno la multa vero?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. jackfi1 - 2 mesi fa

    La perizia esiste già ed è stata condotta da una delle migliori professoresse in ambito di ingegneria strutturale dell’università di Firenze, che da parecchi anni si trova a capo del LARES Toscana. La perizia recita carenze strutturali sia sotto l’azione di forze dinamiche che statiche.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. crisbiagi_5647131 - 2 mesi fa

    Bene immagino che l’unesco si accolli le manutenzioni di un impianto che non serve piu’a guardare le partite di calcio.Xela.il punto non e’quello che dici tu.il punto e’solo economico. Le paghi tu le manutenzioni ?noi non possiamo xche siamo senza soldi e lo stadio non e’piu buono x veder le partite.la sua funzione originale non puo piu esperirla.hai capito?ti entra nel cervello?resta il monumento.ma x te che ti frega ce n’e’migliaia a cui nn frega nulla mantenere sta roba.siamo ignoranti?sei intelligente tu e altri 4 ……. che insistono su conservare anche sto coso che si aggiunge a tutto il resto che gia riusciamo solo a far diroccare.e’chiaro?purtroppo a volte tocca fare i conti con la realta’ e col vil denaro caro sognatore. pagate voialtri a cui interessa o lo buttiamo giu perche roba indecorosa in mezzo alla citta che porta degrado NON SI VUOLE capito radical chic dei miei stivali?tanto manca poco lo sai??poco poco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Xela - 2 mesi fa

    inutile continuare a ragionare con tifosi totalmente ignoranti in materia e che mai riusciranno a capire il perchè il franchi debba essere considerato un monumento e come tale trattato e salvaguardato. quello che non capisco è perchè non ve ne facciate una ragione. sono mesi che fate i soliti discorsi beceri ma la realtà è un’altra! Ribadisco PERCHE’ NON VE NE FATE UNA RAGIONE E LO DATE PER BUONO E BASTA?? Tanto non ci arrivate, non avete la cultura e la sensibilità per arrivarci.
    Non saranno i vostri imbarazzanti ragionamenti a cambiare le cose. e per fortuna!

    Commisso vi ha proposto lo stadio a campi, tutti contenti, niente vincoli, niente di niente. perchè c’è ancora l’ipotesi franchi?? non ve lo chiedete? gli 8 punti vi inebriano e on riuscite a capire?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jackfi1 - 2 mesi fa

      Io caro Xela leggo i tuoi commenti da parecchio e tolto che tanta supponenza, del tutto immotivata trall’altro, non ci leggo nulla. I tuoi unici ragionamenti sono “fatevene una ragione” oppure “state zitti se non sapete”.
      Rispondi a questo. Chi paga se la fiorentina va via? Sai quanto costa la manutenzione ordinaria di una struttura del genere? Lo stadio Franchi costa ad oggi circa 3 mln annui in termini di manutenzione, dei quali la fiorentina copre circa 1 mln. Il resto lo mette il comune puntando però sui ricavati dall’affitto dello stadio alla fiorentina. In conclusione quindi il comune di tasca sua ogni anno mette 1 mln circa. Se la fiorentina esce di scena, chi paga i restanti 2 mln?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Xela - 2 mesi fa

        io ho spiegato le cose argomentando in tutti i modi. l’ho spiegato con esempi e con riferimenti. nessuno mi risponde mai nel merito ma solo con i soliti slogan. alla fine l’unica cosa che potete capire è il “fatevene una ragione, le cose stan così che lo capiate o meno.”. io nn ci capisco nulla di fisica quantistica ma non pretendo che allora questa funzioni secondo le mie regole. “me ne faccio una ragione”.

        il mio era un consiglio, tanto non sarà con la vostra arroganza che commisso riuscirà a fare quello che vuole fare

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. jackfi1 - 2 mesi fa

          Il problema è che gli esempi che fai non hanno senso. Se mi paragoni Franchi e Colosseo dove sta il senso?Che sono due opere d’arte?Ok ma i paragoni finiscono lì perchè il Colosseo ha la possibilità di contingentare i numeri all’ingresso il Franchi no (o almeno farlo vuol dire perdere soldi importanti). Il colosseo è fatto in pietra che ha caratteristiche ben diverse dal calcestruzzo armato. Il colosseo può scaricare il peso a terra per tutta la sua estensione, il Franchi lo scarica per mezzo di pilastri e se questi sono danneggiati non è una cosuccia da niente come vuoi far credere te. Ti ripeto, io rispetto le idee di chi ritiene a proprio gusto personale un’opera d’arte perchè appunto ognuno la pensa come vuole ma quando si scollina e ti vedo scrivere con supponenza a chi ne sa più di te perchè laureato in questo ambito allora ti invito a fare come fai quando si parla di fisica quantistica. Non dare pareri.
          Per me il Franchi può pure restare lì per altri 100 anni tanto io non abito a campo di marte quindi non lo vedrei cadere in rovina. Quello su cui ti invito a riflettere è il fatto che tutte queste associazioni che la pensano come te non hanno alzato mezzo dito in passato e non sono minimamente a conoscenza della perizia che ti ho già postato prima. Questo ti dovrebbe far capire quanto gli importi davvero a questi signori dello stadio Franchi

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. ForzaViolaSempre - 2 mesi fa

    Se è così monumento importante allora non ci si può ne giocare ne stare sugli spalti, altrimenti organizziamo delle partite a calcetto dentro gli uffizi o nei musei fiorentini, che è la stessa cosa. Dentro Palazzo Pitti e Palazzo vecchio facciamo dei rave e dei concerti rock nei saloni. I monumenti vanno trattati da monumenti, per me il Franchi non è un monumento e il Nervi non l’ha certo costruito per esserlo, ma se lo considerano tale va chiuso, restaurato e non ci si può giocare ne usare gli spalti, e diventa museo o zona protetta. Di certo non ci puoi far entrare 40 mila tifosi che di certo esultano e tifano e non fanno la fila o stanno in silenzio come agli Uffizi. Ci ho visto fare di tutto su quegli spalti e tutta questa gente non ha mai detto nulla. Qualcuno per favore può fare delle foto delle curve e dei servizi e dei muri e dei soffitti e mandarle a questi signori?
    Infine paragonare il Franchi al Colosseo o a Palazzo vecchio o Pitti è da ubriachi, minimo. A questi signori dello stadio non importa niente sono lotte politiche come sempre. Se importasse e se fosse realmente un monumento non farebbe così schifo come fa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Xela - 2 mesi fa

      mamma mia che ignoranza… ma se nn sapete le cose non vi viene in mente di stare zitti? solo perchè scrivete in questi forum dove trovate altri ignoranti come voi non vuol dire che abbia senso quel che dite. ci arrivate? fate pena con questi discorsi intrisi di vuoto cosmico. studiate se volete parlare di queste cose, altrimenti sperate vi facciano lo stadio a campi. ma perchè commisso non punta solo su quello?

      quando arriverete a capire cosa è commisso sarà tardi ormai…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. jackfi1 - 2 mesi fa

        Ho letto ora. Studiate se volete parlare di queste cose. No dai. Lo hai scritto davvero? Non ci credo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Xela - 2 mesi fa

          perchè? pensi non sia un argomenti in cui bisogna studiare? basta avere gli occhi? ahahahahahah… mamma mia, ma come sei messo?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. jackfi1 - 2 mesi fa

            non hai capito… me lo aspettavo eh

            Mi piace Non mi piace
      2. ForzaViolaSempre - 2 mesi fa

        xela non ti rispondo nemmeno ti ha risposto jack, inoltre si capisce da quel “sperate” che non sei ne tifoso viola ne sei mai stato in curva Fiesole o Ferrovia, o in Maratona, cosa vuoi che studio che la forma D inneggia a colui che nel 1943 ci definì dei pezzenti traditori e che avevamo perso perchè non eravamo alla sua altezza? colui che ordinò l’ultima deportazione di migliaia di ebrei? colui che fu responsabile della morte, in prima persona, di più di 1 milione di persone? oppure vuoi che mi metta a studiare se il Nervi avesse in mente di fare un impianto sportivo o un monumento? ah, no, vuoi che studi i cessi della curva Fiesole come sono ridotti e quelli della Ferrovia? o le crepe nei soffitti e nelle pereti? o come è ridotto il settore ospiti dalle personcine perbene? Sono sicuro che vuoi che studi il pezzo di stadio che era nei passaporti cartacei e che non esiste più da Italia 90, tra l’altro. Prima dell’avvento di Commisso tutti questi signori e signore non dicevano nulla e se ne fregavano dello stadio. Margiotta chi? Manco sapevo esistesse Margiotta Nervi. Te sicuramente lo sai e i turisti giapponesi in coda per le scale elicoidali lo stesso, ma noi non la conoscevamo perché siamo ignoranti. Solo noi, però, nella nostra ignoranza siamo riusciti a capire che del franchi non frega un cappero a nessuno ma è solo lotta politica. Vai tranquillo che se Rocco opta per Campi o per la caserma, tutti questi che parlano spariscono, te compreso “dotto” xela.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Barsineee - 2 mesi fa

    ma che meravigliosa coincidenza ricevere una lettera niente po’ po’ di meno che dall’Unesco (accipicchia) proprio quando la Fiorentina sta lentamente scivolando verso la serie B. Interessante come la diatriba Franchi si Franchi no, Campi si, Campi no … arriva sempre quando sta succedendo qualcosa di negativo sul campo. Quando il mercato della fiorentina stenta durante i mesi estivi si parla di ruspe, adesso che la fiorentina è ad un passo dal baratro si parla di tutela dell’Unesco. Certo che quanto a capacità di gestire le news a proprio uso e consumo e distogliere l’attenzione dai veri problemi dei tifoso viola sono veramente bravi bravi!!! Ma 8 punti in classifica è una fake news oppure no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Glover - 2 mesi fa

      Gombloddo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Barsineee - 2 mesi fa

        toh … aspettavo le tue pagelle ieri … hai visto che squadrone che ha fatto il tuo amico Prade??? E la faccia di Barone in vacanza a San Siro che spettacolo eh? … La zona retrocessione è un’area che ti aggrada? Pensi che sia la NOSTRA DIMENSIONE? No perchè RoccoTheGiftCommisso per adesso si è allontanato pochino da quella zona lì … quest’anno non ci serve manco il biscotto …

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Glover - 2 mesi fa

          Gombloddo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. jackfi1 - 2 mesi fa

      Anche io critico la società ma questo tu ragionamento é assolutamente campato in area. Si parlasse di Cairo o Agnelli che hanno quote di giornali potrei anche capirlo ma Commisso chi dovrebbe influenzare? Non mi pare che, soprattutto dopo le sue ultime dichiarazioni, sia nella posizione di chiedere di fare un articolo su questo o l’altro argomento. Guardiamo la fonte dell’articolo per capire. Se scrivi per repubblica Firenze gli articoli, specialmente per la versione online, dopo un po’ finiscono e quindi una vicenda come quella dello stadio ti fa riempire più articoli possibile. Poi la situazione classifica è problematica e gran parte della colpa sta nelle scelte societarie ma il collegamento che fai é abbastanza forzato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. MARIO T. - 2 mesi fa

    Se è monumentalmente così importante va conservato. Ci mancherebbe.

    Ma non con i soldi di un privato, a meno che questo non voglia fare una donazione, tipo i DV col Colosseo.

    Se vogliono così lo dicano chiaramente a Commisso che, se vorrà farà una elargizioni, ma poi agevolino la soluzione Campi.

    Non possono pretendere la botte piena e la moglie ubriaca. Rocco lo stadio, con i suoi soldi, lo fa come vuole lui dove lo può fare.

    Punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. sitrombapoho - 2 mesi fa

    … mi ripeterò fino alla noia: negli archivi degli Uffizi (dal ’66 si discute che siano sotto il livello dell’Arno, ma evidentemente poco importa, quando le notizie che vanno sul giornale dove potere avere una vetrina e farsi belli sono altre) giacciono circa 3 volte il numero delle opere esposte. Nessuno le vede se non gli addetti alla conservazione (???) del patrimonio. … però bisogna continuare a vedere quel rudere arrugginito del Franchi. Con tutto il rispetto per l’architetto, i NERVI vengo a me… altro che…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Powerfons - 2 mesi fa

    ma chi lo tocca! CAMPIIII

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. I'Generale - 2 mesi fa

    Ma qualcuno di questi illuminati è mai andato a pisciare nei cessi della curve durante le partite? oppure avrà mai visto una partita dalla fiesole alle 3 di pomeriggio di un sabato o domen ica di maggio? oppure vista la partita da qualsiasi parte (tribuna esclusa) mentre piove???…………..
    Il franchi è un monumento è non si può toccare? ok, va beneee… fate la colletta e guardate come ristrutturarlo e farlo rendere perchè il monumento cade a pezzi e tra poco non ci si potrà più nemmeno entrare….
    ma muovetevi, date retta………

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. jackfi1 - 2 mesi fa

    Il problema non è tanto la lettera, che ci può anche stare perchè ognuno difende giustamente le proprie idee e poi ci sarà qualcuno, in questo caso Franceschini, che decide. Il problema vero è il fatto che a nessuno di questi signori che si professa amante e devoto seguace dell’architettura passata sia venuto in mente di scrivere lettere riguardo lo stato di decadenza attuale dello stadio. Il messaggio che passa è non lo si può buttare giù ma va bene che venga giù da solo.Quando nei mesi scorsi giravano le foto dei pilastri totalmente erosi nella sezione interna ai ferri, o quando c’era la foto del fico non ho letto articoli di questi signori indignati per come si stava conservando il Franchi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SoloLaViola - 2 mesi fa

      Sei sicuro che sia Franceschini a decidere se l’Unesco è contraria? “La Convenzione sul patrimonio dell’umanità o anche “del patrimonio mondiale”, è una convenzione internazionale per l’identificazione, la protezione e la conservazione del patrimonio mondiale culturale e naturale considerato di importanza per tutta l’umanità. La convenzione venne adottata dalla conferenza generale dell’UNESCO il 16 novembre 1972. Questo Comitato si riunisce una volta all’anno e determina quali siti soddisfino i criteri di ‘eccezionale valore universale’ necessari per l’iscrizione, e ha il potere di rifiutare o differire una decisione”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. jackfi1 - 2 mesi fa

        Ad oggi l’Unesco non ha espresso parere quindi la parola spetta a Franceschini. L’Icomos é un ente consultivo dell’Unesco. Cmq immagino che se il Franchi dovesse entrare all’interno della lista dei siti d’interesse unesco gli spetti una cifra che verrà pattuita con comune e mibact. Il punto fondamentale tanto è sempre chi paga. Se l’Unesco si accolla i costi di gestione Nardella é l’uomo più felice del mondo altrimenti dovrà essere buttato giù perché senza tassare la popolazione non lo riesci a tenere su e non bastano 4 partite della nazionale rugby e 3-4 concerti d’estate come dice qualcuno qui

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Xela - 2 mesi fa

      dopo mesi ancora non avete capito le competenze dei vari enti. siete faticosi eh… ad ogni modo anche il colosseo ha qualche problema di “erosione”, quindi secondo il tuo discorso è giusto demolirlo o farci un centro commerciale utile alla cittadinanza in modo che diventi remunerativo?

      lo capite che anche se non hanno lo stesso valore storico si deve ragionare quasi nel medesimo modo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. jackfi1 - 2 mesi fa

        Xela potresti scriverci gentilmente la tua tesi di laurea in ingegneria. Se vuoi ti scrivo il titolo della mia eh. Nessun problema. Il Franchi non ha “qualche problema di erosione”. Facciamo così… Ti faccio una lezione di tecnica delle costruzioni gratuitamente. Un pilastro realizzato in calcestruzzo armato é dotato di ferri in acciaio che vengono messi all’interno per aumentarne le prestazioni. Quando un ingegnere, quindi non tu, fa i calcoli di stabilità conta solo la parte di calcestruzzo che si trova all’interno dell’area delimitata dai ferri. La parte che si trova tra l’esterno del pilastro e i ferri si chiama copriferro é non ha compiti di stabilità ma serve in gran parte a coprire le armature che in quanto fatte di acciaio se esposte alla pioggia, vento, neve e sole si arrugginiscono e si rompono. Se il problemino di erosione si limita al copriferro hai ragione tu, basta limitarsi a rimetterlo e il gioco é fatto. Se però viene via la parte interna di calcestruzzo le cose si complicano notevolmente perche vuol dire che quel pilastro non fa più al 100% ciò per cui era stato progettato. É come se ti chiedessi di farmi 2+1 e mi rispondessi che fa 2,5 perché al posto del 2 ci hai messo 1,5. Il calcolo lo hai fatto bene ma il dato di partenza è sbagliato. Ecco quel pilastro della foto di settembre sta facendo esattamente quello e finché non deve sopportare il carico permanente portato dai tifosi la cosa va bene. Quando ci sarà da riaprirlo al pubblico io non starei tanto allegro. Poi… Pure il Colosseo ha qualche problema di erosione. Ti è chiaro che il Colosseo è fatto in pietra e se una pietra si sbecca non succede nulla. Mi stai paragonando un edificio in pietra ad un uno in cemento armato. Come paragonare una macchina con un albero. Per concludere ti rispondo come hai risposto ad altri. Se non sai le cose stai zitto. La prima lezione è gratis, dalle prossime ti chiedo il conto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Albeviola - 2 mesi fa

    Per la serie B il Franchi basta e avanza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. SoloLaViola - 2 mesi fa

    Davvero pensavano di poter fare i comodi loro su questioni più grandi dei singoli individui e delle singole cariche, facendo una leggina ad personam (in questo caso ad cittàm)? Si sapeva fin dall’inizio che il Franchi è considerato un patrimonio artistico nazionale, all’interno di un centro storico patrimonio dell’umanità. Non si può costruire NIENTE di visibile dall’alto all’interno di questa cerchia che non rispetti lo stile classico del resto del quartiere, ma come per l’aeroporto hanno fatto finta di non sapere, magari sperando che qualcuno seduto più in alto fosse addormentato e lasciasse passare i 90 giorni. E’ vergognoso che il Franchi sia in questo stato e urge un intervento immediato, ma è ancora più vergognoso che il politicuccio di turno cerchi di aggirare delle leggi messe lì per preservare qualcosa che è MOLTO PIU’ GRANDE di lui, ovvero l’unicità di un patrimonio IMMORTALE che ha TEMPORANEAMENTE per le mani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Superviola - 2 mesi fa

      Ma fai festa! Il politicuccio come lo chiami te è stato votato dal popolo d rappresenta la volontà popolare e rappresenta una Istituzione dello Stato.
      La legge del parlamento sulla norma salva stadi è stata fatta benissimo, con scopi e finalità del tutto condivisibili.
      La maggioranza ha sempre ragione in un ordinamento democratico, non esiste la minoranza illuminata o presunta tale!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. SoloLaViola - 2 mesi fa

        Ma stai scherzando? Si parla di staccare e spostare, oppure ancora meglio di riprodurre in scala ridotta. Ma ti rendi conto di cosa dici? Capisco che il Franchi non valga un unghia del colosseo, ma sulla carta sono allo stesso livello, che ti piacca o no! Te lo immagini un politico votato dal popolo che si rivela eestremamente progressista e decide di fare a pezzi il colosseo e di sparpagliare i pezzi per il mondo per guadagnarci di più, oppure che ci voglia fare un modellino per costruire uno stadio più moderno? Non c’entra nulla se al Franchi ci si gioca dentro e al Colosseo non ci fai più le lotte tra gladiatori, di fatto a Firenze si sta giocando dentro un monumento considerato patrimonio nazionale, e le leggi parlano chiaro su cosa si possa o non si possa fare. Parlo di leggi al di sopra degli inciuci comunali o tra partiti nazionali.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. I'Generale - 2 mesi fa

          Su questo passaggio: “Non c’entra nulla se al Franchi ci si gioca dentro e al Colosseo non ci fai più le lotte tra gladiatori, di fatto a Firenze si sta giocando dentro un monumento considerato patrimonio nazionale”
          permettimi di dissentire in maniera pressochè totale… il problema c’è eccome perchè se una curva del franchi in cui di domenica di norma di stanno assiepati circa 13/15 mila persone viene giù… non ci voglio nemmeno pernsare che mi vengono i brividi……………………
          al colosseo questo problema non c’è più, ovviamente, quindi come fai a dire che è la stessa cosa?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. SoloLaViola - 2 mesi fa

            Dico che è la stessa cosa nel senso che rappresentano a detta loro monumenti che possono ispirare le generazioni future e che testimoniano l’ingegno del passato. Chiaro che nel caso del Franchi bisogna dare la priorità alla messa in sicurezza, ma dal punto di vista del patrimonio artistico non è pensabile che si smembri o ci si metta a fare dei modellini. Pensa un attimo se oggi dentro al Colosseo si facessero ancora dei concerti, magari di musica classica. Se si rilevasse la pericolosità strutturale, cosa pensi che farebbero? Lo butterebbero giù o lo metterebbero in sicurezza preservandone l’aspetto?

            Mi piace Non mi piace
      2. SoloLaViola - 2 mesi fa

        Quindi secondo te se la maggioranza si sveglia e dice “oggi trucidiamo gli africani che ci stanno invadendo, sono troppi e vanno ridotti di numero” hanno ragione, perchè sono stati eletti dal popolo e quindi possono agire liberamente. Oppure pensi che un ente superiore al singolo Stato arrivi a dirti “guarda ciccio che non puoi fare come ti pare, ci sono cose più grande di te, stai nei tuoi limiti”. Se l’Unesco dice non si tocca, vuol dire non si tocca.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Superviola - 2 mesi fa

          Commento aberrante.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ale campi - 2 mesi fa

      tutti belli e tutti bravi, solo che il calcio NON si deve fare dentro a un monumento, quindi NUOVO stadio da qualsiasi altra parte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. augustosandol_5670139 - 2 mesi fa

    Tutti gli enti inutili scrivono al ministero. Speriamo che il ministro non sia inutile anche lui e che li mandi tutti a quel paese!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. i'campigiano - 2 mesi fa

    Poveri noi, neanche più padroni in casa nostra, che tristezza infinita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. bpaolo6_13576411 - 2 mesi fa

    ma a me , e quelli che come me, da 45 anni vanno allo stadio a prendere l’acqua, facendo le code, non trovando parcheggio, guardando la partita da 100 metri e rischiando di tutto nei cessi dello stadio….chi ci pensa???? Inviterei questi enti inutili a visitare il rudere del campo di marte con la d di mussolini e la torre di maratona simbolo del fascio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Glover - 2 mesi fa

    Dopo la dura sconfitta della Mercafir, piano piano si sta delineando una nuova sconfitta clamorosa per la Giunta Comunale, Pierguidi, Nardella,, tutti i partiti politici favorevoli e i giornalisti fiorentini, con questo abbraccio mortale con il Restyling del Franchi… Qualcuno poi dovrà renderne conto a tutta la cittadinanza e tifoseria viola.
    Campi ultima e unica soluzione… noi lo avevamo già detto in tempi non sospetti… il 93% dei tifosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Superviola - 2 mesi fa

    E’ ovvio che è stata organizzata una campagna mediatica per fare pressioni su Franceschini, messa su da quei personaggi che potete ben immaginare.
    Ogni giorno scappa un comunicato o una dichiarazione.
    Per me anche la stessa UNESCO è molto sopravvalutata, soprattutto in Italia non abbiamo certo bisogno di un Ente internazionale per sapere quando tutelare e come tutelare i nostri beni artistici…
    Finche’ si vincola monumento o un palazzo posso anche capire ma le bischerate più grandi sono quelle relative ai vincoli paesaggistici,pensate che da Firenze a Sesto Fiorentino non si può costruire palazzi più alti di un certo numero di metri altrimenti si rovina la linea dell’orizzonte…ma che scherziamo? Il concetto di bellezza del paesaggio chi lo decide, una manciata di presunti sapientoni? E le volontà delle popolazioni dove le mettiamo?
    Se voi andate a Vancouver in Canada, la città è incastonata tra verdi promontori ed i suoi grattacieli determinano una skyline per me bellissimo.
    Un palazzo basso e orizzontale può essere orrendo e offendere la città, mentre uno alto fatto con un design particolare può arricchirla e valorizzarla. Cosa c’entra l’altezza? Dipende dai casi e dalle situazioni non si può mai generalizzare.
    A me fa paura ogni ideologia quando è totalitaria e integralista, come nel nostro caso quella delle Belle Arti…che francamente non sopporto.
    Stendo infine un velo pietoso sull’Ordine degli Architetti e su quello degli Ingegneri di Firenze per il loro atteggiamento pro Soprintendenza, non ci vuole molto per comprendere una simile presa di posizione dovendo lavorare ogni giorno in stretto contatto con essa , per richiedere autorizzazioni e quant’altro….
    Però, attenzione, perché spesso i committenti dei lavori sono tifosi viola! E noi non dimentichiamo!
    Vorra’ dire che la prossima volta che ho bisogno di un architetto o di un ingegnere lo vado a prendere a Prato o Pistoia!
    A parte tutto questo non credo che Commisso rifaccia il Franchi, ma non a causa di questi comunicati, ma per i motivi che ha spiegato lui stesso in più di una occasione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. gmasi1971 - 2 mesi fa

    Il centro sportivo che tarda a partire per la burocrazia, lo stadio Franchi non si può fare, a Campi già iniziano con il dire che può dare noia all’aeroporto e non c’è viabilità.
    Tempo due anni e Commisso lascia, scommettiamo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Glover - 2 mesi fa

      Non darà nessun fastidio al nuovo aeroporto, lo Stadio a Campi… Non lo dico io, ma l’ha detto l’Assessore Regionale ai Trasporti Vincenzo Ceccarelli a giugno 2020, uno dei fautori della nuova pista a Peretola

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. liberty - 2 mesi fa

    Mi sembra una buona notizia.
    Il problema Franchi è del Comune e il nuovo stadio si fa a Campi.
    Detto questo se non si prendono un paio di giocatori importanti si rischia veramente tanto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. bianco - 2 mesi fa

    Queste associazioni che nessuno aveva mai sentito stanno nascendo come funghi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SoloLaViola - 2 mesi fa

      Come l’UNESCO per esempio? Serve solo a preservare i beni di tutta l’umanità ed evitare che qualche scellerato di passaggio li danneggi, modifichi o distrugga.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. Prospero - 2 mesi fa

    Unesco? Qualcuno si è montato la testa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. Enzo2 - 2 mesi fa

    …penso che ormai sia evidente la strategia dell’americano. Prendere per stanchezza il sistema “partitico/decisionale” e far rendere evidente a TUTTI il fatto che: o si fa uno stadio nuovo o non si fa niente (con i suoi soldi). E ora, facciamo quanto prima 42 punti! Forza Viola!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. Eroe - 2 mesi fa

    Sapete perché mi chiamo eroe? Perché per 60 anni sono andato allo stadio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. fabio1926 - 2 mesi fa

    Ci mancava pure l’ente consultivo dell’Unesco!
    Bene.
    Che se lo sostengano coi loro soldi questo luogo di interesse culturale e sportivo, che attira migliaia di turisti da tutto il mondo (?) ma non permette di vedere una partita senza bagnarsi e di fare i propri bisogni senza intossicarsi.
    A voi interessa l’arte?
    Ok!
    Ma a noi interessa il calcio!
    Sono due cose diverse!

    Essere tifosi della Fiorentina cosa significa? Dover pagare un prezzo a qualcuno vita natural durante?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mauro - 2 mesi fa

      non vi è storia che tenga, se vogliano uno stadio con caratteristiche adeguate non vi altra possibilità che farlo a Campi Bisenzio il resto è solo perditempo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. Enzo2 - 2 mesi fa

    (…e mi sono venuto a noia da me…) Avanti Rocco! Avanti a Campi ‼️

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  42. A ndrea - 2 mesi fa

    Ottima notizia! Stadio Nuovo a Campi Bisenzio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  43. MolisanoViola - 2 mesi fa

    Ancora con questa diatriba Franchi sì Franchi no, preoccupiamoci piuttosto della squadra, perché la voragine serie B si avvicina sempre di più

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SoloLaViola - 2 mesi fa

      Uno stadio nuovo, così come il centro sportivo, valgono infinitamente di più di un periodo calcistico appannato, anche se di più anni. Per questo il discorso stadio infervora di più media e tifosi, si parla di cambiamenti epocali per una società che non ha mai avuto niente di proprietà a parte gli uffici.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  44. dallapadella - 2 mesi fa

    Detto che “consultivo” significa che non conta nulla ma vi rendete conto di quanti paletti bisogna tener conto per un benedetto stadio?
    Ma fatelo a Campi e lasciate che Ordine degli architetti, Italia Nostra, Docomomo e Fai – dopo le lettere sdegnate – pensino anche a come finanziare l’integrità del Franchi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  45. Eroe - 2 mesi fa

    Per la B va benissimo e mi raccomando non rifate nemmeno i cessi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  46. user-14898267 - 2 mesi fa

    Basta, non se ne può più. Stadio nuovo a Campi, adatto alle partite di calcio e Franchi museo all’aperto. Fanno già la fila per venirlo a vedere…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy