Caso Genoa, Lega A in apprensione. Verso il rinvio col Toro e rispunta l’ipotesi playoff

Il caso Genoa rischia di aprire molti altri interrogativi

di Redazione VN
Gravina

Il caso legato alle positività massicce in casa Genoa è destinato a fare scuola, ma intanto la Lega A è in profonda apprensione. Come si legge sul Corriere Dello Sport, la situazione è delicata e rischia di coinvolgere non solo il Genoa – impegnato sabato contro il Torino, almeno da calendario – ma anche il Napoli, avversario del Grifone nella scorsa gara e atteso dalla Juve nel big match. Questo è il primo caso dopo il lockdown di una squadra che rischia di essere un vero e proprio focolaio: il regolamento FIFA in questi casi prevede la presenza minima di 13 tesserati, ma l’orientamento della Lega è quello di rinviare la partita. Più difficile farlo con Juve-Napoli, visti gli impegni di entrambe nelle coppe europee e un’altra data da fissare.

E per qualcuno tornano in auge i play-off, già preventivati da Gravina anche nell’ultimo Consiglio Federale: la pausa per le Nazionali potrà aiutare a chiarire la situazione e a negativtzzare qualche contagiato, ma il tema resterà attuale. Con gli Europei da giocare in estate e poco tempo a disposizione l’idea rimane sempre lì, nel cassetto. Nonostante le tv abbiano pagato per 380 partite…

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. cla3115_1166363 - 4 settimane fa

    per chiudere woyzeck… basterebbe anche un solo morto al giorno per covid per giustificare tutte le apprensioni e la prudenza necessarie…la mente debole e impreparata (parole tue riferite a chi, come me, ha paura della pandemia) mi sembra la tua, scusa la franchezza, a maggior ragione considerando che ti vanti di essereun esperto del settore… vallo a raccontare a tutti gli infermieri e i medici che sono morti per covid e che ancora ci lottano contro e che devonop fronteggiare un nuovo seppur più misurato aumento delle terapie intensive…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. cla3115_1166363 - 4 settimane fa

    scusa woyzeck ma io le persone come te non le sopporto proprio… forse non hai mai avuto a che fare con il virus o il virus non ha mai colpito tuoi amici o parenti, ma questi discorsi, di fronte a una pandemia che continua a espandersi in europa (ma li leggi i giornali? sono tutti cretini anche in germania e in francia e in spagna? senz parlare degli stati uniti…) mi sembrano fuori da ogni logica e una gran mancanza di rispetto per chi ha visto i propri cari morire per il covid19…. paragonare il covid a una normale influenza e minimizzare la recrudescenza dei casi è immorale oltre che superficiale secondo me… o fai come zangrillo che per giustificare il covid di berlusconi dice che se lo avesse preso a marzo sarebbe morto, e che ora invece lo supera (ma mi pare che non sia ancora uscito fuori, anzi…)? proprio non vi capisco…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. woyzeck - 4 settimane fa

    Situazione demenziale: il mondo è ormai caduto in uno stato di follia collettiva perpetua. L’Italia in particolare. Un virus che, come migliaia di altri, resterà presente per chissà quanto, ma che ormai è meno pericoloso di una influenza (ma i numeri che contano li guardate?! I positivi non contano una mazza! Conta solo il tasso di mortalità, quello di letalità, la virulenza e la carica virale!)… Ci terrorizzano invece con dati inutili e fuorvianti che fanno presa sulle menti deboli e impreparate…Scommettiamo che tra pochi giorni i positivi del genoa non saranno più positivi?… E non si tratta dell’altra boiata che ci spacciano, ovvero dei falsi positivi, ma del fatto che il Covid ha ormai bassa virulenza e/o carica virale! Oltretutto ormai esistono protocolli di cura efficaci… quindi, DESTATEVI DAL SONNO DELLA RAGIONE! PS. Visto che sto parlando da esperto del settore, astenetevi da commenti idioti di persone che non sanno nemmeno di cosa stanno parlando e che sono solo vittime di ciò che i media troppo spesso propinano loro… cercate piuttosto di capire…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. cla3115_1166363 - 4 settimane fa

      per chiudere woyzeck… basterebbe anche un solo morto al giorno per covid per giustificare tutte le apprensioni e la prudenza necessarie…la mente debole e impreparata (parole tue riferite a chi, come me, ha paura della pandemia) mi sembra la tua, scusa la franchezza, a maggior ragione considerando che ti vanti di essereun esperto del settore… vallo a raccontare a tutti gli infermieri e i medici che sono morti per covid e che ancora ci lottano contro e che devonop fronteggiare un nuovo seppur più misurato aumento delle terapie intensive…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. claudiog197_3585294 - 4 settimane fa

      Perché dobbiamo astenerci da commenti idioti ? Vuoi l’esclusiva?

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy