Franchi, la storia infinita: consegnato a Commisso il progetto di restyling

Franchi, la storia infinita: consegnato a Commisso il progetto di restyling

L’idea

di Redazione VN

Il progetto di restyling dello stadio Franchi realizzato dallo studio Giraldi associati architetti è nelle mani di Rocco Commisso. Il progetto di ristrutturazione rispetta precisamente le indicazioni della soprintendenza: non solo quindi l’intangibilità della torre di Maratona, delle tribune e della pensilina sospesa, oltre che delle scale elicoidali, ma anche delle curve. In particolare, le curve sarebbero avvicinate al campo e gli spazi recuperati, circa 30mila metri quadri, sarebbero utilizzati con funzione commerciale e di altro tipo, mentre accanto nascerebbero dei giardini. Nell’area sportiva di Campo di Marte, interrando viale Paoli, con un parcheggio da 2.600 posti, un albergo e percorsi pedonali che tagliano tutta l’area. Lo stadio ha due varianti, da 34 mila e 43 mila spettatori. Lo scrive il Corriere Fiorentino.

Violanews consiglia

Settore giovanile, dopo Vergine cambia tutto: triumvirato ad interim, la prossima stagione…

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giglio - 3 mesi fa

    Alcune considerazioni sparse su tutto:
    1) se devi rifare le curve, le coperture e tutto il resto lo stadio è inagibile per ALMENO una stagione anche due… Dove si gioca nel frattempo? Al Bozzi? Perché se devi andare in una struttura che ti permetta di ospitare almeno gli abbonati devi andare a giocare a roma, forse Bologna…..
    2) Siamo sicuri che i costi siano minori? Perché io sono del settore e in vent’anni e passa di lavoro non ho mai visto una ristrutturazione costare meno del preventivo… Mentre di quelle che sono costate (a volte anche molto) di più ne ho viste parecchie… Chi ha qualche anno in più certo si ricorderà dei costi della sistemazione degli stadi per Italia 90…..
    3) stiamo parlando di interrare viale fanti e poi costruirci sopra altre infrastrutture, parcheggi ecc ecc… Stiamo parlando di bloccare un intero quartiere coi lavori per almeno un paio d’anni oltre a quelli per i lavori dello stadio: questo glielo avete spiegato ai comuni mortali che vivono in zona?? Perché vivere 4\5 anni con un mega cantiere sotto l’uscio di casa e magari diversi fare mezzo chilometri a piedi per parcheggiare tutti i giorni lo vedo un tantino scomodo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pepito4ever - 3 mesi fa

    e’ vero ma alla mercafir spende qualcosa in più e poi è tutto suo al franchi rimarrà sempre in affitto e va a spendere di più alla fine e poi nel caso del franchi il comune vuole gestire gli esercizi commerciali invece Rocco li vuole gestire per conto suo, non credo si si troveranno d’accordo, se Rocco deve spendere per uno stadio in affitto e poi neanche avere gli spazi commerciali e i parcheggi, allora è una rimessa, non cresce il budget perchè è in affitto e i soldi spesi non li riprende più….sentiamo Rocco ma la vedo dura buttare soldi senza che rientrino…poi va a vendere la Fiorentina con lo stadio e CS di proprietà chiede 300 milioni in più con lo stadio in affitto no di certo…..per crescere ci vuole lo stadio di Rocco non c’è altra via, se poi si vuol rimanere piccoli allora va bene anche il Franchi rifatto…..spero Rocco decida per il bene del suo investimento e per portare la Fiorentina in alto tra le big con lo stadio nuovo oppure far restare la Fiorentina tra le piccole stando nel fantastico monumento con le fantastiche curve e le superfantastiche scale elicoidali

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. biancorossoviola - 3 mesi fa

    Altra cosa assurda di questo progetto è che con uno stadio per il resto interamente provvisto di copertura, gli unici posti scoperti rimarrebbero quelli del parterre di Tribuna, perchè l’originale copertura della tribuna non verrebbe toccata, nemmeno per prolungarla di poco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. biancorossoviola - 3 mesi fa

    Mi sono visto attentamente e più volte il progetto di restyling dello studio Giraldi. la cosa che meno mi piace è l’assenza delle gradinate negli angoli, sostituite da “palazzine” per ospitare varie attività commerciali e non. Un po’ come a Genova e Reggio Emilia, per rendere l’idea. Queste strutture, secondo me, penalizzano la visione d’insieme dello stadio. A chi siede vicino ai muri di queste “palazzine” verrebbe impedita la visione di una parte degli altri spalti (non del campo di gioco, naturalmente). A me non piacerebbe sedere in tali punti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 3 mesi fa

      Invece chi siede ora negli angoli diversi metri dietro la linea di fondo campo vede di un bene! Sono contrario a rifare il Franchi, ma la tua osservazione ha poco senso, gli stadi di mezza Europa sono fatti così, basta fare le cose per bene….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-2073653 - 3 mesi fa

    È incredibile come tu ti schieri sempre per le situazioni e per le soluzioni più assurde…ma fai i provini per Zelig?comment_parent=602405

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. vecchio briga - 3 mesi fa

    C’è ancora gente convinta che Commisso spenda un paio di centinaia di milioni per una cosa che non diventa di proprietà, certo che siete duri..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. filippo999 - 3 mesi fa

    come può esserci una differenza addirittura di 9000 posti tra una
    variante e l’altra….che poi , siamo sicuri che sarebbe fast questa opzione ?
    Ne dubito . Non solo , disagi a non finire per anni , per i tifosi che
    vengono a vedersi la partita . Ammesso che si possa giocare nel Franchi
    durante i lavori .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. biancorossoviola - 3 mesi fa

      La differenza è data dalla maggiore altezza che, nella seconda ipotesi, avrebbero le due nuove “curve”. In questa ipotesi, infatti, le curve sarebbero più alte rispetto alla Tribuna ed alla Maratona, che rimarrebbero invece come sono adesso (provviste di copertura naturalmente).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. 29agosto1926 - 3 mesi fa

    SE CONSIDERIAMO IL PREZZO DI MERCAFIR (ROCCO VUOLE SPENDERE NOTEVOLMENTE MENO). Lo spostamento a Campi dove mancano tutte le infrastrutture, la soluzione Franchi è la più fattibile e la meno costosa nonché la più rapida. Sre mettessero da parte, tutti, qualche puntiglio forse riuscirebbe a farlo, vediamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Leonardo - 3 mesi fa

      Sono contrario al restyling, come opinione personale, io il franchi lo abbatterei lasciando solo l’ingresso monumentale della tribuna per ricordare i bei tempi che furono. Ma ammesso sia possibile rifarlo nei paletti della soprintendenza, sei davvero cosi sicuro che costerebbe meno che rifarlo di sana pianta nuovo in una zona libera o liberata? Io non sono cosi sicuro, oltre al fatto che una risrrutturazione dura cmq molto, disagio per i cittdini, centinaia di camion per movimenti terra vari ed eventuali… Insomma, siete troppo certi di cose incerte. Sui costi, fatevene una ragione, non c’è certezza di cosa costi meno. Oltre al fatto che per essere efficace economicamente, uno stadio deve essere di proprietà della società, non del comune. Ultima cosa, la questione è inevitabilmente politica, come saivil franchi e del comune

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Sonoio - 3 mesi fa

    Rocco te non c’eri quando quei piagnucoloni del quartiere protestavano per le cancellate in mezzo al viale e per il casino domenicale….ora piagnucolano perché la società va via…il restauro del Franchi è anacronistico!!!!
    Rocco mandali aff….lo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. adrian sbrodi - 3 mesi fa

    Non e’ una soluzione che mi dispiacerebbe se il restyling fosse fatto a modo… ma se le curve sono “intangibili” come si fa ad avvicinarle al campo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. biancorossoviola - 3 mesi fa

      Puoi vederlo sul sito dello studio Giraldi Associati. Le gradinate delle curve attuali vengono abbattute e vengono preservati solo i pilastri (e le scale elicoidali naturalmente). Le nuove curve (che in realtà sono diritte, simili a quelle di Genova o Reggio Emilia) vengono costruite a ridosso del campo. Dietro ad esse, sfruttando i vecchi pilastri, vengono costruiti nuovi ambienti chiusi, su tre livelli, per attività commerciali. Sul tetto di copertura di questi nuovi ambienti è prevista un’area verde.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. batigol222 - 3 mesi fa

        Ok allora equivale all’idea iniziale di demolire le curve e rifarle dritte vicino al campo. Sono tutte soluzioni, ma va visto cosa dirà la soprintendenza. Lo stadio nuovo comunque è molto ma molto meglio per 1000 motivi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. claudio.godiol_884 - 3 mesi fa

    Non ne veniamo più fuori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Violante - 3 mesi fa

    Buono per quando finisce la carta igienica…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy