Ferrara scrive: “Della Valle lancia l’operazione nostalgia per riconquistare i tifosi”

Ferrara scrive: “Della Valle lancia l’operazione nostalgia per riconquistare i tifosi”

Dopo il ritorno di Corvino, si è pensato a Rui Costa, Jorgensen e a Batistuta. Nessun contatto invece con Antognoni

di Redazione VN

Una ventina di giorni fa il presidente esecutivo della Fiorentina, altrimenti detto referente unico, ha lanciato un messaggio ai suoi uomini. Un Sos sotto forma di ordine di servizio. L’obiettivo: tirare fuori idee per cercare di ricostruire il rapporto con i tifosi, con la città, con la gente. Già. Qualcuno forse deve essersi accorto che si è creata una certa freddezza tra una piazza da sempre innamorata pazza della squadra e una società che da una parte ci prova e dall’altra no.

Perché poi la gente ha voglia di esserci, di partecipare, ma già il cosiddetto calcio moderno (quello italiano) sembra eccitarsi più coi soldi delle tv che preoccuparsi per gli stadi deserti, poi ci si mette anche un finale di stagione malinconico e l’idea che comunque sarà un mercato fatto di idee più che di soldi a rendere il tutto non esattamente esaltante. Quando Sousa ha confinato Guerini in una stanzetta impedendogli anche di assistere agli allenamenti si è capito che l’atmosfera complessiva non era esaltante. E anche per questo un giorno Cognigni ha preso le sue decisioni. La prima: fare fuori Guerini e Pradè per richiamare il suo amato Corvino, col quale ormai si confidava da mesi.

La seconda: consultare Manuel Rui Costa. Sai che colpo, il grande Manuel di nuovo al Franchi, da dirigente. Un po’ ingombrante per uno come Corvino, però. Insomma, e poi come convincere il grande Rui a lasciare il suo Benfica? Insomma, servono idee. Grandi, piccole, non importa. Idee per dare una segnale alla città. Perché non basta il ritorno del vecchio diesse, che pure conosce bene la Fiorentina e sa parlare a modo suo ai tifosi, oltre che gestire buona parte dei media con una certa disinvoltura. Ma questo non basta. Così si è pensato a Rui, Jorgensen e a Batistuta. Nessun contatto invece con Antognoni, col quale resta una certa freddezza. (…)

 

L’articolo completo di Benedetto Ferrara in edicola con La Repubblica

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tato - 4 anni fa

    Se poi BarSine hai letto commenti miei inerenti la mancanza di cultura sportiva etc, ti dico che la stai tirando di fuori. Io non ho mai scritto niente del genere e lo smacco più grosso è vedere la squadra che amo essere bastonata da formazioni non certo fatte da marziani. Se i cinesi come è probabile riceveranno le Milanesi, forse allo stato attuale dovremo pensare che arrivare in E.L sarà dura. E se mi permetto non siamo il Sassuolo o l’Udinese a cui il 6′ posto va più che bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Tato - 4 anni fa

    Caro BarSine, forse sarai convinto che vivrei l’arrivo di Rui Costa come uno smacco. Ma non è così. Per fare le squadre forti ci vogliono i DI bravi, ma anche i soldi. Temo che dietro l’operazione di richiamare le bandiere non ci sia la poca volontà di spendere. Rui Costa è dirigentè della più importante squadra portoghese( i giocatori bravi di solito preferiscono le squadre maggiori). Corvino riesce a scoprire talenti, ma è anche difficile scoprirne di nuovi. Ripeto che senza tanti soldi è arduo comprare molto, e a Firenze abbiamo necessità di diversi giocatori. La difesa è contata, così come il centrocampo e pure l’attacco. Se vuoi arrivare tra le prime ti occorrono titolari e riserve. Ho paura che o fratelli mettano una ” bandiera” a fare da parafulmine, perché la gente così forse per la stima che nutre nei suoi confronti, forse non contestera’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Barsine - 4 anni fa

    meraviglioso leggere gente che dice “i DS non fanno i miracoli”.

    Ma voi non eravate quelli che dicevate che mancava CULTURA SPORTIVA in Fiorentina. Che mancava passione, che mancava la BANDIERA?

    Quindi voi mi dite che Rui Costa, artefice del miracolo Benfica, Rui Costa “balha la portuguesa e poi facci cantaaaaa” non è tutto questo?

    MAMMA CHE SMACCO sarebbe per gente come ELROND, Tato, il Bamba … vedere arrivare Rui Costa (che non arriverà mai per carità) ma se i Della Valle e Cognini riuscissero a portare un DS come Rui Costa (osannato per anni in questi forum) sarebbe un disastro per voi.

    In meno di un mese, Vate Sousa è diventato un Gnigniano, adesso rischiano di diventarlo Rui Costa o Batistuta.

    Rui balla la portuguesa, passa la pelota al nino, segna e poi facci cantaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ELROND - 4 anni fa

    La fiducia non si compra al supermercato!! Non mi avrete mai cari Braccini!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsine - 4 anni fa

      ce ne faremo una ragione …

      certo caro Elrond è dura trovare un qualcosa di negativo in questo articolo vero?

      molto meglio arrampicarsi sull’aventino e scappare … tipico …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. GianBurrasca - 4 anni fa

    B Ferrara fa bene a continuare a fare teatro.. Nella vita nn si sa mai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Tato - 4 anni fa

    A mio avviso non dipende da gli uomini che sono o verranno in società. È la proprietà che conduce e se non vogliono o possono spendere, i DS non fanno miracoli. Calciatori e società sono sensibili ai soldi non alle belle idee. Però mi chuedo:” Possibile che la Fiorentina non sia appetito da nessuno?”. Miliardari stranieri si fanno avanti per l’Inter o squadre spagnole non di livello assoluto. Con questi proprietari non falliremo, ma se entrano i Cinesi alle Milanesi, cominciamo a pensare al 6-7′ posto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Bottegaio - 4 anni fa

    Da una mente brillante come quella di Ferrara, mi sarei aspettato una citazione di un grande del passato che sintetizza il concetto: Servono idee

    La citazione è quella del Grande Timoniere al secolo Mao Zedong:

    “Non è importante il mantello del gatto. Importante e che prenda il topo!”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. magicdolc_901 - 4 anni fa

    Ma no? Si sono accorti che ci vuole gente di calcio, e soprattutto che la Fiorentina esisteva anche prima di 15 anni fa…….Eureka! !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. London2013 - 4 anni fa

    Capisco che sono un po un dinosauro avendo ( ahimé ) passato i 50, ma
    Antonio sarebbe un altra cosa !
    Sono sempre stato dalla parte della famiglia Della Valle peró l’ ostracismo
    al Mio Capitano mi ha sempre lasciato una grande amarezza !
    Marco AR

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. unial5_808 - 4 anni fa

    Servono soldi veri non le solite chiacchere per rinforzare la squadra, forse allora ci si potrà ricredere, ma fino a quel momento tutto quello che verrà fatto sarà, come dice bene Ferrara, una ulteriore presa per il c….o da parte dei due marchigiani, gran ciabattini, grandissime sòle. Se non possono fare uno sforzo economico che vendano la Viola e non tenerla prigioniera dei loro capricci o interessi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dellone68 - 4 anni fa

      Commento lapidario ma condivisibile al 100% il tuo. Mi è piaciuto soprattutto la chiusura, “non tenerla prigioniera dei loro capricci o interessi”. Temo davvero che siamo arrivati a questo punto. Io sono molto deluso dai Della Valle, come tifoso intendo, e non credo più ai loro rilanci che sistematicamente ci sono e nei fatti invece non smuovono nulla se non un pò d’aria o qualche pagina di carta stampata e di carta virtuale, come quella di questo sito dove anche noi ci sfoghiamo. Se queste sono le condizioni, devono vendere. Lo stadio, ennesima commedia all’italiana, a cui avrebbero legato surrettiziamente gli investimenti in campagne acquisti serie, non si farà mai per due ragioni: è un’operazione complessa per una città come Firenze e non sarebbe a costo zero. Il Comune ha sempre sostenuto che non metterà un centesimo di denaro pubblico. L’attuale proprietà non intende accollarsi direttamente tutti i costi. Dove vogliamo andare? Verso il nulla di fatto. Quindi i proprietari della Fiorentina stanno qua solo a fare plusvalenze. Senza vincere nulla. E questo, al cliente/tifoso quale io e molti altri siamo (secondo lorsignori…), non può stare bene. Per il bene vostro (Della Valle) e nostro (i clienti…) non avete che una soluzione. Vendere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Barsine - 4 anni fa

      che tempi duri si prospettano per voi se arriva Corvino e Rui Costa …

      mamma mia che capricci che farete. Già Sousa vi ha tradito sul più bello quando vi aspettavate le dimissioni clamorose e ora?

      Niente popò di meno che Manuel Rui Costa a Firenze?

      Sai unial … e si vede che scrivi a scrocco dalla università … e che non hai mai visto calcare il campo a quel genio del calcio che era Manuel Rui Costa. Io mi ricordo ancora le lacrime vere (non di coccodrillo alla baggio) di Manuel quando venne con la maglia del Milan (con cui vinse tutto!).

      Se non puoi fare lo sforzo economico di migliorare la tua casa con 3 milioni di euro. Vendila cavolo. NON TENERE CASA TUA PRIGIONIERA DEI TUOI CAPRICCI O INTERESSI. Casa tua ha diritto ad un intonaco di lusso. Ad un bagno da 200mila euro. Non a sanitari dozzinali. Solo maniglie d’oro per le tue porte. SE NO VENDILA (a 10mila euro tanto ormai è finito il tempo … basta!)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. curra. - 4 anni fa

    Pienamente d’accordo con Ferrara. Quando scrivevo su questo sito che a molti tifosi come me, stava passando la passione, qualcuno mi rispondeva che era solo la mia impressione. La carta Rui Costa sarebbe una soluzione vincente. Dubito però che possa venire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dellone68 - 4 anni fa

      Caro Curra, sono con te. Anch’io scrivevo spesso, da quando è arrivato Corvino forse ho postato un paio di commenti. Vediamo cosa succede. Se l’andazzo rimane lo stesso ci dedicheremo ad altro. Sarà difficile mancare allo stadio però. La Viola vista la domenica al Franchi, seppur deserto, resta, per quelli come me di una certa età (ormai sono più vicino ai cinquanta) un rito oltre che un’esigenza insopprimibile. Sempre Forza Viola.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy