Ferrara scrive: “Fiorentina e Milan, sgarri e sfide: rivali fino all’ultimo respiro”

Ferrara scrive: “Fiorentina e Milan, sgarri e sfide: rivali fino all’ultimo respiro”

Gli sgambetti per la Champions, il mercato e ora un incrocio lungo 180 minuti: le due squadre spesso rivali negli ultimi anni. E ora si rinnova il duello

di Redazione VN

La sfida a distanza è di quelle piene di cose e di ricordi. La Fiorentina cerca l’Europa, davanti ci sono Milan e Atalanta, che domenica si troveranno contro. In attesa di novità e delle nuove riflessioni che arriveranno dopo la penultima di campionato, resta il fatto che il duello prima a distanza e quindi ravvicinato con il Milan è qualcosa di estremamente evocativo. D’altra parte l’ultima grande sfida per l’Europa fu proprio quella tra la meravigliosa prima Fiorentina di Montella e il Milan di Balotelli, quello che il gossip (giusto quello) di mercato riavvicina per l’ennesima volta alla società dei Dv bros. Insomma, la Fiorentina meritava la Champions ma il Milan ne aveva bisogno per stare a galla. E così, alla fine, arrivò la vittoria della Fiorentina a Pescara (1-5) e un Siena-Milan che resta nella storia come imperdibile atto teatrale (espulsioni, rigori, proteste, sceneggiate recitate anche maluccio), coi rossoneri che volarono nell’Europa extra lusso.

Anche la partenza di Montolivo non è un ricordo felice: il giocatore firmò con Galliani dopo la rottura (per due lire) della trattativa con la Fiorentina. Vabbè, una storia caduta in prescrizione, più o meno. E poi rimpianti zero. Soprattutto quando vedi Kalinic che segna (buona e rara notizia per il Milan) ma nella porta sbagliata (notizia meno bella). Venticinque milioni spesi bene, quelli della società rossonera, che d’altra parte mica si è risparmiata, salvo poi finire in uno strano limbo fatto di finanza internazionale, soci veri e presunti e improbabili “ recompre” da parte dell’ex cavaliere. Per Firenze l’Europa è una meta del cuore, un traguardo messo lì per provare a dare un senso al tutto nel momento più buio. La sfida è aperta, la volata anche. Il ricordo del maggio 2013 può servire come leggera e ulteriore spinta sul rettilineo che porta all’Europa League.

L’ARTICOLO COMPLETO DI BENEDETTO FERRARA IN EDICOLA CON LA REPUBBLICA

Violanews consiglia

Badelj, ecco l’offerta per il rinnovo: il croato ascolta, ma vuole uno scatto in avanti. La Fiorentina…

Fiorentina, pochi calcoli. Anche vincendo entrambe le gare l’EL diretta non è garantita

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy