Ferrara: “Partita perfetta, Simeone inarrestabile. E Gigi D’Alessio ride solo per sei minuti”

Ferrara: “Partita perfetta, Simeone inarrestabile. E Gigi D’Alessio ride solo per sei minuti”

Il Cholito è arrivato a quota 13 reti e ha superato quelle fatte a Genova. Azzurri in 10 per il rosso a Koulibaly

di Redazione VN

Povero Gigi, chissà quanto ha sofferto dopo tutti quei selfie fatti in tribuna prima della partita. Lui, come tutti i tifosi del Napoli, si aspettava la partita perfetta per continuare a viaggiare nel sogno. Ma capita che nell’ora dell’happy hour di una domenica di fine aprile, spuntino eroi e antieroi a rovinare la giornata a Gigi, che fa il cantante, vende milioni di dischi, e da neomelodico è diventato talmente pop da sfarsi di selfie, fino a quando tiene il sorriso: cioè sei minuti, il tempo che serve all’antieroe a farsi buttare fuori e a trasformare il suo Napoli da una macchina da guerra a un gruppo di sbandati su e giù per il campo (più giù che su, per la verità). Lui, Kalidou Koulibaly, l’eroe dell’Allianz stadium, appunto, quello che aveva trasformato a distanza Napoli in un carosello infinito. Col campionato che però non era finito affatto. Il senegalese ha tirato giù Simeone appena un pelo fuori dall’area: rigore sottratto dal Var ma rosso obbligato.

E chi c’era su quel pallone che ha portato a un fallo capace di trasformare la partita dopo appena una manciata di minuti? C’era lui, il Cholito, Giovanni Simeone, quello che da lì in poi avrebbe rovinato la giornata ai tifosi azzurri e a Gigi D’Alessio il cantante, rabbuiato più o meno come chi ha dei vicini di casa che il sabato sera si divertono a fare il karaoke con le sue canzoni. Il Cholito, sì, quello che ogni tanto c’è e ogni tanto no. Quello che corre, si sbatte, ci prova, ci riprova e non molla mai. Ogni tanto si prende qualche accidente (con affetto), ogni tanto scatena l’entusiasmo della sua gente. Beh, questa volta si prende tutta la partita e la fa sua, colpendo il primo target stagionale: superare i gol segnati la stagione scorsa con la maglia del Genoa, cioè dodici. Beh, segnare tre gol al Napoli ( e fanno tredici, appunto) non è semplice per nessuno, anche se Sarri ha in campo un uomo in meno. (…) Scansarsi? Mai. Si sono scansati gli altri. Coraggio Gigi, la vita a volte è come il karaoke del vicino di casa. Per rispondere puoi sempre sparare al massimo i Led Zeppelin.

L’ARTICOLO COMPLETO DI BENEDETTO FERRARA IN EDICOLA CON LA REPUBBLICA

Violanews consiglia

Lo Scudetto del Cholito, Fiorentina in corsa per l’Europa

Il record del Cholito e la scommessa con Pioli: “Ora paga una grigliata argentina”

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-2073653 - 2 anni fa

    Consolati Gigi…avrai sofferto per colpa nostra, ma anche noi soffriamo tanto a causa tua….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. BlandoTifoso - 2 anni fa

    Comunque il napoli il primo colpo da KO l’ho avuto da Iguain contro l’inter li le speranze di sorpasso sono diventate già vane, e ieri avrebbe perso da una Fiorentina cosi motivata anche in 11 contro 11..

    Beh.. Avete visto come ci siamo scansati…

    Un saluto affettuoso a tutti i tifosi viola che dicevano che Simeone è un bidone e doveva giocare falcinelli titolare.. eh.. beh.. voi si che ve ne intendete di calcio.. si, giusto quanto io di fisica nucleare e quantistica.. haha

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 2 anni fa

      Ma perché, c’era gente che sosteneva una cosa del genere? Falcinelli è il classico attaccante alla Corvino…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabio1926 - 2 anni fa

        Falcinelli è stato un grande affare perché oggi abbiamo più certezze e meno milioni d’ingaggio da pagare. Babacar era infatti un eterno incompiuto che andava aspettato, con Falcinelli non dobbiamo aspettare niente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Leo72 - 2 anni fa

          Solo applausi per questo commento!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. IlSommoPoeta - 2 anni fa

        Pur di sbolognare Babacar (a 10 mln!) va bene anche Falcinelli in prestito; non è un gran sacrificio

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy