Difesa e contropiede: la Fiorentina studia la Francia mondiale

Difesa e contropiede: la Fiorentina studia la Francia mondiale

Difesa di granito, calci piazzati e linea verde: la Fiorentina prende appunti dalla Francia campione del mondo

di Redazione VN
© ViolaNews.com

Da un punto di vista tattico, la Fiorentina studia la Francia campione del mondo. Prima di tutto, scrive il Corriere Fiorentino, poco possesso palla e tanta difesa. Contro la Croazia la nazionale transalpina ha avuto solo il 34,2% del possesso, tenendo il baricentro basso (43,5 metri). E poi centrocampo muscolare (Pogba, Kane, Matuidi) e tanta protezione.

In secondo luogo il contropiede. La Francia ha aspettato l’avversario per poi colpirlo a campo aperto. Al contrario hanno fallito Spagna, Brasile e Germania, squadre che puntavano sul fraseggio. La Fiorentina pare aver colto il messaggio. Non a caso vuole sostituire Badelj con un mediano più muscolare, mentre in attacco si punta sulle velocità di Simeone, Chiesa e Pjaca se l’operazione dovesse andare in porto.

Terzo punto: le palle da fermo. Mai erano state così decisive in un mondiale. Sul totale dei gol segnati, oltre il 40% è arrivato da situazioni di questo tipo. L’anno scorso la Fiorentina ha subìto troppe reti così.

Infine la gioventù al potere: l’età media della Francia (26 anni) era la seconda più bassa del mondiale. Un bel segnale per la Fiorentina che da un paio d’anni è tornata a spingere su questo tasto. Con un’età media di 24,8 anni, i viola e il Milan sono stati i più giovani della scorsa Serie A.

vnconsiglia1-e1510555251366

L’attivo di bilancio? Serve per il centro sportivo

Pasalic e Pjaca piste complicate: tornano in ballo Grassi ed El Shaarawy

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-2073653 - 2 anni fa

    Proprio uguale!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy