Diego Della Valle, perché proprio ieri la lettera? La ricostruzione di Repubblica

Di sicuro la sparata di Della Valle entra a gamba tesa nella campagna elettorale, si legge sul quotidiano

di Redazione VN

Quello di Diego Della Valle è un attacco mirato a un’intera città, sindaco e istituzioni comprese, un attacco in cui tra l’altro non ci sono accenni di autocritica. «Ma perché proprio oggi?» è la domanda che in molti ieri si sono fatti. Era il giorno dell’anniversario dei 50 anni dal secondo scudetto, era il giorno di una partita importante, con la squadra a caccia del punto salvezza. Tra i corridoi di casa viola, si legge su Repubblica in edicola oggi, la lettura dello sfogo di Della Valle ha un preciso motivo: ormai stanco delle continue critiche e offese dei tifosi, la goccia che ha fatto traboccare il vaso sarebbe stato l’attacco arrivato dalle istituzioni e da Nardella nel famoso giorno in cui il sindaco ha detto che «ora non ci sono più alibi». Di sicuro la sparata di Della Valle entra a gamba tesa nella campagna elettorale. Il tentativo è chiaro.

Violanews consiglia

Della Valle-Firenze: scontro totale

26 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Claudio50 - 2 anni fa

    E’ da qualche anno che si va avanti con lo stadio e niente si muove, adesso il sindaco dice che, non ci sono piu alibi, ma il clima e l’ambiente e’ cambiato e non ci sono piu’ i presupposti per investire. Bravi continuate con le contestazioni OFFENDETE PURE c……i

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Gasgas - 2 anni fa

    Hanno deciso di restare nella storia del calcio con comunicati e lettere. Unici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. TonyManero - 2 anni fa

    prova

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. bati - 2 anni fa

    Dal sindaco in giù, dobbiamo smetterla con i discorsi e venire a patto con la realtà. La lettera di DDV rappresenta la fine di tutto. Nessuna ricucitura sperata o meno sarà mai possibile. A questo punto resta il nodo della cessione con lo scoglio enorme di trovare un compratore. DDV non regalerà mai la squadra che cartellini alla mano vale circa 200 milioni. Continuare ad offenderlo significa solo allungare il patimento perchè lui non ha bisogno di soldi e, incazzato, può aspettare in eterno. Certi tifosi idioti riescono ad ottenere il contrario di quello che vorrebbero. Il pallino lo ha in mano lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. vecchio briga - 2 anni fa

    Credo che i fiorentini abbiano capito il giochino, quindi non voteranno pensando a Diego e agli arcobaleni Viola. Non ci crede più nessuno, tranne qualcuno telecomandato che si fa notare sui siti con centinaia di messaggi, ma già in un semplice bar tra semplici tifosi starebbe zitto e a testa bassa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsinee - 2 anni fa

      ahahaha vecchio briga se parli di me … tranquillo io ho la residenza in provincia di milano e quasi sempre sono all’estero per lavoro quindi tranquillo per il vostro straordinario sindaco che realizza una tramvia nel 21esimo secolo quando c’erano a firenze nel 1890 e le spaccia come innovazioni … nahhhh

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ottone - 2 anni fa

    Rispondo a chi fa dell’ironia: meglio chiunque dei DV vero?
    Si meglio chiunque. Dopo 17-18 anni direi che il ciclo è chiuso. Chiuso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Up The Violets - 2 anni fa

    “Gamba tesa”? Casomai gli ha fatto un bel favore, dato che Monsiuer Foulard al momento non è esattamente il personaggio più popolare, a Firenze…

    …Dopotutto è anche giusto così, perché come diceva batigol222 qua sotto, sul prevedibile naufragio della vicenda stadio non è colpa del sindaco esattamente come non era (solo) colpa di Pioli il vergognoso livello di questa squadra… Anzi, ancora di più, perché se l’ex allenatore ha delle responsabilità chiare sull’andamento di questa stagione, dall’avallo totale dell’ennesimo mercato corviniano “ad mentula canis” al caos tattico passando per la preparazione atletica sballata, nel caso dello stadio il Comune ha prodotto tutti gli atti necessari nei tempi previsti dalla legge e dalla burocrazia, talvolta perfino accelerandoli. Quelli che al 12 maggio non hanno ancora fatto altro che chiedere proroghe e non hanno neppure presentato il progetto ufficiale non vanno cercati in Piazza della Signoria, ma in Viale Fanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. batigol222 - 2 anni fa

    Infatti nardella stavolta è stato un grande. Chiaro che tira acqua al suo mulino, ma alla fine è anche giusto: il comune insieme alla società ha lavorato per la costruzione dello stadio in tutti questi anni, è normale che in campagna elettorale faccia un punto della situazione (o non situazione, fumo) su quella che è anche una sua opera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. bitterbirds - 2 anni fa

    cronache italiote, cronache di poveri amanti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. andrewshuttlehour_298 - 2 anni fa

    La mia impressione è che DDV abbia dato una grossa mano a Nardella per la rielezione. Inoltre, ahimè, penso che la sua vendetta, ben retribuita, sarà la vendita di Chiesa alla Juve. Con le altre cessioni riuscirà a racimolare sui 150 milioni e solo dopo potrà vendere una società svuotata per un centino al Ferrero/Preziosi di turno. A me DDV non piace affatto ma se l’alternativa fosse un Presidente tipo i suddetti non ci aspetterà nulla di meglio. SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bati - 2 anni fa

      Ci spieghi tecnicamente come vendendo giocatori per 150 milioni poi potrà vendere una società svuotata? Vuoi arrivare a dire che i soldi dei giocatori invece che entrare nella Fiorentina se li mette in tasca l’azionista?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. gianni69 - 2 anni fa

    tanto nardella rivince le elezioni,quindi tutto come prima un gran bla bla da tutte e due le parti.e intanto a bergamo con giunta pd il prossimo anno rifanno lo stadio.o come è sta storia? c’è qualche illuminato che ce la spiega?bergamo ha più appeal di firenze ecco.me la sono data da solo la risposta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 2 anni fa

      Il motivo è che a Bergamo sono persone più serie che a Firenze. Qui con la storia del Rinascimento sono 60 anni che non si muove una pietra per interessi di bottega, e intanto qualsiasi attività che non sia vedere panini ai cinesi sta abbandonando la città.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Barsinee - 2 anni fa

    caro Slipperman, conoscendo Diego Della Valle, venderà tutto quello che deve vendere per recuperare il massimo dei soldi. Una volta incassati tutti i soldi che ci hanno giustamente messo nell’investimento calcio, la lasceranno andare consegnandola al Comune di Firenze. QUale sia la serie è irrilevante. Probabilmente al contrario di qualche mese fa, quando gli advisor cercavano soltanto proprietari internazionali soprattutto nel nord america dove il marchio fiorentina è sicuramente ambito, oggi Diego se riceve un’offerta decente dalla Pippo Bulloni di Empoli, la vende (ovviamente dopo aver preso tutti i soldi che ci ha messo sopra). Ma d’altra parte meglio chiunque rispetto ai Della Valle no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Violino - 2 anni fa

      Dove hai letto che degli advisor avevano il mandato a vendere la Fiorentina? Mai e poi mai è stata comunicata tale notizia. O te l’hanno detta al bar?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. filippo999 - 2 anni fa

      BARSINEE….fino a pochissimo tempo fa , sembrava che la Fiorentina
      avesse una grave malattia infettiva : nessuno la voleva avvicinare ,
      per vari motivi . Adesso leggo ….” imprenditori internazionali del nord
      america dove il marchio Fiorentina è sicuramente AMBITO….”
      Adesso è addirittura ambito…va beh…
      Poi , DDV che si riprende i soldi spesi cedendo i migliori e mettendosi
      in saccoccia il ricavato… per fortuna non si può fare , sennò quel
      personaggio lo farebbe davvero…e cmq la lettera di ieri è ancora
      più offensiva dei cori contro di loro ed offensiva anche contro le
      istituzioni…invece di invitare qualcuno a fare domande al sindaco ,
      avrebbe fatto meglio a spiegare lui i problemi in ballo…del tipo : chi
      paga lo spostamento Mercafir e/o chi paga le concessione della medesima
      area …ma si sa che Re Sole non si degna…poi , già il fatto
      che qualcuno si esprima in lettere o comunicati , invece che in
      conferenza stampa o al limite in un’intervista , la dice lunga…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Horsenoname - 2 anni fa

      Rispetto a questi Della Valle , si meglio chiunque , perchè tenerci chi non rispetta il nostro popolo e lo spinge a certe azioni indecorose , perchè la contestazione nasce proprio da questo se forse non te ne sei accorto , dal totale menefreghismo e eccesso di maleducazione che questa proprietà ha avuto ed ha nei confronti di un intero popolo e di una delle più belle città al mondo , perciò si meglio chiunque , ma non credo che per ciò che Firenze rappresenta si presentino compratori tipo Preziosi o Ferrero , magari non ci saranno possibili acquirenti da competere con le più forti squadre internazionali ma qualcuno che sia valido per la città c’è sicuramente , ovvio che i marchigiani dicono che non si sia presentato nessuno non hanno l’interesse a divulgare certe notizie , e poi chi sarebbe lo stolto che pubblicizzerebbe una trattativa di acquisto pubblicamente ? Infine i soldi che hanno investito puoi stare tranquillo che li hanno recuperati da parecchio , basta che vi fate quattro conti e vi accorgerete che una cospiqua parte delle vendite di calciatori non figurano in nessun bilancio , almeno ufficialmente , non sono state rinvestite , non sono parte di eventuali passivi , però nessuno sa dove siano , per cui anche su questo ci andrei molto cauto magari non sono dei fulmini di guerra per tante cose ma da imprenditori sanno bene come far quadrare i numeri , io credo che ci abbiano solo guadagnato in questi anni , perchè da come parla questo becero se anche ci avessero rimesso un solo centesimo , credimi che la Fiorentina sarebbe già passata di proprietà da parecchio tempo , perciò meglio che ci svegliamo perchè i sogni non sempre sono belli a volte come purtroppo nel nostro caso sono diventati incubi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Gasgas - 2 anni fa

      Meglio di loro sicuramente anche Pippo Bulloni…
      I grandi presidenti sono a lottarsi la salvezza con l’Empoli… Meravigliosi!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. ziomario - 2 anni fa

    Di sicuro la sparata di Della Valle entra a gamba tesa nella campagna elettorale ma le dichiarazioni di Nardella «ora non ci sono più alibi» è anche si un modo per accattivarsi tutti quelli che sono contro Della Valle. Lasciamo fuori la politica dallo sport. Sempre forza viola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Violino - 2 anni fa

      Ma se è stata la politica a far avere la fiorentina gratis a ddv…. ora tu vuoi che resti fuori.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ziomario - 2 anni fa

        Ohi guarda che il titolo sportivo di una squadra fallita l’aveva in mano per forza il sindaco. Ma poi ti ricordi da che categoria siamo partiti? E con quale nome?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Violino - 2 anni fa

          Leggiti la lettera di Ligas, forse tu capirai. (Se vuoi capire). Anzi forse è meglio tu rilegga anche l’articolo de La Repubblica del tempo con le dichiarazioni di Cecchi Gori e di Preziosi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ziomario - 2 anni fa

            Senti la squadra era fallita quindi Cecchi Gori Preziosi e Ligas possono aver scritto quello che hanno voluto. La Fiorentina non esisteva più.

            Mi piace Non mi piace
  14. Slipperman1967 - 2 anni fa

    Il signor distruggere la farà retrocedere nelle serie inferiori,anno dopo anno . E non la venderà mai. Gronda vendetta da tutti i pori perché si sente superiore ,e vuole schiacciare la mosca che si è appoggiata sulla spalla e ha preso la sua maestà. Mi fa tristezza la miseria umana.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Violino - 2 anni fa

      Stai tranquillo che questo non succederà MAI. Per mille euro venderebbe il fratello. Tra vendetta e moneta non ha dubbi cosa scegliere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy