Cutrone ko, addio vicino. E’ Vlahovic il punto di riferimento dell’attacco viola

Il serbo scenderà in campo per l’ottava partita consecutiva

di Redazione VN
Fiorentina-Cutrone-Vlahovic

La Fiorentina si presenterà allo Stadium con tre cambi rispetto alla formazione di partenza anti Verona. Cambi obbligati visto l’enorme sforzo fisico richiesto ai giocatori, con quella di stasera che sarà la quarta partita in soli 9 giorni. Questo quanto troviamo scritto nell’edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio. Se i cambi vedranno il rientro in formazione di Pulgar, Bonaventura e Biraghi, per l’attacco non ci sono dubbi. Per l’ottava partita su otto di Prandelli, sarà Vlahovic a partire dal primo minuto nel ruolo di prima punta, con accanto a lui Ribery (la probabile formazione). E stavolta dubbi sulla titolarità del serbo non ci sono davvero visto che il suo “rivale” non figura neanche nell’elenco dei convocati. Trattasi di Patrick Cutrone che, a causa di una lombalgia (leggi la motivazione ufficiale), non prenderà parte alla trasferta di Torino. Lombalgia che come scrive il giornale, si aggiunge alle difficoltà reiterate per l’ex Wolverhampton di trovare spazio con ovvi dubbi per l’immediato futuro all’ormai prossima riapertura del mercato.

Il commento: “nella viola prandelliana un giocatore onesto sembrava un gioiello, oggi invece…”

Cutrone
Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images
3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. 29agosto1926 - 4 settimane fa

    Ma veramente qualcuno aveva dei dubbi su chi dovesse essere la punta tra i tre che abbiamo a disposizione?
    Ma veramente qualcuno ha dei dubbi che Vlahovic sarà uno dei più forti giocatori dei prossimi anni?

    In questo sito si usa troppo esaltare quando si è in auge e denigrare quando le cose non vanno bene attribuendo le responsabilità all’allenatore (e qualche volta è vero, vedi Iachini) o ai giocatori.

    Allora facciamo un giochino. Inizio campionato, la nostra rosa ai nastri di partenza. In che posizione avremmo scommesso sarebbe arrivata la Fiorentina? E’ azzardato dire che si poteva lottare per il settimo/ottavo posto? Credo di no.
    Tutti o quasi, ne erano convinti.

    Sappiuamo benissimo di chi sono le responsabilità per la situazione in cui ci troviamo oggi, lo sappiamo benissimo chi ci ha portato fino a qui ad un passo dalla Serie B ma bisogna celare la verità dietro altre giustificazioni perché altrimenti “si stanca”,

    Adesso c’è qualcuno che vorrebbe vendere Vlahovic o darlo in prestito ad una squadra “minore” (ammesso che ci sia).
    Teniamocelo stretto perché senza tirarmi indietro dico che questo giocatore diventerà uno dei migliori attaccanti d’Europa nel giro di un paio d’anni.
    Se sbaglio, farò ammenda.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. I' Mastica - 4 settimane fa

      Concordo con te in assoluto. Ancora di più considerando quali sarebbero state le alternative… almeno “du pedahe a i pallone… gnerebbe aelle tirahe” per commentare partite è giocatori.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ilRegistrato - 4 settimane fa

    Ha fatto più buche Pradè in tre sessioni di mercato che qualsiasi altro direttore sportivo in tutta la carriera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy