Corriere Fiorentino: botta e risposta sulle opere viola

Corriere Fiorentino: botta e risposta sulle opere viola

Stadio e Centro Sportivo, tutto quel che volete sapere

di Redazione VN

Sul corriere Fiorentino in edicola oggi vengono fornite risposte a diverse domande che i fiorentini si pongono ogni giorno. Facciamo chiarezza, e andiamo a riassumere i tratti salienti.

CENTRO SPORTIVO – La spesa totale è di circa 10 milioni di euro. Se Commisso ha parlato di 400mila euro ad ettaro, e gli ettari sono 25, il conto è presto fatto.

MERCAFIR – Il vecchio progetto dei della Valle (36 ettari, non valutato da nessun perito) sarebbe costato tra i 15 e i 20 milioni. Oggi invece si parla di 15 ettari – 23 con il parcheggio, che però non sarebbe di proprietà – e, se i prezzi fossero analoghi a quelli del CS, si tratterebbe di quei 6 milioni che Commisso riterrebbe ragionevoli. Probabilmente, vista la zona, il prezzo lieviterà, e, facendo una proporzione basata sul costo del vecchio progetto, si assesterà intorno agli 8 milioni. La perizia che verrà effettuata fisserà una cifra sotto alla quale il Comune non potrebbe spingersi nemmeno volendolo, a causa dei rischi giudiziari che ne deriverebbero. Inoltre non è possibile una compravendita diretta fra comune e fiorentina, essendo il terreno pubblico, quindi la società gigliata dovrà armarsi di pazienza e attendere lo svolgimento delle pratiche del caso. Anche volendo ridurre i costi con del materiale riciclato, come ha fatto la Juventus per lo Stadium, il progetto andrebbe presentato al ministero dell’Ambiente solo dopo l’acquisto dei terreni.

ALTERNATIVA – Campi Bisenzio è ben disposta verso la Fiorentina, anche se l’opzione di acquisto per la vecchia proprietà sta per scadere e non può essere presa in considerazione: in questo caso si parlerebbe di 38 ettari, non più di 30.

Mercafir, Commisso fa il prezzo: irritazione del Comune

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy