Corriere, eppure c’è ancora chi dice no: cosa insegna il caso Kalinic

Il croato ha rifiutato tra i dieci e i dodici milioni netti a stagione. Cifre immorali, ma reali. Ma cosa è successo in questi giorni convulsi?

di Redazione VN

Sul Corriere Fiorentino si parla della scelta di Nikola Kalinic di rifiutare la proposta del Tianjin e restare alla Fiorentina.

Il croato ha rifiutato tra i dieci e i dodici milioni netti a stagione. Cifre immorali, ma reali. Ma cosa è successo in questi giorni convulsi? Forse la schiera di intermediari ha dato per scontate troppe cose, dall’avidità di Kalinic alla debolezza della Fiorentina. Ognuno adesso avrà la sua versione, in queste c’è anche quella romantica, con il giocatore che ha scelto di restare anche per non arrendersi ad una ricca pensione anticipata. Non è il primo a respingere la Cina, come lui anche Icardi, Cavani, Bacca, Falcao, Diego Costa e Benzema, ma è il più significativo, perché la Fiorentina al momento non ha grandi prospettive in campionato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy