Commisso stregato da Zaza, ma per il Toro è incedibile

Contro la Fiorentina gol e prestazione poderosa dell’attaccante che piace alla Fiorentina e non solo…

di Redazione VN

Domenica nella tribuna autorità dell’Olimpico Rocco Commisso ha chiesto più volte informazioni ai suoi collaboratori su quel numero undici del Torino, il cui nome corrisponde a Simone Zaza. Come scrive La Gazzetta dello Sport, la Fiorentina nelle scorse settimane aveva accennato un timido approccio per l’attaccante lucano, protagonista del match con gol e prestazione super e adesso vorrebbe iscriversi ufficialmente alla corsa per l’attaccante. L’exploit di Zaza non è passato inosservato, tanto che oltre alla Fiorentina piace anche a Cagliari, Siviglia, Getafe e ha offerte dalla Cina, ma per il Torino è incedibile e ritenuto uno dei giocatori fondamentali della rosa.

 

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. VIKINGO - 1 anno fa

    non reputo Zaza una soluzione… non lo vedo meglio di chi abbiamo in rosa … e i numeri sono troppo bassi per essere il titolare della viola.
    Zaza ha avuto come giusta collocazione la terza riserva di inter juve o milan

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. 29agosto1926 - 1 anno fa

    Certo che apriire i giornali e vedere che squadre come Atalanta, Cagliari, Lazio, Parma e diverse altre hanno fatto un gran salto di qualità in poco tempo fa veramente capire che a Firenze, oramai da tanto tempo, il calcio è andato nel dimenticatoio e che tante persone, succedutesi alla guida tecnica della squadra, pur avendo discreti mezzi a disposizione (Ricordiamoci che Corvino ha quasi dilapèidato 100 milioni in pseudo acquisti e che Pradè, per ora ne ha dilapidati 40 e, meno male che no ha speso gli altri 30 altrimenti eravamo vicini alla prodezza di Corvino) non sono riusciti a far fare nemmeno un piccolo salto di qualità, anzi, direi proprio il contrario rischiando di retrocedere l’anno scorso (c’è mancato poco) e rischiando di farlo quest’anno.
    L’unico esente da colpe, o meglio dire, parzialmente esente se non giustificato, è proprio Rocco che più che mettere i soldi non può fare (comunque caro Rocco vedi di metterli DAVVERO e non a discorsi!).
    Possibile che non si riesca ad uscire dal “cerchio magico”? Possibile che ci si trastulli tra Pradè, Corvino, Pradè? Possibile che si parli solo di cavalli di ritorno (adesso è la volta di Kalinic), possibile che non ci siano UOMINI DI CALCIO NUOVI in giro per l’Italia? Personaggi che non sono mai stati a Firenze, gente che capisce di calcio?
    Spero che siano i deliri dei vari giornalisti, i nomi che sentiamo fare perché a Gennaio i giocatori buoni, chi li ha, se li tiene.
    Cambiamo IERI l’allenatore ed andiamo avanti con questi (ma davvero non ci sno tre squdre peggio di noi?), prendiamone uno che vada negli spogliatoi con una mazza da Baseball in mano e facciamo giocare chi DA VERAMENTE TUTTO e che non passeggia per il campo.
    Poi, dal prossimo campionato (quante volte abbiamo scritto “dal prossimo campionato……..” sono perlomeno 50 anni, mezzo secolo!!!!!!!) facciamo piazza pulita. Via tutti e quando dico TUTTI, E’ PROPRIO TUTTI, dal magazziniere al Presidente (escluso naturalmente) e ricominciamo da ZERO.
    A tttti noi ci viene la bile a vedere Gasperini che gongol, che corre festoso per il campo o Maran che gode come un Riccio (perlomeno Maran è simpatico………), oppure Inzaghi che sembra sempre avere una caramella in bocca prenderci in giro dicendo che dopo Firenze è cambiato tutto. ORA BASTA SIAMO STANCHI!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dallapadella - 1 anno fa

    Sì però se dobbiamo ridurci a Commisso che fa la campagna acquisti non è serio. Ci sono altri deputati a far quello tenendo però conto che non c’è un allenatore alla guida

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user - 1 anno fa

    E ci credo.Uno che gioca sempre come fosse l’ultima partita…Sempre con la bava alla bocca…
    Commisso mi pare che vorrebbe una Fiorentina di quel tipo…
    Chissà se Zaza ha imparato da Montella….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy