Chiesa, rinnovo difficile. Ma Commisso vuole tenerlo anche senza accordo

Commisso è pronto a correre il rischio che il classe ’97 non firmi la proposta di prolungamento fino al 2024 con ingaggio raddoppiato

di Redazione VN
Federico Chiesa

Ampio spazio alla vicenda Federico Chiesa anche all’interno delle pagine di Tuttosport. Il quotidiano sottolinea ancora una volta la ferma intenzione della Fiorentina ti trattenere il giocatore, nonostante dall’altra parte ci sia la volontà di dare seguito alle proprie ambizioni professionali, prima ancora che economiche. Commisso è pronto pur di tenerlo anche a correre il rischio che il classe ’97 non firmi la proposta di prolungamento fino al 2024 con ingaggio raddoppiato, ritrovandoselo così a giugno a un passo dalla scadenza. Ricordiamo che il contratto in essere terminerà il 30 giugno 2022. BARONE SCATENATO, ALZA LA VOCE ANCHE CON PARATICI

Caricamento sondaggio...

Confronto Chiesa-Barone dopo il nervosismo Juve. Quel silenzio durante Fio-Chivas…

Moena, ritiro flop. “Persi 800.000 euro, ci devono risarcire”. E il prossimo anno…

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Staffa - 2 anni fa

    azz… 2 anni sono un passo dalla scadenza???

    bah, se Rocco non racconta balle, e davvero non ha bisogno di plusvalenze o soldi come ha dichiarato; credo che chi rischia di piu sia proprio chiesa…non so se gli conviene…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Gummarith - 2 anni fa

    e ci sono 3 anni dalla scadenza… chi rischia di più ora dalla non cessione è Chiesa.
    Quanti giocatori hanno saltato una cessione e poi non hanno più mantenuto le aspettative e sono rimasti al palo? Quanti a causa di un infortunio o di prestazioni sotto tono hanno visto sminuire il proprio valore? Senza poi dimenticare che nel frattempo possono cambiare gli allenatori, i moduli o venir fuori qualche nuova stellina su cui puntare.
    Federico deve prendere il treno ora perché fra tre anni è possibile non ripassi più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. unial5_10119788 - 2 anni fa

    Il prossimo anno, 2020, se la matematica non è un’opinione mancheranno 2 anni al 2022, per cui cambierebbe poco o nulla. Sarei comunque dell’opinione che se chiedesse di andare via, che vada, ma portando l’acquirente con 80 ml in bocca. Altrimenti 55 cash e il resto nei successivi due anni. Ovviamente senza contropartite tecniche. Tenere prigionieri imbronciati non giova alla squadra all’ambiente. De Paul, Lirola, Tonali, Dzeko (problematico il trasferimento all’Inter), da subito. Si fa una bella squadra che può puntare all’UEFA.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 1 FISSO - 2 anni fa

      55 CASH E POI NEI SUCCESSIVI ANNI ?? SE I GOBBI LO VOGLIONO SBORSINO 150M SE ALTRE ITALIANE LO VOGLIONO SBORSINO 130M SE LO VOGLIONO ALL’ESTERO 90/100M VEDIAMO UN PO’ QUANTE OFFERTE ARRIVANO….SENNO HA UN CONTRATTO E LO RISPETTA….PUNTO

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy