Chiesa, Mattioli si scusa ma al giocatore non basta

Chiesa, Mattioli si scusa ma al giocatore non basta

La telefonata dopo gli attacchi nel post-partita di SPAL-Fiorentina

di Redazione VN

Un primo passo. Ma il caso è tutt’altro che chiuso. Ieri mattina Walter Mattioli, Presidente della SPAL, ha chiamato Mario Cognigni e Giancarlo Antognoni per scusarsi. Chiamata che ha fatto molto piacere alla società – scrive La Gazzetta dello Sport – ma ritenuta inferiore al danno. Anche la scelta della telefonata privata, mentre le accuse erano state pubbliche, non è piaciuta alla Fiorentina né al calciatore. Che si aspettava almeno due cose. Una chiamata immediata diretta e soprattutto che le scuse avessero almeno la risonanza mediatica che hanno avuto le dichiarazioni di domenica. Un virgolettato da consegnare a tutti. La «segretezza» della telefonata per tentare di rimediare è stata vista quasi come un’ulteriore provocazione dal’entourage di Federico Chiesa che si aspettava il coraggio di andare davanti a tutti a riconoscere la falsità delle accuse. La famiglia del calciatore – spiega la rosea – attenderà un attimo per capire le mosse successive delle parti. Ma non esclude alcuna ipotesi per il futuro, stanca degli attacchi personali al ragazzo.

Violanews consiglia

Rialti per Violanews: “Difendiamo Chiesa, la sua colpa è di essere della Fiorentina”

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tagliagobbi - 10 mesi fa

    Finalmente, è ora di finirla…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Matt - 10 mesi fa

    Assolutamente d’accordo con Chiesa e la Fiorentina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. stini - 10 mesi fa

    Purtroppo il danno è fatto.In questi casi la tempestività è fondamentale.Ripeto purtroppo ne la società,ne l’associazione calciatori e vedrete neppure il giudice sportivo saranno incisivi.Ricordo che definire “POCO SERIA” una persona è una grave offesa.
    Difendiamolo con forza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. mops - 10 mesi fa

    Giù le mani, e anche la lingua, quando c’è di mezzo Federico C. sfv’57

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. BlandoTifoso - 10 mesi fa

    Scuse private? che pagliaccio, lo ha fatto solo per evitare un eventuale querela.. Veramente pensava di migliorare le cose cosi? Lo dovrebbero citare per danni d’immagine e morali… Va stroncato questo viziaccio di sfogare le sconfitte accusando chiesa, questo ce lo danneggia.. e rischia anche di svalutarlo.. La Fiorentina deve cessare di essere diplomatica e picchiare duro per vie legali per far cessare questo malcostume..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy