Chiesa, il campo sgombra (per ora) i dubbi. E Simeone subisce il sorpasso in attacco

Le indicazioni della partita con il Benfica che ha chiuso la tournée americana della Fiorentina

di Redazione VN
Vlahovic e Chiesa contro il Milan

Ha trasmesso la stessa energia contagiosa, dimostrando come il profumo dell’erba e il pallone che rotola abbiano un effetto miracoloso. Federico Chiesa contro il Benfica – in 45 minuti e in condizioni non ottimali – si è reso protagonista delle classiche sgasate, visione di gioco e tutto sommato impatto positivo sul match. Come scrive La Gazzetta dello Sport la questione non è ancora sistemata, ma intanto nella serata alla Red Bull Arena ha sorriso e giocato i primi minuti con la Fiorentina di Commisso, indossando pure la fascia di capitano e facendo capire perché sia conteso dalla crema del calcio.

Se la situazione Chiesa non è un punto fermo, la certezza in questo momento per la Fiorentina è Dusan Vlahovic. Tanti giovani hanno dato segnali incoraggianti contro i portoghesi, ma il serbo classe 2000 “sembra un uomo già fatto” scrive la Rosea, e soprattutto un giocatore pronto per il grande salto. In questa tournée americana ha effettuato il sorpasso su Simeone.

Lopes Pegna: “Con Chiesa e in Lega andranno a dritto come le ruspe. Vlahovic diventerà uno dei più forti”

Dal taccuino di Pradè spunta un nome nuovo per il centrocampo viola

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. mauro1949 - 2 anni fa

    l’importante e’ non comprarla e non leggerla….lasciamola alle strisciate, stesso discorso per le loro automobilette, lasciamole a loro…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. claudio62 - 2 anni fa

    Con tutto il rispetto possibile…ma chi se ne frega di quello che “scrive la rosea”? Il 90% son notizie farlocche il resto è tentativo di influenzare i giochi verso squadre ben precise. Abbiamo bisogno del parere della rosea per sapere cosa pensare di un nostro giocatore?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy