C’è chi ha sfruttato bene la quarantena: due ex viola sono rinati

Simeone e Bernardeschi hanno ripreso quota dopo il confinamento

di Redazione VN
Giovanni Simeone Cagliari

Alessandro De Calò analizza stamattina per La Gazzetta dello Sport il rendimento di alcuni calciatori che prima del lockdown erano decisamente sottotono: balza all’occhio il progresso di Giovanni Simeone, che ha lavorato moltissimo in quarantena e adesso Zenga ha ritrovato l’attaccante potente e rapido che ha incantato fin dai tempi del River Plate. Quattro gol in quattro giornate, e un record abbastanza particolare(LEGGI QUA).

Poi c’è Bernardeschi, mai definitivamente sbocciato alla Juve ma adesso addirittura titolare, in attesa del gol, al fianco di Dybala e Ronaldo, e infine – anche se non si parla di un ex viola, ma di un possibile futuro gigliato – Paquetà (SCHEDA) si è fatto trovare pronto da Pioli quando ce n’è stato bisogno, il che è già un grande passo avanti rispetto a inizio anno, quando il brasiliano appariva del tutto inadeguato per il Milan.

Thereau a ruota libera: “Se non tratti bene la gente arriva ciò che meriti. Chiesa andava ceduto”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy