Biraghi/2: “Devo migliorare un po’ in tutto. Con l’Inter serve la partita perfetta”

La seconda parte delle parole di Biraghi alla Rosea

di Redazione VN
Biraghi

Ecco il resto dei concetti espressi da Cristiano Biraghi nella sua intervista alla Gazzetta dello SportIl giocatore sente di dover migliorare in tutto: “La corsa, la tecnica, il tiro, il cross, i tempi di inserimento. Sentirsi arrivati è l’errore più grande per un calciatore…”. Poi parla di Conte, suo ex allenatore all’Inter, definendolo un martello e un perfezionista alla guida di un’orchestra con delle individualità pazzesche: “Serve la partita perfetta”. Biraghi ha dei dubbi su chi vincerà lo scudetto, ma non sul suo rapporto con l’allenatore del Milan Pioli, avuto alla Fiorentina, il quale è un maestro nei rapporti umani e ha trasformato i rossoneri in un gruppo di amici. 

GERMOGLI PH: 22 NOVEMBRE 2020 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI SERIE A FIORENTINA VS BENEVENTO NELLA FOTO BIRAGHI
3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. pino.guastell_9534945 - 3 settimane fa

    Deve chiedere al buon Dio di cambiargli ebtrambi i piedi. Quelli che ha non servono assolutamente: non sa stoppare iln pallone, non sa dosare la forza da imprimere alla palla perché sbaglia da un metro di distanza dal compagno il passaggio, non sa calciare in porta, i cross sono sbilanciato etc. Mi meraviglia come Mancini lo abbia portato nella Nazionale uno scarso ne come questo. Un pacco preso da Corvino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. alesquart_3563070 - 3 settimane fa

    Io non voglio tornare a pensare cosa sbagliò all’andata, la palla finì all’altezza della bandierina del corner opposta.
    Scusatemi, sarò pure prevenuto, ma a me qualche dubbio venne….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Rui10 - 3 settimane fa

    Si.. direi che devi migliorare nel gioco del calcio

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy