Batistuta: massima disponibilità, ma non vuole un ruolo decorativo. Le opzioni

Batistuta: massima disponibilità, ma non vuole un ruolo decorativo. Le opzioni

Il Re Leone non vuole un ruolo decorativo, bensì essere parte integrante della nuova Fiorentina

di Redazione VN

Gabriel Omar Batistuta è una pietra miliare della storia della Fiorentina, una sorta di garante assoluto, ma ha sempre avuto un’idea precisa su se stesso coniugato con la società viola: vuol essere utile, non accetterebbe mai un ruolo… decorativo. Come riportato da Il Corriere dello Sport, la volontà di portarlo dentro il nuovo progetto è chiara da tempo, in questi giorni a New York è stata dato per sicuro e imminente l’ufficialità dell’ingresso del bomber viola dentro la società. Toccherà a Pradè e a Barone definire nel dettaglio i suoi compiti. La prima scelta è quella di general manager, la voce della società durante la stagione. Ma c’è chi spinge anche perché Batistuta possa diventare gli occhi della nuova società nel mondo, specialmente nei confronti del calcio sudamericano. Ipotesi diverse, che dovranno misurarsi a breve, prima che il tutto possa essere festeggiato. Magari già nelle prossime ore.

Violanews consiglia

Muriel, il retroscena. L’infortunio scombina i piani… dell’Atalanta

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy