Bahebeck pista caldissima, Boetius il nome nuovo. E Duda…

Bahebeck pista caldissima, Boetius il nome nuovo. E Duda…

Soltanto una volta completate alcune delle principali operazioni in uscita, i viola potranno aggredire obiettivi più “pesanti”

di Redazione VN

Sulle pagine de’ La Repubblica si passa in rassegna anche il mercato in entrata della Fiorentina. Soltanto una volta completate alcune delle principali operazioni in uscita, i viola potranno aggredire obiettivi più “pesanti”. Uno come Vedran Corluka per esempio, difensore croato della Lokomotiv Mosca seguito molto da vicino ma con un ingaggio ed una valutazione, al momento, troppo elevati.

Per ora, insomma, si va avanti sulla strada seguita in questi giorni. Giovani, non troppo cari, ma già abituati al calcio che conta. Jean Cristophe Bahebeck (Psg) resta un nome caldissimo, mentre l’ultima ipotesi porta a Jean Paul Boetius, olandese classe ‘94 in forza al Basilea. Nazionale Under 21, ha già esordito anche con la Nazionale maggiore. E Duda? «Non arriverà», ha detto ieri Corvino. Verità o strategia? Al mercato l’ardua sentenza.

 

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. IGGALLO - 4 anni fa

    Ma il ragazzo che diceva ieri Pedulla potrebbe essere Anthony Limbombe?
    E’ un buon giorcatore e non dovrebbe costare tanto.

    A me, pero’, piacerebbe vedere a Firenze il tedesco Amin Younes dell’Ajax.
    E’ un giocatore che mi fa impazzire per tecnica e rapidita’.
    Esterno sinistro che e’ abile a rientrare e tirare. Si e’ un po perso ma e’ un classe 93.
    Sono i giocatori che servono a noi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Slipperman1967 - 4 anni fa

    Bahebeck ,Dicks oh che siamo su un set porno?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Porto Santo l'isola dorata - 4 anni fa

    Difficile indovinare le mosse di Corvino, se non ci riescono gli addetti ai lavori figuriamoci dei semplici tifosi. Effettivamente ha sempre sorpreso tutti con nomi che nessuno immaginava e lo farà anche in futuro. Personalmente sono stato sorpreso solo di una cosa e di come è stata gestita la situazione di Kuba (il cognome è troppo difficile).
    E’ vero che il riscatto è una cifra troppo alta per quello che ha dato e che a quelle condizioni non si può sottoscrivere niente ma è altrettanto vero che il Kuba visto agli europei farebbe comodo e come. Perché non si è provato a fare la stessa cosa che, dice, si sia tentata con Tello e cioè prorogare per un anno il prestito?
    Il giocatore visto in campo in Francia ha fatto tutte e due le fasi di gioco in maniera perfetta, ha fatto gol e fornito assist, è ritornato in difesa a contrastare ed adesso che ha trovato una condizione atletica invidiabile lo molliamo così come se fosse un brocco qualsiasi.
    Nemmeno un piccolo tentativo? Siamo sicuri di trovare di meglio?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Samuele - 4 anni fa

    I video partono da soli e disturbano le musiche di chi lavora, ascoltando spotify… RISOLVERE PROBLEMA, grazie!! (altrimenti che lo pago a fare il plus di spotify?)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. GianBurrasca - 4 anni fa

    Duda? «Non arriverà», ha detto ieri Corvino.

    Ho sentito ieri la conferenza e di Duda hanno parlato solo dello screzio con Dragowsky, con conseguente battuta di Corvino che ha detto tipo, “appena l’abbiamo scoperto abbiamo abbandonato la trattativa”

    Ormai la Repubblica inventa di sana pianta!!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GianBurrasca - 4 anni fa

        si appunto, lo scrivete anche voi “siparietto” con la battuta di Corvino..
        quindi con una battuta uno ci fa un’affermazione sul giornale?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. rudy - 4 anni fa

    Vedrei bene come main sponsor una società di scommesse, sarebbe in tema.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy