Badelj, regista senza copione. E il riscatto è in bilico

Badelj, regista senza copione. E il riscatto è in bilico

Badelj non ha convinto fin qui e il suo riscatto dalla Lazio non è scontato

di Redazione VN

Il Corriere Fiorentino si concentra su Milan Badelj. In questa seconda avventura a Firenze il croato è appannato e confuso. Colpa di alcuni problemi fisici, è vero, ma non solo. È come se l’illuminato regista dei primi anni fiorentini avesse perso l’ispirazione. Titolare pressoché inamovibile con Montella, molto spesso riserva (solo tre volte in campo dal 1’ in otto gare) con Iachini in panchina. Comunque Badelj, quest’anno, non è mai stato se stesso. Certo, nello spogliatoio, il contributo di Milan continua a essere determinante. Sul campo no. Talmente poche, le partite giocate sui vecchi standard, da poterle ricordare nitidamente. Su tutte quella di San Siro contro il Milan coincisa, e non è un caso, con quella che ad oggi resta la miglior partita della stagione per tutta la squadra. Arrivato in prestito (per 700.000 euro), per riscattarlo servono 4,3 milioni. Dipenderà da diversi fattori. Su tutti, da chi sarà l’allenatore. Le valutazioni sono in corso e certo, da questo punto di vista, lo stop per il coronavirus non lo aiuta. Eppure, ad oggi, nessuna decisione è stata presa.

Badelj, difficile la conferma: il grande sogno è Tonali del Brescia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy