B. Ferrara scrive: “Operazione metamorfosi. Kalinic via ma dopo la Juventus”

L’ordine è non mollare, non dare l’impressione che tutto sia già perduto. Corvino intanto lavora per trovare il sostituto ideale di Kalinic…

di Redazione VN

C’è l’adesso. E il poi. La Fiorentina fa i conti con se stessa, col presente fatto di calcio (mediocre), di mercato, di Juve e di cinesi col grano in borsa. Kalinic se ne sta andando via, l’obiettivo è fare finta di niente fino a domenica. Niente distrazioni, niente di niente. Se ne parlerà dopo la Juventus. Intanto è stato silenziato Sousa, abilitato solo a dire frasi più o meno fatte di tipo tecnico-tattico-emozionale. Zitto Kalinic, zitti quasi tutti, anche se nel giro del mercato danno tutto per fatto. Vedremo. Di sicuro Corvino lavora duro, perchè in qualche modo il croato andrà sostituito e a gennaio qualcosa andrà fatto. Il presente, appunto, per non buttare via la stagione con troppo anticipo, per provare a ritrovare un po’ di energia mentale e lottare il più possibile sui due fronti aperti in Italia (la coppa Italia, appunto) e in Europa. L’ordine è non mollare, non dare l’impressione che tutto sia già perduto, anche se la strada in Italia è durissima (partita secca al San Paolo ai quarti) e l’Europa League non è certo uno scherzo (…).

L’articolo integrale di Benedetto Ferrara all’interno di Repubblica

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy