Astori, spunta un certificato falso. E la procura apre un nuovo fascicolo

Astori, spunta un certificato falso. E la procura apre un nuovo fascicolo

Novità sulla morte del capitano viola

di Redazione VN

Sulla morte di Davide Astori c’è una seconda inchiesta e ci sono nuove ombre sull’operato del professor Giorgio Galanti, l’ultimo medico a firmare l’idoneità sportiva del capitano viola morto il 4 marzo 2018. L’ipotesi di reato del nuovo fascicolo è falso in atto pubblico e riguarda un certificato falso fabbricato in un secondo momento per attestare accertamenti che non sarebbero mai stati fatti. Secondo l’accusa il documento è stato costruito recentemente, forse per ridimensionare imperizia e negligenza contestate a Galanti, ora inquadrato come «concorrente morale» della presunta falsificazione, che avrebbe come «autore materiale» una sua stretta collaboratrice tutt’ora in servizio, che ha ricevuto un avviso di garanzia. Lo scrive questa mattina La Nazione.

Violanews consiglia

Attaccante, la Fiorentina sonda le varie opzioni: spuntano Chicharito e El Pipa

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tagliagobbi - 3 mesi fa

    Se fosse vero sarebbe un fatto di una gravità inaudita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. 023456789 - 3 mesi fa

    Mi ricordo bene che una volta si accascio a terra senza motivo durante il finale di una partita giocata al Franchi su calcio d’angolo avversario battuto lato ferrovia….Mi sembrò subito strano.
    E’stata una delle prime cose che mi è venuta in mente il giorno della tragedia.
    Non sono sicuro mi pare la partita con l’Inter

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. vecchio briga - 3 mesi fa

    Sarebbe di una gravità inaudita. Io però continuo a non capire una cosa. Astori ha giocato anche in altre piazze, avrà sostenuto chissà quante visite. Non è mai emerso niente che gli avrebbe impedito di giocare. Non sono un medico, però mi domando semplicemente se una certa “imperizia” nel mondo dello sport professionistico dove girano tanti soldi non sia un po’ troppo diffusa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Etrusco - 3 mesi fa

      Per quanto ne so io, ci sono delle disfunzioni nel cuore che pure con l’esame dello sforzo è possibile notare, resta il fatto che in questo preciso caso, sembra che qualcosa nella “catena sanitaria” sia saltato ed ora spetta agli inquirenti capire cosa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy