Ansia Gonzalo, rischia più di un mese di stop. Lo sfogo della compagna sul rinnovo…

Il problema muscolare riportato contro il Chievo rischia di tenere Gonzalo lontano dal campo per diverso tempo

di Redazione VN

Le mani sul volto, il modo di accasciarsi, il dolore alla gamba. Il giorno dopo l’infortunio di Gonzalo, la preoccupazione è ancora palpabile in attesa del report di stamani. Si conosceranno oggi i tempi di recupero del capitano viola, alla luce degli accertamenti clinici. Tutto dipende dal grado di lesione: se di primo o secondo grado. Nell’ipotesi peggiore il difensore rischia di restare fermo un mese o forse più.

L’infortunio peraltro arriva in un momento non semplice per lui. Il rinnovo pare ormai sfumato, visto che la società non ha fatto sconti sulla decurtazione dell’ingaggio del 25% e che il giocatore rimasto deluso. Uno stato d’animo che la sua compagna, Martina Alessi, ha confermato rispondendo su Facebook a qualche commento non gradito. «Vorrei vedere se dopo 5 anni di lavoro fatto bene, vi abbassassero lo stipendio dicendo che state invecchiando — ha scritto — si parla di rispetto. È incredibile come le persone si dimentichino di quello che hanno fatto lui e i suoi compagni negli ultimi 5 anni». A riportarlo è il Corriere Fiorentino.

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. LupoAlberto - 4 anni fa

    Della compagna ho apprezzato la voce quando ha cantato Hallelujah, ma eviti di parlare di riconoscenza nel mondo del calcio, è ridicolo: se fai bene e ti fanno proposte importanti ma hai un contratto lungo ti fai venire i mal di pancia finché o ti adeguano lo stipendio o ti vendono, se fai male lo stipendio lo vuoi comunque… e questo succede regolarmente, è la normalità… SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. vecchio briga - 4 anni fa

    A me sembra semplicemente che la Fiorentina stia piano piano mandando via tutti quelli che hanno un certo stipendio, quindi occhio che il repulisti non è finito. Per quanto riguarda Gonzalo, l’infortunio e la futura partenza, suggerirebbero a una società seria di anticipare l’arrivo del sostituto. Ma dato che ormai a Firenze si fa tutto alla meno, ci diranno che ci sono De Maio, Salcedo e Tomic. E chi se ne frega se Sousa li ha bocciati tutti e tre al punto da trasformare Sanchez in un centrale di destra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. zachini - 4 anni fa

    Sono andato a rivedermi quanto pubblicato mda questo sito sulle informazioni che ci è dato sapere sull’eventuale proposta di rinnovo a Gonzalo:
    1) durata: pare che per Gonzalo, Corvino abbia fatto un’eccezione, nonostante l’età ha proposto un anno ed un opzione sul secondo a seconda delle presenze. Mi sembra non ci sia niente di male a tutelarsi con u giocatore di questa età, che oltretutto proprio ora sta facendo vedere qualche acciacco e flessione
    2) ingaggio: pare che sostanzialmente la cifra finale complessiva sia molto simile, con la parte fissa abbassata e la variabile alzata.

    Chiaramente non sapremo mai al 100% cosa è vero e cosa no, però la proposta della Fiorentina mi sembra congrua, a livello puramente contrattuale, se poi ci mettiamo il cuore…è un’altra storia…ma non ho mai visto il cuore nei contratti nè da una parte nè dall’altra…

    Vdz

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Il Viola di Gallipoli - 4 anni fa

    In questi casi servirebbe buon senso.

    Gonzalo si riduce lo stipendio del 15%, la Fiorentina gli riconosce dei bonus in base ai risultati e si chiude il rinnovo per un paio d’anni.

    Conviene a Gonzalo, che dovrebbe accettare l’inevitabile, e conviene ai Viola che risparmiano sull’acquisto di un sostituto che non è detto renderà di più o almeno allo stesso modo, senza contare che per risparmiare 500mila euro in due anni ne andresti a spendere diversi subito più il relativo ingaggio di chi subentrerebbe.

    E’ vero che hai avuto il culo di trovare Sanchez come possibile centrale, ma lui può coprire un ruolo che di base era già scoperto per mancanza di uomini validi.
    Alla fine dovrai prenderne un altro che garantisca solidità, e di centrali affidabili non ce ne sono di economici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. zachini - 4 anni fa

    Non capisco perchè nonostante in contratti in essere i giocatori se fanno bene si sentono autorizzati a chiedere sempre un aumento dell’ingaggio, mentre quando fanno peggio e invecchiano si risentono se lo stipendio è abbassato.
    Comunque è il gioco delle parti, sinceramente non ricordo bene la proposta Viola, ma mi sembrava che il nodo principale fosse sulla durata e se non erro con bonus vari Gonzalo avrebbe percepito più o meno la stessa cifra.
    Poi forse mi sbaglio

    Vdz

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Gaetano - 4 anni fa

    Gli anni sono 4 non 5, nell’anno in corso Gonzalo sta giocando poco e non sempre a sufficienza. Per il resto non so esprimermi, se trova chi gli offre di più fa bene ad accettare, se non si sente di continuare a Firenze. Ma chi ha sbagliato a non firmare un contratto più lungo, lui o la Fiorentina non glielo propose?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. el_sup - 4 anni fa

    il termine “rispetto” viene spesso usato a sproposito
    e oserei dire anche in maniera meschina,
    così come “riconoscenza”.
    sono termini che vanno dritto al cuore del tifoso.
    ma che nascondono il subdolo (proprio per noi tifosi) fine puramente pecuniario.
    la fascia di capitano…
    la stima che ti dimostrano tutti…
    il tributo che ti dedicano i tifosi…
    l’affetto che ti riconoscono…
    la simpatia che ti dimostrano tutti i giorni per strada, al bar…
    questa è riconoscenza,
    questo è il rispetto.
    invece se ne parla purtroppo solo in termini di vil doblone
    parliamo allora di
    “riconoscenza economica”
    “premio alla carriera”
    “soldi”,
    “talleri”,
    “ghinee”.
    chiamateli come vi pare.
    ma usandoli, vedrete come cambia la percezione di qualsiasi discorso.
    vero nikolone.?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Xela - 4 anni fa

    5 anni di lavoro fatto bene… si ok. facciamo però che quando prende 5 in pagella lo stipendio non lo ritira? no sennò qui l’è un bel discorso! dipende dal mercato. ha miriade di squadre che lo prenderebbero pagandogli quello che vuole? allora ha ragione. ma voglio vedere chi si accollerebbe un trentenne a quelle cifre. purtroppo nn è baresi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. donkey - 4 anni fa

    Incredibile. Lo stipendio è altissimo perché la vita professionale dura poco e rinnovare Gonzalo alla sua età è poco meno che pura riconoscenza. Ma giustamente c’è un 20 per cento in meno. Sai quanti amici ho che prendono un terzo di 5 anni fa nella nuova azienda? ma io parlo di 1.200 euro. c’è da vergognarsi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Brando - 4 anni fa

      Tutto è relativo. Per lui è una questione di principio nel suo personale rapporto col suo datore di lavoro. In linea di massima il tuo discorso non fa una piega. Allora però bisognerebbe scandalizzarsi di tutto il sistema e, soprattutto, avere il coraggio di fare ognuno nel nostro piccolo qualcosa, iniziando magari col boicottare gli abbonamenti pay tv che alimentano la gran parte degli introiti del circuito.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. donkey - 4 anni fa

        infatti ho ribrezzo di questa situazione. cioè mi spiego meglio. Se esistesse un sistema complessivo di lega che guadagna X e se lo spartisce equamente, decidendo un salary cap, non sarebbe un problema, sarebbe mercato e ricchezza. Ma in un sistema in perdita, con paesi dal fisco enormemente diverso e diritti calcolati così, leghe in passivo che non investono, a me non piace più niente. Una squadra spagnola che incontra una francese, ad esempio, dovrebbe partire dallo 0-2.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Brando - 4 anni fa

      Tutto è relativo. Per lui è una questione di principio nel personale rapporto col suo datore di lavoro. In linea di massima il tuo ragionamento non fa una piega. Allora però bisognerebbe scandalizzarsi di tutto il sistema e,soprattutto, avere il coraggio di fare qualcosa per boicottarlo magari iniziando a non sottoscrivere gli abbonamenti pay tv che ne rappresentano uno dei maggiori introiti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. manuel - 4 anni fa

      Tranquillo, lui nella nuova azienda guadagnerà di più di ora. Siamo tutti preoccupati perché mancherà per qualche partita e pensiamo di rinunciarvi del tutto per l’anno prossimo. Mi piacerebbe sapere con chi si pensa di sostituirlo o quanto costa un giocatore pronto del suo valore. Corvino non rinnovò a Dainelli perché era troppo vecchio e Dainelli gioca ancora.
      Non sarà lui, temo , a soffrire per il mancato rinnovo ma la fiorentina che perderà un bravo difensore (secondo me uno dei migliori che ci sono in Italia).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. donkey - 4 anni fa

        Cioè allora perché Dainelli è stato infamato per due anni prima di essere ceduto? Siamo strani davvero. Se ti faceva un giochino come sul primo goal di Tello te eri contento o avresti gridato allo scandalo?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. vecchio briga - 4 anni fa

          Sì ma non si può valutare un giocatore di quasi 40 anni per un errore. Così sono tutti scarsi perché gli errori li fanno tutti. Troppo banale.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Elmauri - 4 anni fa

    La compagna ha ragione. Gonzalo va tenuto, anche perché chi crediate possa arrivare al suo posto? Corvino ci propinerà l’ennesima scommessa slava o uruguaiana…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. el_sup - 4 anni fa

      certo, sarebbe meglio tenerlo. però a senti ragionare così come la mugliera…fà accapponare la pelle.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy