A centrocampo attenzione anche su Demme e Berge. I due nomi per l’attacco viola

A centrocampo attenzione anche su Demme e Berge. I due nomi per l’attacco viola

Se arrivasse un’offerta giusta Pradè potrebbe anche prendere in considerazione l’ipotesi di cedere Benassi

di Redazione VN
Llorente-Tottenham

Come sottolinea La Gazzetta dello Sport, l’arrivo di Erick Pulgar non chiude il mercato a centrocampo della Fiorentina. L’attenzione su Demme (SCHEDA) e su Berge (SCHEDA) resta. Se arrivasse un’offerta giusta Pradè potrebbe anche prendere in considerazione l’ipotesi di cedere Benassi. Ora lo staff è pronto a dare l’assalto a un attaccante. Anche in questo caso sperando di poter piazzare Simeone. Llorente (SCHEDA) resta una buona opzione ma attenti anche a Pedro (LE ULTIME SUL BRASILIANO) del Fluminense.
****************
CLICCA PER LEGGERE:
– TUTTI I MOVIMENTI DI MERCATO DELLA FIORENTINA

– DATE E RISULTATI DELLE AMICHEVOLI ESTIVE DELLA FIORENTINA

Simeone sempre più lontano: la formula con cui può essere ceduto

Badelj, Pulgar ma non è finita: Fiorentina a caccia di un altro centrocampista

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Barsineee - 6 mesi fa

    Oggi è l’8 agosto e quindi fino al dieci non voglio giudicare soprattutto considerando che i giudizi veri si fanno a fine mercato. Come dice Folder e come pensavo io quando ha parlato Rocco le prime volte, mi aspettavo un mercato un po’ alla Milan di due anni fa, fatto con criterio ma andando a pescare nomi importanti e alzassero l’entusiasmo alle stelle. Lirola ottimo, Boateng una incognita totale, Pulgar un ottimo elemento ma non è certo un crack, Badelj mah buono usato sicuro ma certo non un campione. Per aver iniziato il mercato sognando dei campioni, svegliarsi adesso con alcune caselle occupate da giocatori normali può bravi fa venire un po’, di amarezza. Da Rongier/Tonali e Berge/Demme a Badelj Pulgar c’è un bel salto. Aspettiamo ma se era il centrocampo dove si doveva investire un botto … Mah

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cocco - 6 mesi fa

      E infatti s’è visto il Milan dei nomi importanti quali grandi soddisfazioni s’è tolto…io preferisco che ragionino col cervello acquistando gente funzionale, i nomi in campo un servono a nulla e i conti è bene tenerli a posto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. folder - 6 mesi fa

        Infatti il Milan,nei 2 anni passati,è arrivato dopo di te in campionato!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Cocco - 6 mesi fa

          Effettivamente è arrivato davanti, te ne rendo atto ed ha vinto in ordine:
          1. la coppe di’ nonno
          2. la supercoppa delle pippe
          3. un giro sulla ruota panoramica di Lido di Camaiore
          Senza dimenticare che quest’anno gioca la Champions…a no scusa la Uefa…ah già!!! Non gioca un cz perchè l’hanno buttato fuori….venvia ma prima di scrivere accendilo il cervello ogni tanto!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Luca-Pisa - 6 mesi fa

          Non è arrivato dopo di noi solo perché noi abbiamo fatto schifo. E comunque lo scorso anno è stato graziato (in coppa dovevamo esserci noi) i quest’anno è stato escluso a favore del Toro. Mi sembra che il Milan sia proprio l’esempio sbagliato. Poi anch’io mi aspetto qualcosa di più, ma anche il primo anno di Pradé arrivarono giocatori che erano retrocessi con le proprie squadre ed eravamo scettici. Per assurdo ha riposto proprio quando ha portato i nomi. Vedi Mario Gomez.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Luca-Pisa - 6 mesi fa

            Sbagliato non risposto

            Mi piace Non mi piace
  2. ceruttigino - 6 mesi fa

    ora situazione molto semplice
    regista= Badelj – Pulgar
    mezzala destra= Benassi – Zurkowski;
    mezzala sinistra= x – Castrovilli (o Boateng se corre)

    ergo: manca un Borja Valero che arriverà alla fine e un Demme se parte Benassi. Stop. Per Berge e Tonali quindi non c’è posto (peccato erano buoni ma se uno lì spende tutti lì in attacco chi gioca?)

    ergo2: il 4-2-3-1 è roba da giornalisti. in italia chi gioca a 2 a centrocampo prende sonore legnate. e non da ora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. batigol222 - 6 mesi fa

      Secondo me mancano un paio di mezz’ale bone, castrovilli e zurkowsky non sembrano pronti per la serie A e benassi piace poco. Comincia a esistere un centrocampo e questo è buono, ora manca un po’ di spinta e interdizione fatta bene.
      In attacco si può migliorare ma se davvero rimane chiesa non è male, il top sarebbe un altro esterno e un attaccante esperto da alternare a vlahovic… ma questo pare lo faccia boateng

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 6 mesi fa

        Io ti invidio se riesci a giudicare Zurkowski.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. folder - 6 mesi fa

    Non credo che Berge arriverà più.E’ un mediano ed ora ce ne sono 2 che,per quanto prendono di ingaggio,non sono certo destinati ad andare in panchina.Ora
    il centrocampo viola conta:Badelj;Zurkowski;Castrovilli;Benassi;Pulgar?Secondo me,ma probabilmente sbaglio,è un centrocampo inferiore a:Juve;Napoli;Inter;Milan;Lazio;Roma;Cagliari e Brescia;forse uguale al Genoa
    e al Bologna se i felsinei indovinassero il sostituto di Pulgar.Saremmo uguali a Milan;Lazio;Roma;Cagliari e Brescia solo se arrivasse un “nomone” tipo Isco del RM ma credo che,con questo DS,il massimo che ci si possa aspettare sono gente tipo Pulgar;Boateng e Badelj.Avrei visto volentieri Tonali e Berge ma mi sa che in rampa di lancio ci sia una superpippa tipo Demme e credo anche che non ci fosse la vera volontà di prendere Tonali perchè se ci fosse stata,siccome”i soldi non sono un problema,ti presenti da Cellino con un trentino e lo porti via.Un ultima considerazione sulle parole di Luca Calamai
    che,in coppia con Valcareggi,ieri sera ha presentato la consueta puntata del Salotto dello Sport.Ha esordito dicendo “grandissimo colpo della Fiorentina”parlando,ovviamente di Pulgar,e spalleggiato dall’ospite ha tessuto le lodi del cileno;di Boateng e di Badelj.Sembrava che la Fiorentina avesse saccheggiato il Manchester City o il RM dei migliori giocatori.Forse non si sono resi conto che:Badelj ha fatto la riserva alla Lazio;Boateng ha fatto il turista a Barcellona e Pulgar ha giocato 4 anni nel Bologna e non nel MU e che,con una clausola rescissoria ridicola per il mercato odierno,s’è cercato
    solo noi.Ora lo celebrano tutti neanche si fosse comprato Iniesta.Mah……
    comunque le mie perplessità restano.Spero di sbagliarmi e di vedere un gran gioco!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 6 mesi fa

      No Valcareggi è quello che,ieri sera,presentava Boateng come fosse Crujiff!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Antani - 6 mesi fa

        Folder ragionare a codesta maniera per poi dare un giudizio negativo mi sembra un po’forzato. Lo dico senza polemica nel senso che può darsi c’è ne siano di livello superiore, ma non sono così scarsi come dici. Badelj e Pulgar sono due nazionali, il primo non ha giocato a Roma perché Inzaghi giustamente stravede per Leiva a mio avviso mediano super e il secondo è appena esploso. Son due idee giuste per società che deve ricostruire da zero. Hanno speso il giusto e speriamo che risparmiare voglia dire che spendono per uno due top davanti. I nomi poi contano il giusto,come esperienza suggerisce. Anche Boa anno scorso ha fatto differenza e non a caso l’ha preso il Barca. Dai cerchiamo di esser positivi. Questo anche se su Calamai e Valcareggi son d’accordo ,con tutto il rispetto stendiamo un velo pietoso.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. folder - 6 mesi fa

          La tua risposta mi è piaciuta e gli ho dato un mi piace.Forse le mie considerazioni sono un po’ troppo pessimistiche ma sono dettate dal fatto che quando i braccini se ne andarono e venne la nuova proprietà,visti i proclami,mi aspettavo ben altro!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Lallero - 6 mesi fa

    VIA BIRAGHI, SIMEONE E BENASSI, RASMUSSEN E DENTRO BERGE O TONALI, PEDRO, DE PAUL E BIELIK…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy