Vertice tra Montella, Corvino e Cognigni. Situazione in standby

Vertice tra Montella, Corvino e Cognigni. Situazione in standby

Cena a tre in un ristorante del centro di Firenze: Corvino, Montella e Cognigni attendono le decisioni di Diego Della Valle

di Redazione VN

Ieri sera è andata in scena una cena tra Vincenzo Montella, Pantaleo Corvino e Mario Cognigni in un ristorante del centro di Firenze. Come riporta Radio Bruno i tre si sono ritrovati con l’obiettivo di raggiungere a Parma l’aritmetica salvezza, per poi pianificare le mosse future. Per il momento situazione in standby, in attesa delle decisioni di Diego Della Valle.

vnconsiglia1-e1510555251366

Soucek, offerta dello Spartak: superata anche la Fiorentina?

La storia si ripete: Parma come Lecce. Nel 2012 fu Cerci a regalare la salvezza matematica

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-2073653 - 4 mesi fa

    Pazzesco che questi due vengano ancora lasciati liberi di fare danno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Horsenoname - 4 mesi fa

    A cena , “il gatto , la volpe e Pinocchio” , chissà se c’era anche mastro Geppetto , Montella a cena con i maggiori respnsabili di questi 3 anni di fallimenti , sinceramente non so più a cosa credere , siamo proprio ridotti male davvero , attulamente siamo al 14°posto , non male visto che l’obbiettivo dichiarato da ADV a giugno era il 7° posto , arcobaleni viola a gogò . RIDICOLI E BUGIARDI

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. filippo999 - 4 mesi fa

    quei due in foto , sciagura calcistica vera…ma c’è una cosa peggiore
    che non è stata ancora sottolineata : costoro , insieme a quello di Casette D’Ete ,
    non ne sono minimamente consapevoli , anzi , pensano che il loro modo di fare calcio è l’unico possibile e quindi autocritica zero , con la prospettiva inevitabile di fare altri
    macelli . E quindi , stando così le cose , che mai dovrebbero fare i tifosi ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Dellone68 - 4 mesi fa

    Corvino e Gnigni, visti in un ristorante del centro assieme a Montella? E’ l’ulteriore dimostrazione, se mai ce ne fosse stato bisogno, della eccezionale civiltà della città di Firenze e dei suoi abitanti. Se le cose fossero state come dichiara lo spocchioso di Casette d’Ete, lo sciarpato maggiore, il Re Sole, verso il quale tutti dobbiamo prostrarci, le cose sarebbero andate diversamente: Gnigni avrebbe preso una pedata nel sellino, Corvino l’avrebbero messo a digiuno. Invece, come è giusto ed assolutamente ovvio e scontato che sia, questa è una città civile e nessuno contesta in malo modo questi signori. Il signor Diego Della Valle, invece di INSULTARE tutti i giorni la città, dovrebbe seriamente chiedere SCUSA a tutti quanti. Poi dire: “cari signori Fiorentini, io ho fatto molto per la città e la Fiorentina (gliela passiamo), ma negli ultimi anni forse, causa la stanchezza e gli anni che passano, ho fatto qualche errore. Sono disposto a lasciare la proprietà ed a cedere la mano. Chiunque abbia in mente ed il desiderio di un progetto serio si faccia avanti. Troverà interlocutori attenti e disponibili. Nel frattempo non faremo nulla per depauperare il patrimonio della società e faremo quanto nelle nostre possibilità per mantenere la squadra ad un livello idoneo con la storia della squadra e della sua piazza. Alla quale vanno le nostre scuse se qualche incomprensione c’è stata. Rinnoviamo alla città di Firenze la nostra stima incondizionata confermando che la nostra famiglia ha sempre avuto il massimo rispetto per la città e per le sue istituzioni. Nel frattempo, per cercare di risollevare la squadra ed avere un futuro in linea con quanto abbiamo pochi istanti prima dichiarato, abbiamo pensato di azzerare il comparto tecnico e ripartire da capo. Abbiamo portato qua Montella, con il quale abbiamo fatto un percorso tecnico eccellente per tre anni e con il quale contiamo di ripartire. Preso annunceremo un nuovo direttore tecnico. Nel frattempo il validissimo Corvino e Freitas lasceranno i loro incarichi. Li ringraziamo per tutto quanto hanno fatto in questi anni. Grazie a tutti ed arrivederci a Moena”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Horsenoname - 4 mesi fa

      Credo tu sia troppo lungimirante e fiducioso in chi non ha mai avuto il ben che minimo rispetto per questa tifoseria ne tantomeno per questa città , non sprecare il tuo fiato (o il tuo inchiostro) con chi non lo meritra , meglio il silenzio , perchè le scuse da quello lì non le riceveremo mai , eppure quando è stato condannato GIUSTAMENTE per illecito sportivo c’è gente che si è presa il daspo per difenderlo ; che se ne vada e bolla nel suo brodo perchè a noi della sua insulsa persona non frega assolutamente niente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Dellone68 - 4 mesi fa

        Purtroppo non sono assolutamente fiducioso. Ha dimostrato di essere una persona sprezzante. Gli abbiamo perdonato 18 punti di penalizzazione, una roba che avrebbe fatto retrocedere QUALSIASI società, li abbiamo incensati per quindici anni di seguito e questo si permette di insultare una città intera. Guarda, io la vedo come te, spero solo che se ne vada e lo scrivo ormai da tre anni. Sono sicuro che il giorno dopo che se ne sarà andato, NESSUNO SI RICORDERA’ di lorsignori. Ho scritto quel post provando ad immaginare la risposta, almeno di forma, di una persona che avesse un minimo di dignità. Tutto qua.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Horsenoname - 4 mesi fa

          Chi agisce come lui con presunzione , malignità e vittimismo , lòa parola dignità non fa parte del suo vocabolario , purtroppo a Firenze diamo troppa importanza a questi personaggi , ed èp quello che li mantiene in vita , l’indifferenza sarebbe l’unica arma , anche il sindaco da ancora troppa importanza a questi individui , si illude che siano interessati a costruire lo stadio e purtroppo non ha capito che vorrebbero solo prendere gratuitamente un terreno di gran valore in una città molto importante per costruire commerciali per i loro profitti alla faccia di Firenze e dei fiorentini , è bene che se lo scordino perchè anche un cxredulone come Nardella forse potrebbe riuscire ad aprire gli occhi e mandarli a quel paese , lasciamoli perdere , prima o poi si stuferanno perchè come ho detto hanno necessità che si parli di loro , se nessuno li nomina più li togli il gusto e forse toglieranno il disturbo

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bob - 4 mesi fa

    Coppia disastro e si proteggono a vicenda. Pericolosi e vendicativi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Burlamacchi - 4 mesi fa

    Questa proprietà fa venire il latte alle ginocchia.

    Per decidere di silurare i due in foto ci stan mettendo i tempi biblici delle trattative di Corvino.
    Sarà per questo che si son trovati tanto bene.

    PS. Come molti altri tifosi viola, anche io credo che dopo tanto trambusto cambierà poco. Nei fatti un bel niente. Una specie di Gattopardo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. CippoViola - 4 mesi fa

    Cognini: Che facciamo se andiamo in B?
    Montella: Chi io B, nu scherziam, tengo un sacco e scguarde accussi che me vojono!
    Corvino: @#[*^”?)(/ò#!
    Cognini: Però c’è il paracadute se andiamo in B mica male!
    Montella: Uè! Me raccomann, a Gersòn va rischpedit a Rom’
    Corvino: ##à*-!£$&%
    Cognini: Oh chi paga il conto?
    Montella: I nun teng na lir
    Corvino: $6//^@#à§ùùé?^!!!°

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13889043 - 4 mesi fa

    Appunto, cena a tre, mandateli a casa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy