Tra la Maturità… e il college: quale futuro per Dusan Vlahovic?

Tra la Maturità… e il college: quale futuro per Dusan Vlahovic?

Dieci presenze in Serie A nella scorsa stagione, ma quasi tutte con scarso minutaggio. Adesso Vlahovic vuole spazio

di Alessandro Nepi
Dusan-Vlahovic

Dei prospetti della Fiorentina under-20, è sicuramente il più talentuoso. Per quello che si è intravisto, almeno. Dusan Vlahovic, nato diciannove anni fa in Serbia, è adesso giunto alla stagione della consapevolezza. Certo, non partirà titolare, e probabilmente neanche come prima riserva. Pradè sta cercando una prima punta di peso (da Inglese a Pavoletti) e il futuro di Simeone è da scrivere, con quel rischio di mancata plusvalenza a inchiodare ogni trattativa. Dunque, il millenial attende la propria occasione, con un precampionato tutto da vivere.

Vincenzo Montella si è già fidato di lui, negli stessi termini con cui lo aveva fatto Stefano Pioli: pochi minuti, niente di più. Che sia ancora acerbo? Sicuramente. Qualche occasione in più, però, l’avrebbe meritata. Specialmente nel periodo buio del Cholito. In Primavera ha dimostrato di possedere delle doti, fuori categoria per un campionato giovanile. E se nella scorsa stagione ha ritrovato un campo che, tra gioventù e burocrazia, gli mancava da quasi un anno, oggi si presenta alle porte della preparazione con un bagaglio di esperienza e continuità decisamente maggiore.

Mandarlo in prestito? Chissà, d’altronde anche Gabriele Gori sembrava pronto per spaccare il mondo. Invece, in Serie B, tra Foggia e Livorno, le difficoltà (così come gli acuti) sono sono mancate. È lecito aspettarsi, da parte dello staff, uno spazio riservato e dedicato, specialmente in questo inizio così avaro di ‘giocatori veri’ in rosa. I tifosi lo hanno sempre sostenuto, incuriositi da quel fisico prestante e dalla voglia di osannare un bomber. Il gol gli è mancato di poco, sia a San Siro che a Frosinone. Ci ha provato, al Franchi, pure in coppia con Montiel, altro giovane talento: ma Vlahovic è sicuramente il più pronto. La maturità lo attende a Moena, ma certamente sarà uno dei prescelti per partecipare all’International Champions Cup: tutte le chances al college.

Fiorentina, rosa AGGIORNATA: tra conferme, volti nuovi, ritorni e giovani siamo oltre quota 50 giocatori

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Etrusco - 4 mesi fa

    Susan è un giocatore da tenere e far giocare non dico sempre ma ogni tanto si. Ha qualità fisiche e tecniche importanti e potrebbe diventare il nostro nuovo Luca Toni. Gori mi piace solo che gli va dato tempo, magari potrebbe essere girato per una stagione all’Empoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Sblinda - 4 mesi fa

      Gori purtroppo non ha una testa che gli permetterà di diventare un giocatore affermato. Dopo il mondiale under 20 ha criticato apertamente l’allenatore, e un ragazzino di 20 anni non deve mai permettersi di farlo.
      Vlahovic si è calato nella realtà della primavera senza batter ciglio, nonostante fosse evidentemente fuori categoria. Tra i due c’è un abisso. Vlahovic lo manderei a giocare in serie A, magari alla Spal o a Lecce. Deve giocare con continuità e dimostrare quello che promette.
      È un gran bel giocatore, ed è nostro, va fatto crescere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy