Tata, un altro (timido) passo verso il riscatto: il fantasma di Sportiello è un po’ più lontano

Le recenti prestazioni del numero 12 rumeno si sono dimostrate all’altezza, e hanno lasciato intravedere qualche sprazzo di segnale positivo. Il tutto (che sia una caso?) in concomitanza con l’arrivo a Firenze di Sportiello

di Simone Torricini, @TorriciniSimone

C’è che dice che la concorrenza, nel mondo dello sport, sia un fattore negativo. Che limiti, o addirittura che danneggi. C’è poi chi al contrario la ritiene fondamentale, imprescindibile per un ambiente che fa della competizione il proprio pane quotidiano. Difficile stabilire se esista una tesi più corretta rispetto all’altra: probabilmente la verità sta nel mezzo, e quando parliamo di concorrenza lo facciamo semplicemente perché rappresenta un tassello immancabile, “naturale”.

LEGGI ANCHE – SPORTIELLO: “TATA SOTTOVALUTATO, ASPETTERÒ LA MIA CHANCE”

E chissà se Ciprian Tatarusanu l’ha avvertita, la concorrenza. Quando a Firenze si è presentato Sportiello anche l’imperscrutabile rumeno avrà pur sbattuto le palpebre, dal momento che nel giro di un paio di giorni è cambiata una bella fetta della sua vita professionale: non si è più trovato di fianco un apprendista come Lezzerini (che di lì a pochi giorni sarebbe partito, direzione Avellino), ma un vero e proprio potenziale titolare. Un numero uno, per intenderci.

Già, chissà. Quel che è certo è che se l’ha avvertita non può che avergli fatto bene. Prima la piena sufficienza nella gara del Franchi contro la Juventus, dopodiché un’altra prestazione convincente a Verona contro il Chievo, e infine i discreti novanta minuti di Napoli. Dove forse avrebbe potuto fare qualcosa di più sul colpo di testa ravvicinato di Callejon, sì, ma anche dove ha detto no ad un maestro dei calci di punizione come Insigne. Il tutto aggiungendo anche un pizzico di grinta che per un portiere non guasta mai. Un pizzico ancora troppo esiguo, ma che potrebbe crescere in quanto a dosaggio. Il tutto – neanche a dirlo – in concomitanza con l’arrivo a Firenze di Sportiello. Che, nel frattempo, può rimandare di un altro po’ il suo esordio con la maglia viola.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. G.A unico10 - 4 anni fa

    ora mi chiedo con tutti i problemi che abbiamo (difesa in primis) c’era bisogno di un portiere…certo meglio di nulla, però mi sembrava uno dei problemi minori visto che abbiamo anche il polacco pagato non poco (altro affarone di corvino!!)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. desolati - 4 anni fa

    15 anni 0 tituli buon anniversario ****

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Il sommo poeta - 4 anni fa

      Fa piacere leggere questi pseudotifosi che si rodono il fegato a tutte le ore e in tutti i blog. Continua così!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Outsider - 4 anni fa

      Ciccio, non so quanti anni hai, ma dai tuoi commenti si capisce che tu hai zero tituli nella vita, sei un perdente nato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy