Sconcerti: “I problemi della Fiorentina vengono esasperati troppo. Ribery? Non vuole chiudere così la carriera”

Le risposte del decano del giornalismo sul momento della Fiorentina

di Redazione VN
Ribery

Il noto giornalista Mario Sconcerti ha risposto alle domande degli ascoltatori durante il Pentasport di Radio Bruno:

“Di Maraschi ho un ricordo legato ovviamente all’annata dello scudetto. Tutti furono determinanti, ma Maraschi decise veramente tante partite. Io ho analizzato a fondo la situazione della Fiorentina: ci sono dieci squadre che hanno subito più di noi, e addirittura tre attacchi che hanno segnato meno. Io credo che ci siano le possibilità per stare più in alto, è chiaro che adesso il primo obiettivo è uscire da questa situazione.

Si tende a giudicare solo una faccia della medaglia, anche le altre squadre, tra cui il Genoa, hanno i loro problemi; sulla Fiorentina si vuole sempre evidenziare le criticità in modo drammatico, e la gente poi scappa dalle responsabilità.

Lo stadio? Non l’ho mai visto come un’opera d’arte quanto come il posto dove vedere la mia squadra, ma sento tanti esperti dire il contrario. L’emendamento alla legge è stato fatto, ma non mi pare che un semplice intervento di aggiunta possa bastare alla proprietà, Commisso vuole buttare giù tutto. Portare un progetto colossale in piena città non è assolutamente facile, qui si va avanti a compromessi tra quello che si vuole fare e quello che è possibile fare. L’urbanistica americana è diversa dalla nostra, il loro è un paese nuovo, il nostro no. Se noi andiamo a fare lo stadio a Campi e Firenze deve tenersi sul groppone il Franchi con tutti i costi di manutenzione e senza la Fiorentina, allora è un problema.

Le parole di Pradè? Credo che la Fiorentina abbia giocatori adatti a prendersi delle responsabilità, e non pochi. Ribery non vorrà certo chiudere così la sua carriera, anche all’estero ne stanno parlando male. Il bello, ma anche il limite di Firenze è che c’è troppa Fiorentina, non c’è nessun’altra squadra di livello in nessun altro sport. Onestamente spero che ci siano dei lavativi nella rosa, perché altrimenti c’è un problema di qualità. Se ci fossero alcuni che non danno il massimo sarebbe una spiegazione plausibile per certe cose”.

Nicolodi a VN – “Vi racconto il presente di Piatek, tra delusioni e problemi fisici”

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. johan14 - 2 mesi fa

    Ribery non vuole chiudere la carriera così? Ha ragione, infatti avrebbe dovuto chiuderla prima.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Eziogòl - 2 mesi fa

    E siamo ma il cànchero del calcii..ogni anno sempre peggio. Si perde sempre, si delude sempre.da decenni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Eziogòl - 2 mesi fa

    Ogni squadra somiglia a chi la tifa. Chi tifa la Fiorentina,oggi? Quelli mezzi arretrati,bassi e tòzzi, sovente cièchi o coll’òcchi tòrti, vecchietti, donnette bisbetiche, tutta gente di bassissima cultura, scarsa propensione alla cultura, anche calcistica. Persone a cui va bene tutto, per questi andrebbe bene anche Bèttega!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. riccioloviola - 2 mesi fa

      Sei sicuro di stare bene? Contento te!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy