Saracinesca Sportiello: le manone di Marco nel sacco di Roma

Saracinesca Sportiello: le manone di Marco nel sacco di Roma

Se la Fiorentina non ha subìto gol con la Roma, parte del merito è da attribuire anche a Sportiello, autore di alcune belle parate. Il riscatto dall’Atalanta potrebbe diventare presto realtà

di Stefano Niccoli, @stefanoniccoli3

Pali, traverse, imprecisione, sfortuna. La Roma ci ha provato in tutte le maniere a riaprire la partita contro la Fiorentina. Non c’è stato, però, nulla da fare. La buona sorte ha avuto un ruolo importante, è giusto sottolinearlo, ma se la squadra di Stefano Pioli è riuscita a mantenere la porta inviolata contro uno degli attacchi più forti della Serie A, parte del merito è da attribuire, oltre che alla difesa, anche a Marco Sportiello.

E’ stata una prestazione superba quella del portiere, non a caso premiato dalla stampa fiorentina con un bella sfila di sette, sette e mezzo e otto (LEGGI QUI).

E’ vero, ad inizio partita, in occasione dello scontro con Hugo che ha determinato il palo esterno di Dzeko, ci ha fatto venire qualche palpitazione, ma nel resto della gara l’estremo difensore è stato monumentale, una vera e propria saracinesca. Perfetto sul bosniaco al 26′ della frazione iniziale e al primo minuto del secondo tempo e, soprattutto, su Nainggolan. Era il decimo della ripresa e se il belga avesse segnato, avremmo visto un’altra partita.

Nelle sei vittorie consecutive (cinque dopo la morte di Astori) c’è tanto anche di Sportiello, non un fenomeno, ma un portiere affidabile certamente sì. Il riscatto dall’Atalanta potrebbe diventare presto realtà.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. frigo - 2 anni fa

    sono dubbioso per il riscatto per 8 milioni di motivi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Kia pehea te maha p¿ro i roto i tenei pae - 2 anni fa

    La parata sul tiro del bosniaco equivale ad un gol fatto. Reattivo come Handanovic domenica passata

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy