Rosalen Lopez: “Macia? Abbiamo perso il padre di questa squadra”

Rosalen Lopez: “Macia? Abbiamo perso il padre di questa squadra”

Il preparatore dei portieri viola: “Sto bene a Firenze. Neto? Il migliore in Serie A.. fino al 30 giugno. Peccato averlo perso”

di Redazione VN

 Il preparatore dei portieri della Fiorentina, Alejandro Rosalen Lopez, ha rilasciato un’intervista al sito El Periodico de Aqui dove si racconta e parla dell’esperienza a Firenze (traduzione a cura di Violanews.com): “A Firenze si vive molto bene, è una città piccola in cui il processo di adattamento è semplice e veloce. Della Spagna mi mancano tante cose, come la paella della domenica in famiglia, le cene con gli amici ed il clima di Llíria (la sua città natale nella Comunità Valenciana)”.

 

Sulla Fiorentina: “Sono molto contento di farne parte, anche per coloro che sono sempre stati al mio fianco e mi hanno consentito di arrivare qui dopo undici anni di duro lavoro e sacrifici. Devo tutto a mia moglie e ai miei genitori, cui devo tutto se oggi sono qui, e a tutte le persone che hanno scommesso su di me”.

 

Differenze tra Italia e Spagna: “Soprattutto a livello tattico, in Spagna si gioca un calcio con più spazi, mentre in Italia si predilige un calcio molto difensivo con tanti uomini dietro la palla”.

 

Sull’addio di Eduardo Macia: “Abbiamo perso colui che possiamo definire il padre della rosa attuale, e questa sarà una perdita molto grande per noi. Ma il calcio, ma il calcio continua e dobbiamo concentrarci sul ripetere e superare ciò che abbiamo fatto l’anno scorso. Dobbiamo lavorare per andare sempre più lontano”.

 

Sui rumors di possibili addii di Joaquin e Borja: “Non sono la persona adatta a parlare di queste situazioni, ma hanno un contratto da rispettare”.

 

Il miglior portiere della Serie A: “Fino al 30 giugno per me è stato Neto, il mio portiere. E’ un peccato averlo perso, ma lo ha preso una squadra più grande di noi (la Juve n.d.r)”.

 

Sul ritorno in Spagna: “In questo momento non ci penso, sto molto bene e sono apprezzato sia dalla Fiorentina che nel resto d’Italia. Mi piacerebbe provare un’esperienza in Inghilterra prima di tornare in Spagna, ma se ci fossero le condizioni e opportunità giuste non ci penserei due volte a tornare”.

 

PIER FRANCESCO MONTALBANO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy