Romei (Settignanese): “Commisso blindi Chiesa. Il fratello? Ha dei numeri”

Il dirigente rossonero ha visto crescere i fratelli Chiesa

di Redazione VN

Il direttore generale della Settignanese, Maurizio Romei, ha parlato ai microfoni di Radio Bruno dopo l’exploit in Nazionale di Federico Chiesa, cresciuto sotto la sua ala:

Ha uno strappo fortissimo, è stata la miccia che ha acceso la partita. Il pareggio ha sciolto gli altri giocatori, erano contratti. Una cosa impressionante: va in pressing da solo, gli altri rimangono a guardare. A volte lo dico a Enrico: lavora sul fargli mantenere il controllo, rischia troppi falli d’irruenza. Il carattere ce l’ha sempre avuto. Spero anche in Lorenzo, ha dei numeri come Federico. Gioca esterno, è mancino. Ha dei numeri, salta l’uomo, tatticamente è intelligente. Sarebbe meraviglioso vederlo arrivare. Futuro? Enrico non si sbottona. Se Commisso vuol dare un segnale, deve tenerlo. Credo debba rimanere un altro anno alla Fiorentina

Violanews consiglia

Auriemma: “Non solo Manolas, assalto del Napoli a Milenkovic”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy