Protti: “Vlahovic mi piace, è generoso. Serve un attaccante rapido alle sue spalle”

L’analisi tattica dell’ex attaccante

di Redazione VN

Ex attaccante di lungo corso anche in Serie A, Igor Protti ha analizzato il momento no della Fiorentina a Lady Radio: “La Fiorentina è una società giovane, a discapito della storia importantissima. Credo che le difficoltà, accantonando un attimo l’ultima partita, siano nel non riuscire a mettere la palla in rete. L’unico centrocampista che ha fatto gol è Castrovilli, che non segna da un bel po’, e io per esperienza dico che se il centrocampo aiuta, per l’attaccante è più facile. Vlahovic mi piace molto, ha delle lacune e dovrà maturare ma sa lottare ed è uno di quei calciatori che anche se non segnano riescono a dare il proprio contributo. Magari a volte è così generoso che non riesce a trovarsi davanti alla porta nel momento giusto. Kouamé è più attivo negli spazi, non adatto a giocare spalle alla porta. Ci vorrebbe un calciatore rapido con l’intelligenza di buttarsi alle spalle del serbo. In queste situazioni ci vuole coraggio da parte dei centrocampisti, serve creare superiorità numerica e i dribbling di Castrovilli sono l’ideale, ma il meccanismo calcistico in generale soffoca questo modo di giocare”.

Toni: “Tanti si nascondono dietro Ribery. Commisso deve circondarsi di gente di calcio”

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy