Prosegue il mandato di Corvino. Montella è la certezza: rassicurazioni sul mercato

Le indicazioni di Montella saranno precise per quanto riguarda la funzionalità dei giocatori e i ruoli che dovranno essere riempiti per adattare le scelte alla sua idea di calcio

di Redazione VN

Al termine del campionato, quindi a fine maggio, si terrà un incontro tra la proprietà e la dirigenza. Come scrive La Nazione, Corvino proseguirà il suo mandato facendosi affiancare da un altro direttore sportivo al posto di Freitas, ma su tutto il resto la cosiddetta ‘resa dei conti’ ha contorni poco definiti. La vera certezza riguarda Montella. Si chiese il quotidiano: cosa lo ha convinto a reintraprendere l’avventura a Firenze dopo 3 quarti posti viola in campionato, una finale e una semifinale in coppa Italia e una semifinale in Europa League? Probabilmente rassicurazioni che si spingono lontano e fanno tappa anche sulla diversa modalità di rapportarsi con il mercato – e quindi con Corvino – rispetto a Stefano Pioli. Le indicazioni di Montella saranno precise per quanto riguarda la funzionalità dei giocatori e i ruoli che dovranno essere riempiti per adattare le scelte alla sua idea di calcio. Quindi: per cominciare più piedi buoni a centrocampo e un centravanti con numeri di tutto rispetto, innesti che abbiano esperienza e malizia oltre che la qualità.

vnconsiglia1-e1510555251366

Montella: “Della Valle hanno voglia di rilanciare, ecco cosa mi aspetto. Chiesa? Non è detto che parta”

38 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Berta - 2 anni fa

    Tranquilli, articolo firmato La nazione…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Gasgas - 2 anni fa

    Corvino e il mandato, si a casa!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bitterbirds - 2 anni fa

    non è ancora finito il divertimento di questa stagione e già siamo in fibrillazione per quello della prossima. bravi, intanto prenotate il bagno di folla di moena che lì vedrete tante ma tante belle cose, come ebbe a riferire una nota pasionaria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. violaebasta - 2 anni fa

    E chi lo sposta mr plusvalenza?!Ahahah

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. bati - 2 anni fa

    A cosa serve avere un fine intenditore calcistico come Antognoni in società? Lo paghiamo e lo sfruttiamo per un infinitesima parte di quello che potrebbe dare. Antognoni non avrebbe mai e poi mai comprato una pippa indicibile come Simeone, e men che meno delle nullità, nei ruoli per cui sono stati presi, come Gerson, Benassi, Norgaard e Dabo . Quello che resta un mistero dei DV visto da lontano è il perchè non affidare ad uno competente e bravo la gestione tecnica dellaa squadra visto che quella economica resta saldamente nelle loro mani attraverso Cognigni. Tra spendere bene l’autofinaziamento e spenderlo in maniera indegna come fa Corvino, passano le partecipazioni alle coppe europee e magari anche le finali di coppa Italia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. 29agosto1926 - 2 anni fa

    A parte il fatto che l’unica notizia vera de La Nazione è la data e tutti si precipitano a commentare una NON NOTIZIA. Se così fosse vuol dire che non cambierà niente. Corvino, oramai è fuori dai giochi, non ha la capacità per fare il Direttore Generale di qualsisi squadra. Si è inimicato troppe persone e pretende sempre di essere il vincitore di qualsiasi trattativa. Comunque aspettiamo e vediamo cosa succede adesso le speculazioni su quello che sarà sono all’ordine del giorno proprio come i ridicoli articoli sulla cessione di Chiesa. I girnalisti non sanno cosa scrivere con la Fiorentina in queste condizioni e qualcosa devono inventarsi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gianni69 - 2 anni fa

      possono parlare di calcio giocato,di schemi,di tecnica che in questa squadra è cosa rara.ma si sa il posto di lavoro va tenuto stretto stretto.riferito ai giornalisti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. filippo999 - 2 anni fa

    qualcosa di indecente…ma ormai non avevo dubbi , il giudizio
    sui DV è definitivo e risale ad anni fa e nulla può modificarlo…
    la conferma di Corvino e tutte le altre schifezze che verranno fuori ,
    sono solo conferme

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Alan1971 - 2 anni fa

    “cosa ha convinto Montella a reintraprendere l’avventura a Firenze”… domandon de’ domandoni.

    Senza spaccarsi la testa, la risposta è quella più ovvia per il rasoio di Occam:
    essendo stato mandato via a pedate sul culo da Milan e Siviglia, il napulè si è semplicemente chiesto “quando mai mi ricapita una telefonata da Casette d’Ete?… stavo quando pensando di aprire un chiosco di angurie, in attesa che mi chiedessero di allenare in B…. quindi, cari scarpari, siccome ca nisciun è fess, eccomi pronto”

    Quanto alla iattura della Volpe del Salento, al pari dell’Omo Nero, neanche un terremoto schioda quei due, come dico da anni.
    E quindi, come dico da anni, preparatevi al peggio… winter is coming.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. giusetex7_9905901 - 2 anni fa

      Alan, riporta i fatti quando scrivi che aiutano le discussioni. Con il Milan giocava con Lapadula di punta e ha vinto l’ultimo trofeo del Milan. Con il Siviglia resterà negli annali la qualificazione alla semi di Champions battendo il Manchester united ai quarti ed ha fatto pure finale di coppa di Spagna che ha perso male e da lì l’esonero. Poi se vuoi farlo passare per l’ultimo degli arrivati fai pure, ma racconti una realtà che non esiste.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 2 anni fa

        Non rispondere al saccente. Sa tutto lui, lascialo stare!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Alan1971 - 2 anni fa

        Vuoi i fatti proprio da me, che cito sempre numeri e dati??? eccoli:
        MILAN:
        Montella è stato esonerato dal Milan nel 2017-18, quando era 7° in classifica, dopo il mercato faraonico con Bonucci (42 mil.), Musacchio (18 mil.), Conti (25 mil.), Biglia (17 mil.), Kessiè (8 mil.), Andrè Silva (38 mil.), Kalinic (25 mil.), Rodriguez (18 mil.) solo per citare i principali (220 milioni complessivi spesi).

        Evidentemente non sai di cosa parli se scrivi “Con il Milan giocava con Lapadula di punta e ha vinto l’ultimo trofeo del Milan”. Con Lapadula giocava l’anno prima (2016-2017) e ha vinto una Supercoppa ai rigori (pensa un po’ che trionfo epocale); quando è stato cacciato perchè il Milan faceva schifo, aveva un attacco con Kalinic, Silva, Cutrone e Niang, non con Lapadula che nel 2017-2018 venne ceduto al Genoa quando Montella era al Milan.

        SIVIGLIA:
        Cito: “Il 28 aprile 2018, a causa della sconfitta per 2-1 a Valencia contro il Levante, è esonerato dopo una serie di nove partite senza vittoria comprendente cinque sconfitte, inclusa la disfatta (0-5) in finale di Coppa del Re contro il Barcellona, con la squadra all’ottavo posto in campionato ed a rischio di mancata qualificazione alla successiva Europa League”.

        Io non ho mai detto che intendo “farlo passare per l’ultimo degli arrivati” (non confondermi col rintronato 29 agosto che non sa neanche che giorno è oggi se non glielo dicono a Casette d’Ete), ma ho detto chiaramente che ha preso la palla al balzo per tornare a Firenze, solo perchè altrimenti avrebbe fatto una carriera da subentrato in squadre come Bologna, Genoa, ossia quello che hanno fatto Mihajlovic, Prandelli e altri fenomeni della panca.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. giusetex7_9905901 - 2 anni fa

          Alan Alan, non giocare con le parole che siamo grandi su..essere preso a pedate come riporti nel primo messaggio sottintende che sia scarso oppure usi impropriamente le parole. Cita bene i fatti..con Lapadula e bacca fece un anno intero e vinse l’ultimo trofeo del Milan (lo vincesse la fiorentina saremmo soddisfatti per dieci anni), poi stravolsero la squadra con acquisti più altisonanti che efficaci vedi bonucci impresentabile in una difesa a 4 e non fini l’anno quindi non sappiamo dove sarebbe arrivato almeno che tu sia mago. A Siviglia ometti di dire la cosa più importante, semi di Champions e finale di coppa che per forza di cosa tolgono energie fisiche e mentali al gruppo. Se hai un po’ di memoria ricordi anche i tre anni da noi…i dati vanno spiegati, mica snocciolati per puro esercizio di cronaca.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Alan1971 - 2 anni fa

            Certo che venne “preso a pedate”: come puoi anche solo dire il contrario?
            Puoi chiedere a qualunque tifoso del Milan che ricordo ha di Montella, oppure riguardarti trasmissioni sul tubo e ascoltarti i commentatori o recuperare i giornali e leggerli
            Aveva uno squadrone (sulla carta, fatto con soldi di dubbia provenienza, ma i giocatori li aveva eccome) ed era 7° e per quello lo hanno mandato via ripeto, a calci nel didietro.
            Questo è un fatto inoppugnabile.
            L’anno prima (l’anno di Lapadula) vinse il trofeo e non stavo parlando di quell’anno, ma di quando lo cacciarono, quindi il 2°.

            Quanto al Siviglia, evidentemente sei rimasto solo tu a difendere quella sua stagione spagnola con quelle qualificazioni, visto che lo hanno esonerato pure lì e nessuno lo ha mai rimpianto.

            Hai scritto 2 post ma non ho ancora capito se hai capito quello che scritto nel primo… ossia che il suo arrivo a Firenze è un fatto di convenienza (reciproca, sia dei Della Valle che di Montella): su quello non hai detto una parola.
            Montella ha fatto buone/ottime cose a Firenze e pessime a Milano (2° anno) e Siviglia, su questo non c’è discussione, altrimenti non lo avrebbero esonerato in 2 parti.

            Mi piace Non mi piace
          2. giusetex7_9905901 - 2 anni fa

            Mourinho è stato cacciato da Chelsea, real e United eppure non si può fire che non sia un vincente. L’allenatore è un ruolo a parte, siamo tutti allenatori ed ogni tifoso vuole vincere scudetto e Champions e il mancato raggiungimento crea sempre malumori, non ho mai visto allenatori esonerati ed adorati dalla critica. Ripeto che ha fatto ottimi risultati anche da altre parti, non guardo quello che I tifosi volubili del momento pensano, ci sono fatti che lo testimoniano e i numeri ripeto che vanno spiegati bene. Per rispondere al tuo messaggio iniziale penso che sia tornato in quanto da noi il suo tipo di calcio possa trovare il maggior rendimento ed apprezzamento visto il passato e la società voglia ritrovare quel giovo che le ha permesso di raggiungere obiettivi ed essere apprezzata in Italia e in Europa. Opinione mia ovviamente.

            Mi piace Non mi piace
  9. MixViola - 2 anni fa

    A fine maggio, cioè alle famose calende greche. Chiaramente la proprietà non si rende conto, o fa finta di farlo, del danno che sta procurando la permanenza di Corvino alla dirigenza. Semplicemente indifendibile. E ogni articolo come questo, dal tono ondivago e connivente è, benché opinione rispettabile, l’ennesimo trascinamento di un’infinita e straziante agonia.
    La pazienza del tifoso è finita, basta, Corvino deve andarsene!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-14014713 - 2 anni fa

    Io ancora non riesco a credere,che Corvino resta! Da ora a giugno ci sono ancora 5 partite, che pensate,che le querce facciano i limoni?Ci sarà ancora tempo per cambiare strategia 50 volte. Con questa noia e questo anonimato,creato da questa situazione, un mese è un eternità. Se la società vorrà riflettere e ricredersi ci sarà tempo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. gianni69 - 2 anni fa

    ah p.s. a tutti i leccavalle della prima ora che contiunuano a dirci:o trovatemeli voi i nuovi patronni….no e se li devono cercare da soli gli acquirenti.la società è roba loro.anzi si facciano aiutare dall’ex sindaco dominic…bono si anche quello.sparito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. user - 2 anni fa

    Prosegue il mandato di Corvino?Bene
    Prosegue la contestazione a oltranza.Sarà dura per i DV fare finta di niente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Julinho - 2 anni fa

    Siamo a posto. Meno male che ci rassicurano, noi finalmente ci sentiamo molto rassicurati con queste notizie, Montella chiede giocatori funzionali ma di là la certezza che rimane Corvino che è la garanzia assoluta che anche il prossimo anno faremo e avremo una squadra arraffazzonata, senza né capo e né coda, infarcita di giocatori mezze calzette o scommesse quasi perse per lottare per un altro onorevole 12° posto. Se così fosse la Fiorentina è un malato in fase terminale sul quale non c’è più nulla da fare. Solo cure palliative per evitare il dolore. Quindi tanto oppio mentale per tifosi, simpatizzanti e città. La scommessa dei Della Valle? Naturale, chi la dura la vince. Ma con Corvino è matematico non vincere nemmeno una cippa raccattata dal cenciaiolo. Belle prospettive, non c’è che dire….. a volte mi chiedo cosa abbiano nel cervello. Non capisco se sia una sfida all’O.K. Corral alla tifoseria o alla città intera per dimostrare che comunque sia Loro fanno solo come gli pare anche se di contro si ritrovano il mondo intero. Ma da quando il mondo è mondo questi giochini finiscono sempre molto ma molto male.
    L’unica consolazione, se non si trattasse della Fiorentina, è l’esilaranza delle ulteriori mignottate che il fenomeno del Salento ci servirà. E peccato che per poco gli è sfuggito Oronzo Canà…. vergognosi, incommentabili, inaccettabili!!! Fate festa prima possibile, anche la dignità non abita più in questi lidi….
    Ah, dimenticavo una evidenza positivissima. Con il numero futuro di gente che andrà allo stadio a vedere i corviniani fenomeni è troppo anche il Franchi, non occorre fare quello nuovo. Ma lo sai te i soldi che si risparmia? Bah….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rosario.polimen_5780362 - 2 anni fa

      Io sono troppo curioso di sapere quelli che mettono il pollice giu che problemi hanno…a vira non bi basta ancora non vi basta, non dico ambite al massimo ma almeno alla normalità perdenti nati

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. claudio62 - 2 anni fa

        Io sono uno di quelli che ha messo il pollice in basso! E per questo, secondo te, io sarei un “perdente nato”? Figliolo, perché di sicuro hai meno anni di me, essere perdenti nati non lo stabilisce una passione sportiva ma la vita! Per fortuna o per merito, chi sa, nella vita non mi reputo affatto un perdente, pur non ritenendo fondamentale essere un vincente, quindi non ho da ripagarmi con il tifo calcistico l’insoddisfazione di una vita misera (non solo economicamente), non amo la Fiorentina per potermi definire un vincente ma solo per il giglio sul petto e il colore viola. Credere di essere dei vincenti solo perché la propria squadra vince è roba da juventini o strisciati in generale, e questo spirito ve lo lascio volentieri!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. user - 2 anni fa

          Io ho due anni meno di te e ti lascio volentieri Corvino e i DV te li meriti!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. rosario.polimen_5780362 - 2 anni fa

          Hai scritto un papiello che potevi sintetizzare dicendo io seguo il calcio tanto per..me ne sbatto se mi prendono cn il pollice su, tanto io vo a giocare a boccette..ma che ne sai tu della passione viola e mai lo saprai..risparmiati i papielli

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. claudio62 - 2 anni fa

            Poveretto..non sai quanto ti sbagli! Ma ti perdono perché non sai nemmeno cosa dici!

            Mi piace Non mi piace
  14. Bob - 2 anni fa

    Ha sperperato denaro in modo imponderabile. Riesce a fare plusvalenze si ma indipendentemente dalla costruzione della squadra la sua missione quella che ha accettato dai Della Valle e solo questa: fare incasso. Per il resto: la costruzione di una squadra che funzioni, il progetto tecnico non gli interessano ed è comunque incapace di realizzarle. Inoltre è impresentabile come immagine, non ci rappresenta. Infine mi domando: perché a fronte di tutti questi evidenti e ripetuti fallimenti continua ad avere indulgenza da parte dei Nostri giornalisti? È una cosa molto strana questa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. giac - 2 anni fa

    signori questo nonnoconno i giocatori con piedi buoni non sa neppure cosa siano se sarà lui a rifare la squadra su indicazioni di montella prepariamoci alle dimissioni del tecnico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. gianni69 - 2 anni fa

    Brutta notizia davvero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user - 2 anni fa

      Quelli che ti hanno messo il pollice verso ce la fanno a dire il perchè?
      No è ovvio che non siano tifosi della Fiorentina ma di altre squadre….
      Uscite dai buchi e fateci fare due risate….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. gianni69 - 2 anni fa

        mah.io non vado in cerca di più o meno.siamo in democrazia,ognuno è giusto la pensi a modo suo.mi viene da pensare che io resti sugli stinchi sempre a quei tre o quattro che sono secondo me nell’ordine:cognigni corvino diego andrea .a parte gli scherzi ciò che ho visto allo stadio è inquietante.cio va a dire gente in tribuna,accanto a me che fa il dito medio ai contestatori della fiesole.della serie:ma che ti offendono il fratello la sorella il babbo o la mamma ??la sindrome di gubbio…brutta cosa.e i responsabili sono sempre secondo il mio modesto parere i giornalisti fiorentini.mi ricordo che un luminare della stampa fiorentina dette sette/mezzo al dg per il mercato.sette e mezzo si…ma d’anni di galera.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. rosario.polimen_5780362 - 2 anni fa

      Mettono il pollice giu perché il pollice su gliel hanno messo i fratellini un po da per tutto e gli piace..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. user - 2 anni fa

        Vero.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. gianni69 - 2 anni fa

        grande.e che pollicione…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Dellone68 - 2 anni fa

    La proprietà della Fiorentina è inemendabile. Domani niente stadio. Spero nella curva Fiesole vuota ma anche nella maratona. La tribuna è già vuota da un pezzo per cui la distanza siderale fra tanta gente e la proprietà è già in atto. In bocca al lupo signori Della Valle.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. user-2073653 - 2 anni fa

    E cominciamo subito con una bella notizia, come sempre del resto quando si parla di Fiorentina! E mi raccomando, contestare solo i Della Valle, Corvino non va nemmeno sfiorato!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mario - 2 anni fa

      E chi dovrebbe decidere se Corvino è adeguato o no, la contestazione o i Lor signori? DV?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. user-2073653 - 2 anni fa

        Lor signori ovviamente, ma magari con un po’ di pressione in più capirebbero meglio. Anche perché non so cosa pensi te, ma io credo sia più facile liberarsi di Corvino che dei Della Valle (o forse sarebbe meglio dire meno difficile…) e credo che già con un dirigente capace al posto suo le cose migliorerebbero non poco.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. gianni69 - 2 anni fa

          fra i due scelgo la prima.via pantaleo da firenze.sai quando noi fiorentini,quei pochi che siamo rimasti,la si prende con qualcuno un c’è nulla da fare.lotta dura senza paura.

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy