Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

news viola

Pres. Museo Fiorentina: “Nuovo logo, Commisso ha imposto il rispetto della storia”

Pres. Museo Fiorentina: “Nuovo logo, Commisso ha imposto il rispetto della storia”

L'opinione del presidente del Museo Fiorentina, David Bini, sul nuovo logo viola: tra rispetto della storia e futuro

Redazione VN

Dopo la presentazione del nuovo logo, Radio Bruno ha contattato il direttore del Museo Fiorentina, David Bini, che ha commentato la scelta nella proprietà viola di mischiare passato e futuro: "Reazioni? Sono positive, il logo piace perché ha una valenza storica importante pur puntando alla modernità. Dobbiamo porre l'attenzione sull'importanza che la nuova proprietà ha dato alla nostra storia. Un restyling e un rebranding al 99% passa da uno stravolgimento quasi completo del logo, come quando nella stagione '81-'82 i Pontello decisero di apporre un nuovo stemma e con quel giglio rotondo venne stravolta l'immagine della nostra squadra. Poi parliamo di un giglio che è stato amato per i risultati quasi irripetibili di quella stagione, ma fu un vero rivoluzionamento del logo senza guardare ai canoni storici. Viceversa la proprietà Commisso si è posta in maniera diversa davanti a un'operazione legittima di restyling del proprio stemma perché ha messo al primo posto l'attenzione per la storia e grazie al Museo hanno potuto soppesare l'importanza dei vari gigli della Fiorentina.

La scelta è stata ponderata, ed si è optato per un giglio simile a quello partorito direttamente dal marchese Ridolfi che ha un valore storico importante perché in quei 10 anni la Fiorentina ha portato a casa 12 trofei. E' un giglio estremamente innovativo per i canoni dell'epoca e voglio sottolineare che questa non è un'operazione automatica: spesso le società che hanno attuato operazioni di rebranding hanno stravolto la propria storia. Al di là dell'impatto grafico che necessita di tempi fisiologici per essere assorbito, l'importanza deriva dal fatto che il presidente Commisso ha imposto il rispetto della storia viola al primo posto, cosa che non era mai avvenuta nel passaggio da un logo ad un altro nei 96 anni precedenti. Sarà uno stemma che si accompagnerà alla crescita della Fiorentina con questa nuova proprietà".