Nuovo stadio Fiorentina: due offerte per la Mercafir, nessuna consona

Nuovo stadio Fiorentina: due offerte per la Mercafir, nessuna consona

Le ultime sulla vicenda del nuovo stadio di Firenze

di Redazione VN
Firenze-Stadio

Di Donato Mongatti – Ilsitodifirenze.it

Oggi, presso la Direzione Patrimonio Immobiliare del Comune di Firenze, si è tenuta l’apertura delle buste contenenti le offerte (da parte dei privati) a seguito del bando che Palazzo Vecchio ha emesso per individuare un’area atta ad accogliere il trasferimento del CAP (Centro alimentare Polivalente – Mercafir).
Si tratta del secondo bando pubblico, il primo, infatti, vide lo scorso 25 maggio tre offerte, ma tutte non consone. Il procedimento si è reso necessario affinché possa andare avanti l’iter per la realizzazione del nuovo stadio della Fiorentina. La famiglia Della Valle nel luglio 2014 presentò un progetto preliminare che prevede di poter disporre di tutti i 48 ettari della cosiddetta area Mercafir, mentre una variante urbanistica del maggio 2012 indica che solo nel comparto sud si possa realizzare lo stadio e le opere connesse (commerciale, direzionale e turistico-ricettivo) e che nel comparto nord si costruisca il nuovo Centro Alimentale (65.500 mq di SUL – superficie utile lorda).
Il terreno per accogliere il CAP (e poter “liberare” i 48 ettari della Mercafir per il progetto viola) deve avere un’estensione di almeno 15 ettari, essere ubicato nella zona settentrionale del territorio comunale ed avere una viabilità che sopporti l’ingente traffico merci.
Sono due le offerte giunte all’Amministrazione fiorentina. Quella del Consorzio Agrario di Firenze, (con sede in via dell’Osmannoro 238 a Sesto Fiorentino) e quella di un gruppo di 35 proprietari di un’area in zona via di Peretola. L’area del Consorzio Agrario è nel comune di Sesto Fiorentino ed ha una superficie di circa 12 ettari. L’area del gruppo di 35 proprietari è di 9 ettari, “integrabile per raggiungere i 13 ettari complessivi” – si spiega nella lettera di presentazione dell’offerta – la cui richiesta è pari a sedici milioni di euro.

 

Adesso una commissione si occuperà di valutare le proposte pervenute, giudicandone le caratteristiche. Anche in questo caso, come il bando emesso la scorsa primavera, nessuna delle due aree risponde a tutte le caratteristiche richieste. Entro il mese di ottobre, come annunciò il Sindaco Nardella, la situazione sarà illustrata all’assemblea dei soci di Mercafir. Grande assente Unipol, proprietaria a Castello delle aree considerate ideali per accogliere lo spostamento del CAP. Nel caso che nessuna delle proposte sia percorribile il processo di approvazione del progetto per il nuovo stadio (quello definitivo sarà presentato entro febbraio-marzo 2016 da ACF Fiorentina) potrebbe arenarsi definitivamente.

25 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ezio - 5 anni fa

    Pensare all’aeroporto per una città come Firenze non credo sia la cosa giusta. A parte i problemi di inquinamento e tutto il resto che una struttura del genere porta, non ne vedo tutta questa utilità. Tanti che si lamentano della chiusura notturna vorrei che provassero a vivere in prossimità di un aeroporto funzionante 24 su 24 e poi parlassero con cognizione di causa. Faccio presente che Milano dista dal suo vero aeroporto 65 chilometri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Bottegaio - 5 anni fa

    Leggetevi bene, ma bene!!! la legge sugli stadi e troverete il perchè Unipol si è tirata fuori e con molta probabilità anche i DV..e ha ragione!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ROBERTO - 5 anni fa

    Non mi vorrete mica dire che anche questa volta e colpa dei DV perché non è così.
    In questi dieci anni TUTTI I SINDACI con questo giochino c’hanno preso per il culo questo ESCLUSIVAMENTE per scopi elettorali.
    Se si perde il treno dei DV non ricapitera mai più!
    Solo discorsi chiacchere per anni e alla fine si sono incartati con Mecfir.
    Ma ce ne rendiamo conto ce una famiglia che vuole investire 400 ML generando anche posti di lavoro e i nostri politici fiorentini cosa fanno …li prendono per il culo!
    Ai voglia a sbandiera che bisogna attirare i capitali quando và a finire sempre alla stessa maniera.
    Sono stufo e arcistufo di farmi prendere per il culo senza potergli dire che noi fiorentini non ci sa la buccola al naso ed dal momento che l’area sarebbe stata questa non ne sarebbe fatto niente!
    E invece liro una volta al mese ci prendono per il culo con quesy cazzo di novella!
    Per la cronaca anche il Sassuolo a il suo stadio fate un po voi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. glover_519 - 5 anni fa

    Niente ristrutturazione del Franchi, per carità. Intanto prendiamo i 34 ettari gratis della Mercafir, costruiamo lo stadio e quello che ci entra del progetto, negozi, uffici, Hotel e centro commerciale… poi con il tempo si troverà il posto per spostare la Mercafir. Intanto i DV risparmiano i 20 milioni che servono per lo spostamento della Mercafir, poi con il tempo si possono cambiare i rapporti con Unipol e fare qualcosa, visto che con l’ampliamento dell’aeroporto l’Unipol non potrà costruirci quello che vorrebbe… gli toccherà rassegnarsi, se no il Comune potrà minacciare l’esproprio. …. Bisogna temporeggiare e nel fratttempo costruire lo stadio nuovo, è l’unica soluzione, che spero il sindaco ed i Dv accolgano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Massimo G. - 5 anni fa

    Straquoto di brutto Triozzi Viola, stiamo continuando a sbattere la testa contro lo
    stesso muro da anni.
    Per fare lo Stadio bisogna uscire per forza dal comune di Firenze, non c’è seghe
    che tengano, le cose son 2 :
    O esce dal Comune lo Stadio, o esce dal Comune l’area di Mercafir, entrambi non
    possono starci, non c’è posto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Antonio da Papiano - 5 anni fa

    E’ il classico esempio di come a Firenze si fanno solo grandi chiacchiere e pochi fatti.
    E’ tipico non riuscire MAI a combinare qualcosa di concreto (in ambito calcistico).
    In questo i Della Valle si sono perfettamente allineati: tante parole (progetto, etc) e zero titoli vinti dopo 13 anni di gestione.
    Inutile sognare lo scudetto. Con i Della Valle non ci si riuscirà MAI. Esattamente
    come per il nuovo stadio. Solo parole, tante parole ma i fatti purtroppo li fanno gli altri (soprattutto le strisciate e in particolare la gobba)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iacopo - 5 anni fa

      mi sembra tu non abbia capito nulla di quello che è scritto nell’articolo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. BlandoTifoso - 5 anni fa

      E sarebbe colpa dei Della Valle? se l’area di castello è sotto sequestro e l’area a sesto i proprietati hanno centuplicato il costo? e non riescono a liberare l’are mercafir?

      Ma non hai capito un tubo… Della valle ha chiuso i rubinetti proprio perche si è giustamente rotto le balle delle manfrine e di questo stadio che passano gli anni e non si fa mai..

      Almeno dissequestrassero l’area di castello si eviterebbe di rovinare la vita a chi lavora al mercafir ed al suo indotto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Claudio Granducato - 5 anni fa

        L’area di Castello non è più sotto sequestro. E’ cambiata la proprietà che adesso è Unipol. Da brividi le voci che vorrebbero la Mercafir proprio a Castello, non la Cittadella, la Mercafir!!! FV

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. iacopo - 5 anni fa

    facciamo uno stadio con campo da subbuteo la metratura necessaria dovrebbe diminuire notevolmente, se il Franchi crollasse con questi chiar di luna ci farebbero giocare per 50 anni a Bologna prima di rifare uno stadio nuovo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. andrea - 5 anni fa

    A Firenze,nella zona settentrionale, non esiste un’area libera di 15 ettari, se non ci credete aprite Google map e guardate con i vostri occhi, continuare a legare questo alla nascita del nuovo stadio è a dir poco truffaldino, fatto ad arte da chi sa benissimo che non verrà mai fatto niente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BlandoTifoso - 5 anni fa

      Si farebbe solo se la magistratura dissequestrasse l’area di castello (si fra 50 anni forse).. altrimenti il posto qui non c’è.. senza andare molto fuori da firenze..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. claudio62 - 5 anni fa

        L’area di Castello NON è sotto sequestro!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. loreri_972 - 5 anni fa

    La soluzione sarebbe ovvia in qualsiasi parte del mondo: abbattere il Franchi e rifarlo nuovo.
    Hanno abbattuto Wembley, si puo’ abbattere il Franchi senza troppe remore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Xela - 5 anni fa

      Basta con sti discorsi da bifolchi!! Per prima cosa wembley non era un architettura vincolata ed era una ciofeca artistica. Uno stadio vittoriano nato nel razionalismo, che tristezza. Ad ogni modo è stata una cosa assurda anche quella demolizione, se loro non hanno la nostra cultura di salvaguardia dei beni architettonici è un problema loro. Sono loro che devono adeguarsi a noi e non il contrario.
      Chi pensa che l’architettura da salvaguardare sia solo quella del ‘500 è bene che ritorni a scuola e ci rimanga per un bel po’!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. BlandoTifoso - 5 anni fa

      Non cambierebbe nulla.. il discorso dello stadio è per fare le strutture per aumentare il fatturato della società.. se lo rifai li fai stadio e basta e non cambia proprio nulla..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. danicell_448 - 5 anni fa

    Vabbè copriamo I franchi si fa prima…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Andrea - 5 anni fa

    Butta male…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. TriozziViola - 5 anni fa

    basterebbe non fare lo stadio per forza nel comune di Firenze
    che due palle
    perchè va fatto per forza a Firenze!
    tutti hanno lo stadio in periferia
    noi no..
    tristezza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alex1950 - 5 anni fa

      Si potrebbe accorpare qualche comune … p.e. Campi e Sesto F.no … del resto si parla anche di accorpare Toscana Umbria e Marche …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. BlandoTifoso - 5 anni fa

      E dove lo fai? comune di sesto mi pare unicredit ha i terreni giusti ed ha subito moltiplicato i costi.. e dove vai oltre sesto? non è che c’è tutto questo posto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. alex1950 - 5 anni fa

    Scusate, una domanda banale, ma quanto chiede Unipol per cedere il suo terreno ?
    Vi siete posti, avete mai posto questa domanda a chi di dovere ?

    Se no si gira intorno al problema e si fa finta di credere che la soluzione non ci sia, dai !

    La soluzione c’è, ci sarebbe, ma non la si vuole trovare, perché tra chi non gliene frega nulla (e non vorrebbe neppure l’aeroporto nuovo) e tra chi non ha intenzione di farlo perché non vuole spendere, possibile che si debba passare … da bischeri solo noi tifosi ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Xela - 5 anni fa

    scusate io mi sono perso un attimo nei conti. un’offerta propone 12 ettari, l’altra 9 che integrandosi diventano 13 (?) che sono quelli che servono (ma non erano 15?).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Federico da Pistoia - 5 anni fa

    Ci toccherà cantare “sotto l’acqua forza Viola alè” per molti anni ancora

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Romagnaviola - 5 anni fa

    quante pugnette. A Torino mano al portafoglio a via andare

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy