Mencucci nel pre gara: “Sousa? Merita la nostra fiducia”

Le parole del presidente della Fiorentina Women’s prima della gara contro il Qarabag

di Redazione VN

Ai microfoni di Radio Bruno interviene Sandro Mencucci, presidente della Fiorentina Women’s, prima della gara contro il Qarabag di Europa League: “Questa sera è calcio vero. Ho partecipato al pranzo con la Uefa e con i loro dirigenti. Ci credono molto, vogliono almeno un pari. Sicuramente sarà una gara tosta, è giusto che i viola giochi con giocatori forti come questa sera. Teniamo molto all’Europa League, siamo arrivati due volte in semifinale. E’ una competizione importantissima, credo che anche quest’anno abbiamo dimostrato di essere i più forti nel girone. Anche arrivando primi rischieremmo comunque di trovare delle corazzate”.

“Chiesa in campo dal primo minuto con Babacar e Bernardeschi? Corvino diceva sempre che le nostre pianticelle sarebbero arrivate in prima squadra, poi ci sono anche Lezzerini e Perez ad esempio. Questo è sempre stato il nostro obiettivo, è servito anche l’ausilio del mister che li fa giocare in campo. Sousa? Noi fiorentini siamo sempre così, la polemica non ci manca. Vogliamo sempre vincere in ogni occasione, ma è così anche per il mister e per lo staff. Ci possono essere gare peggiori, fa parte del gioco. Ci sono squadra anche di blasone che fanno fatica ad andare avanti, quindi non dobbiamo drammatizzare. Dobbiamo stare tutti uniti per fare un bel lavoro in ogni competizione. Speriamo che anche in Europa potremo fare bene. Ho fiducia nel mister e nella squadra, la società investe e abbiamo progetti come quello dello stadio in ballo”.

“Antognoni? Siamo tutti felici del suo ritorno. E’ una persona di grande esperienza, tutti gli vogliamo bene. Da gennaio sarà uno di noi, ma per me lo è sempre stato. La Fiorentina Women’s? Non c’è stato alcun ridimensionamento. Per noi è doveroso dover parlare di scudetto, la nostra squadra è molto ben formata. La prossima settimana anche l’Udinese Calcio presenterà la sua squadra femminile. Ora siamo primi e non dobbiamo mollare. Il campionato femminile è difficile, non possiamo permetterci di distrarci con le medio piccole, perché le avversarie più forti non mollano. Mi auguro che le nostre giocatrici adesso con la Nazionale in Brasile tornino in forma per mantenere questo trend almeno fino al prossimo scontro diretto con il Brescia. L’obiettivo è vincere il titolo”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. massimo_383 - 4 anni fa

    Quei mentecatti di tifosi che chiedono la testa di Sousa dovrebbero invece chiedere la testa di Corvino che ha comprato tutti mediocri giocatori, non c’è n’è uno buono

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy