Lucchesi: “Antognoni e Batistuta in coppia, che spettacolo. Contento per Pradé”

Lucchesi: “Antognoni e Batistuta in coppia, che spettacolo. Contento per Pradé”

L’ex direttore viola, adesso al Palermo, ha fatto l’in bocca al lupa al sempre più probabile futuro d.s. gigliato, aspettando l’ufficialità del suo ritorno

di Redazione VN

Così Fabrizio Lucchesi poco fa al Pentasport di Radio Bruno Toscana:

Sono molto felice per Daniele (Pradé, ndr), aspettando ovviamente l’ufficialità. Io il suo maestro? E’ un ragazzo fantastico e si merita questo ritorno, considerando l’affetto che lo lega alla città di Firenze. E sono contento che lui e Montella tornino a lavorare insieme, considerando quanto questo ticket aveva fatto bene nel triennio precedente. La nuova proprietà ha portato entusiasmo e dall’esterno credo sia anche molto affidabile, adesso diamo il tempo di lavorare. Dare un ruolo di peso ad Antognoni e portare nel club anche Batistuta penso siano altre due mosse davvero intelligenti. Giancarlo è uno che ha il sangue viola, Bati è tanta, tanta roba. Avevo provato anche io ai miei tempi fiorentini a coinvolgerli, ma non me lo permisero. Adesso devono stare a sentirli, perchè sono due grandissimi personaggi.

Violanews consiglia

Marino all’Udinese: ecco il sostituto di Pradé al club friulano

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Daniele C. - 4 mesi fa

    Adoro Bati ma secondo me servirebbe più uno navigato come Giovanni Galli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bitterbirds - 4 mesi fa

    finalmente due competenti privi di interessi da sensale, oltretutto sinceramente innamorati della fiorentina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. fudo77 - 4 mesi fa

    adesso che i “cadaveri” sono ancora caldi, c’é la corsa ad esternare il proprio livore sopito …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. batigol222 - 4 mesi fa

    Capito? “Ho provato a coinvolgerli ma non me l’hanno permesso”
    Questi infami hanno fatto di tutto per non coinvolgere le bandiere nel club, non avrebbero mai permesso lo scempio degli ultimi anni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bati - 4 mesi fa

      ma c’era un motivo a quei tempi dai. Rischi di continuità societaria con procedimento fallimentare in corso assumendo un ex dirigente della società fallita. Ma dai, si può essere meno assurdi. Antognoni è stato (giustamente) caldamente imposto a Commisso, tanto per dirti quanto ce l’avessero con lui.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Burlamacchi - 4 mesi fa

        Anche ammettendo sta cosa (il fallimento aveva ben altri responsabili), il rientro poteva avvenire comunque e molto prima di quando è avvenuto.

        Non è un mistero che la precedente proprietà fosse reticente a far entrare ex viola nei ruoli di comando. Perchè anche Antognoni, che porti come esempio positivo, è stato fatto rientrare solo da poco tempo (non neghiamo che è stato complicato, dai) e con un ruolo più di rappresentanza. Tant’è che con la nuova proprietà pare che verrà maggiormente valorizzato rispetto a prima.

        Ma mi viene in mente anche la vicenda di Guerini.

        Non sono certo discorsi “assurdi”. Sennò qua sembra che i Della Valle si circondassero continuamente di ex viola e che Cognigni Mencucci ecc fossero dei passanti…

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy