L’opinione: “Nuovo ciclo? Mai chiuso il vecchio… Su Montiel e Vlahovic qualcuno sbaglia”

L’opinione: “Nuovo ciclo? Mai chiuso il vecchio… Su Montiel e Vlahovic qualcuno sbaglia”

Così Francesco Matteini: “Sono costati cari ma Pioli non li considera pronti, o sbaglia lui o si è sbagliato ad acquistarli”

di Redazione VN

Ospite negli studi del Pentasport, il giornalista Francesco Matteini ha commentato l’attualità viola ripartendo dalla visita di Cecchi Gori e dalla prossima festa di Batistuta che stanno suscitando interesse: “Non avendo grandi emozioni nel presente, ai tifosi viola non resta che guardarsi indietro. C’è un tentativo di attaccarsi a qualcosa che riaccenda la passione, che in questi ultimi anni è andata in sonno. Sento parlare di nuovo ciclo nella prossima stagione, purtroppo ormai c’è l’abitudine di aprire nuovi cicli prima che quelli precedenti si siano mai conclusi. Montiel e Vlahovic? Vorrei che Pioli avesse il coraggio di lanciarli e dar loro delle chance. Lui dice che non sono pronti, ma sono costati diversi soldi e altri giocatori della loro età trovano spazio in Serie A. Quindi o sbaglia Pioli, oppure ha sbagliato Corvino ad acquistarli”. E MONTIEL SCALPITA: “IMPARO DA CHIESA E ASPETTO IL DEBUTTO”

 

vnconsiglia1-e1510555251366

Mirallas consiglia Chiesa: “Gli conviene restare a Firenze. Ne ho visti tanti come lui…”

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gasgas - 6 mesi fa

    La società in mano al mago del Salento non poteva che portarci a dove siamo. La storia parla chiaro. Chi continua a difendere questo signore mi chiedo che partite guardano…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mario - 6 mesi fa

    Corvino ragiona come un politico, ritornato ha fatto tabula rasa perché con le briciolo delle svendite dei giovani si è creato il suo parco giocatori da speranza plusvalenza. La sua sfortuna è stata che diversi della passata gestione erano dei buoni giocatori e ha rimediato sonore figure di mer… svendendoli. Purtroppo per lui chi c’era prima probabilmente ci capiva di calcio molto più di lui

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. vecchio briga - 6 mesi fa

    Tra gli errori di Pioli quello di non aver proprio considerato alcuni giovani mi sembra uno dei peggiori. Speriamo lo faccia ora che il campionato non ha più nulla da dire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ilRegistrato - 6 mesi fa

    Ma Mazuch e Hable? Chi se li ricorda? La presentazione alla stampa come due campioni pero’ ce la ricordiamo tutti, giusto per non fare montare la testa ai giovani e tenerli con i piedi per terra. E il nuovo Maldini anche noto come Brivio? C’e’ chi paragona tutti questi a Piccini, Zaniolo, e Mancini, o anche Chiesa e Bernardeschi, tutti giocatori guarda caso dove Corvino non c’entra niente. La differenza e’ che questi ultimi giocatori sono stati cresciuti in casa e tenuti a lavorare fino a che non viene il momento di fare il salto al calcio vero. Gli altri vengono acquistati con grandi promesse, hanno un contratto principesco per dei ragazzi di 17 o 18 anni, si montano la testa e non vanno piu’ da nessuna parte. Infine quando si parla di ragazzi di 18 anni bisogna andarci molto cauti. Come ho detto in passato a 18 anni giocavano nelle prime squadre della gente che si chiamava Maradona e Pele’. Antognoni stesso a 18 anni nella Fiorentina faceva la riserva di Merlo. Saluti ai grandi intenditori di calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Burlamacchi - 6 mesi fa

      Condivido tutto.

      Si potrebbe discutere per ore di tutti i soldi spesi da Corvino su vari giocatori e che potevano invece essere usati per prendere qualche bel giocatore che avrebbe migliorato la squadra.

      Perchè 2 milioni di qui, 3 di là, 1 e mezzo di su, 4 di giù e siamo già a oltre 10 milioni.

      Se poi dobbiamo vendere Veretout, Milenkovic, Biraghi o addirittura Chiesa, per veder spendere così quei soldi, tanto vale tenerseli in squadra.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. giac - 6 mesi fa

    e piccini? poteva recomprarlo a 3 milioni invece ha preferito bruno gaspar grande!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 6 mesi fa

      Eh, ma lui è il top player dei direttori sportivi, mica cincirinella!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Alan1971 - 6 mesi fa

    Vorrei far notare a chi dice che la “squadra è giovane di suo”, che a Cagliari nell’ultima partita sono scesi in campo:
    Terracciano (29 anni)
    Milenkovic (21 anni)
    Pezzella (27 anni)
    Ceccherini (26 anni)
    Nørgaard (25 anni)
    Chiesa (21 anni)
    Benassi (24 anni)
    Gerson (21 anni)
    Biraghi (26 anni)
    Mirallas (31 anni)
    Muriel (27 anni)

    Età media 25, 2.
    Anche ammettendo che Terraciano sia un sostituto momentaneo di Lafont che ha 20 anni, tutti gli altri vanno dai 21 anni (3) in su, fino ai 31 di Mirallas.
    Se si vuole aggiungere altri titolari mancanti a Cagliari, si aggiunge Veretout (26 anni) ed Edimilson Fernandes (22); aggiungiamo pure altra gente che ha giocato spesso, tipo Pjaca (23) e Dabo (27).

    Dove sarebbe questa “gioventù” così tanto decantata?…. evidentemente nella media della rosa complessiva, che conta adesso i Vlahovic, Montiel e contava ad inizio anno i molti Primavera che a gennaio sono andati via (Sottil & co.).
    Ma continuare a dire che questa squadra è giovane è fuori dal mondo: non saranno vecchi ma non sono neanche neonati, eh.
    Una media di 24-25 anni è “giusta” in ogni squadra europea, non c’è proprio niente di così speciale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bianco - 6 mesi fa

      Alan 1971 puoi fare le tabelle che vuoi ma e’ appurato che siamo la squadra piu’ giovane del campionato quindi tutto il resto sono chiacchere trovami una squadra piu giovane della nostra i ti daro’ ragione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. bianco - 6 mesi fa

    puo’essere che con una squadra gia’giovane di suo non sia ancora il momento che potrebbe essere il prossimo anno o vogliamo darli via come abbiamo fatto con Mancini Zaniolo e poi rimpiangerli fra un paio di anni e infamare Corvino ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 6 mesi fa

      Mancini e Zaniolo li ha appunto dati via Corvino, giusto per dire…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. giac - 6 mesi fa

        e piccini? poteva recomprarlo a 3 milioni invece ha preferito bruno gaspar grande!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. wolwerit - 6 mesi fa

        X essere precisi zaniolo è andato via dopo due mesi che corvino era tornato ed aveva già firmato con chi voleva diamo le colpe a corvinonma zaniolo c è stato con sousa prade

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Burlamacchi - 6 mesi fa

      Concordo con le risposte che ti hanno già dato.

      Al limite potevi citare Rebic. Forse sarebbe stato un esempio più calzante.
      Ma anche qui si parla di un giocatore pagato un sacco e rivenduto con una minusvalenza (che rischia di rimanere tale nonostante le roboanti cifre che si leggono intorno al ragazzo, che però l’Eintracht evita di vendere per non rimetterci).

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy