Pioli: “Prima avrò i giocatori e prima sarò contento, Kalinic situazione non definita”

Pioli: “Prima avrò i giocatori e prima sarò contento, Kalinic situazione non definita”

Mister Pioli ha parlato in conferenza stampa dopo il match contro il Val di Fassa Team

di Iacopo Nathan
Pioli

Il tecnico della Fiorentina, Stefano Pioli, ha parlato così in conferenza stampa al termine dell’amichevole contro il Val di Fassa.

Giudizio sui giovani?

“I Giovani stanno lavorando molto bene, con grande entusiasmo come è giusto che sia. Hanno provato a fare quello che gli abbiamo chiesto, mi è piaciuto l’atteggiamento e la voglia di fare qualcosa di interessante.”

Squadra competitiva?

“L’ho detto, la squadra sarà competitiva. Poi prima avrò i giocatori e più sarò contento, però c’è tanto da fare. La società lo sa che prima avrò la squadra e più sarò contento. Io penso a lavorare e dare il massimo”

Vecino? 

“Nel 4-2-3-1 gioca tra i due mediani, per me è un giocatore completo. Già da oggi ha dimostrato aggressività e capacità di creare gioco, nonostante tutto non voglio fare a meno dei suoi inserimenti, perchè è molto bravo a concludere e pericoloso in zona gol”

Kalinic?

“Ho avuto delle ottime impressioni parlando con i miei giocatori, sono ragazzi molto seri e responsabili, insieme possiamo fare un ottimo lavoro. Da Nikola ho avuto la stessa disponibilità che ho avuto dagli altri, ma ancora la situazione deve definirsi.”

Hagi?

“Oggi l’ho fatto giocare perchè c’era necessità, ma è arrivato solo ieri. Sicuramente ha qualità, ma dobbiamo ancora vedere come andrà il suo futuro.”

Hugo?

“Non credo che l’irruenza sarà un suo problema. Viene da un calcio diverso, ma lui deve calarsi in un reparto. Si sta inserendo, è curioso, chiede, sta già imparando la lingua. Credo che abbia i mezzi per diventare un ottimo difensore.”

Io diverso da Sousa perchè più italiano?

“Sicuramente (ride, ndr). Ho letto le parole di Astori di ieri, mi piace leggere le dichiarazioni dei miei giocatori. Sicuramente staremo attenti alla fase difensiva, perchè quando la squadra non avrà il pallone dovremo essere bravi a interpretare bene ogni situazione ed ogni gara. Dobbiamo curare ogni transizione, so quale è il lavoro che voglio che la mia squadra faccia.”

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Babbo Viola - 2 anni fa

    Si fosse preso prima Stefano!!!! Quanto mi garba. Con un pochino di paazienza e tanto incoraggiamento farà bene. Spero rimanga a lungo e abbia il tempo di trasmettere la sua voglia ai tifosi prima che ai giocatori. Restando uniti si può arrivare dove ci meritiamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Bob - 2 anni fa

    Stati tranquillo quando Corvino avrà comprato altri 12 sedicenni a 1-2 milioni chebpoi spariranno come sempre, poi si occuperà anche di farti la squadra magari dopo 1-2 partite dall’inizio del campionato…ZERO PIANIFICAZIONE COME SEMPRE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bitterbirds - 2 anni fa

    piano pioli, piano…non t’allargare troppo sulle tue necessità per il civettino è permaloso come pochi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. daddo - 2 anni fa

    Prova a chiamare Sousa…. lui li chiese da secondo in classifica, risposta :TINO COSTA e BENALOUANNE.. Hai da pedalare caro Stefano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. el_sup - 2 anni fa

      un daddo fa il solito broddo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. daddo - 2 anni fa

        grande el sup!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Paolo - 2 anni fa

    Anche oggi Pioli, nel suo intervento, non ha sbagliato una virgola. Pantaleo continua a scommettere, ragazzini in quantità industriale, ma capirà mai? Intanto a Moena, sugli esterni vanno i portieri Cerofolini e Satalino. Corvino, Corvino…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. vecchio briga - 2 anni fa

    Pioli mi piace, mi sembra uno molto chiaro. Ovviamente si fida della società, altrimenti non firmava nemmeno. Però sottolinea in conferenza stampa che la società sa che c’è da fare tanto e alla svelta. Tutt’altro che un aziendalista yes man. Voglio vedere quanto dura l’idillio….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Up The Violets - 2 anni fa

    Cambiano gli allenatori ma di questi tempi si sentono sempre gli stessi discorsi: che è stata promessa loro una squadra competitiva e che sperano di avere a disposizione quanto prima i giocatori “veri”, perché trascorrere il ritiro ad allenare i giovani servirebbe solo se ci fossero le squadre B come all’estero, dato che tra Primavera e prima squadra c’è troppa differenza per pensare di preparare tutti i ragazzi all’esordio tra i grandi.

    La speranza è sempre che quest’anno la musica cambi e Pioli, tra un paio di settimane, non abbia la stessa faccia preoccupata che i predecessori avevano alla fine di quasi ogni ritiro, perché se davvero c’è da fare una ricostruzione non è pensabile di aspettare agosto. Ma dato che al 12, ormai quasi 13 luglio Corvino sta continuando a traccheggiare sul mercato in uscita e intanto inganna il tempo comprando ragazzini, si tratta di una speranza e non di una convinzione, tantomeno di una certezza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ghibellino viola - 2 anni fa

      Ma ti pagano per essere sempre così critico a prescindere, qualunque sia la notizia?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Up The Violets - 2 anni fa

        A me no. A te invece, per fare finta che vada sempre tutto bene?

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy