La notte del capitano: il sogno Copa America e la Fiorentina per ora aspetta

La notte del capitano: il sogno Copa America e la Fiorentina per ora aspetta

Pezzella, stanotte la sfida contro il Brasile. Quando tornerà in Italia parlerà con la Fiorentina…

di Stefano Rossi, @StefanoRossi_

Mentre buona parte dei giocatori della Fiorentina sta facendo rientro a Firenze dalle lunghe vacanze, German Pezzella non si è mai fermato. La sua stagione sta andando avanti, questa notte il capitano viola (ore 2.00 italiane) sfiderà il Brasile: in palio c’è la finale di Copa America. Ancora una volta farà coppia con Otamendi, davanti si troverà calciatori del calibro di Gabriel Jesus, Coutinho, Everton e Firmino. E’ una sfida affascinante, per un difensore che proprio con le prestazioni in viola è entrato in pianta stabile nel giro della nazionale argentina. L’altra semifinale, in programma fra due giorni, è fra Cile e Perù.

Pezzella inizierà le vacanze soltanto al termine della competizione. In Brasile lo sta seguendo la sua famiglia, insieme alla compagna Agustina. Dalla tribuna fanno il tifo per lui e per la nazionale argentina. Adesso il giocatore è concentrato solo su questo torneo, poi andrà chiarito il suo futuro. Non appena rientrerà in città incontrerà i dirigenti viola per fare il punto della situazione. Ad oggi è probabile che il capitano resti ancora in viola: il cambio di proprietà ha favorito questa possibilità. Sì, perchè fu proprio lui ad esprimere il malumore del gruppo quando le parole di Mario Cognigni ed i comunicati societari spinsero Stefano Pioli alle dimissioni. Al netto di tutto questo una chiacchierata è necessaria, anche sul tema della fascia di capitano che in diversi vorrebbero sul braccio di Federico Chiesa. Prima il campo, poi il futuro. Pezzella a Firenze sta bene, Bagno a Ripoli è diventata la sua casa. Ma un confronto con la società per i piani futuri sarà utile.

FOTO – Venuti è già a Firenze e si gode… l’Antico Vinaio

Ceccherini, la preparazione inizia con gli amici: selfie di gruppo prima di rientrare a Firenze

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy